Tipress
HCAP
21.09.17 - 09:450
Aggiornamento : 23:29

I tre moschettieri non bastano, le reti devono venire (anche) da altri

Nel promettente inizio di campionato sta segnando solo la prima linea (10 reti su 12). Agli altri attaccanti e ai difensori - sempre a secco di gol - si chiede un maggior contributo offensivo

AMBRÌ - Cinque partite. Sei punti. Dodici reti segnate. Ottavo posto. L’avvio della squadra di Cereda in questo primo scorcio di campionato è promettente. Le vittorie nel derby e con il Langnau e le buone prestazioni contro Davos e Berna hanno portato fiducia in tutto l’ambiente biancoblù. E molte scommesse sono state (finora) vinte. Conz ha avuto un buon impatto sul campionato non facendo rimpiangere Zurkirchen. D’Agostini è tornato bomber di razza e in sole cinque partite ha già messo a segno i punti (9) ottenuti nella scorsa regular season. Zwerger ha confermato tutto il suo enorme potenziale, sfornando 2 reti e 4 assist. E pure Emmerton - nonostante qualche spreco di troppo - ha iniziato a trovare la via del gol con una certa regolarità (3 reti). I tre moschettieri formano una prima linea spettacolare, concreta e decisiva. L’unica, per ora, a dare garanzie a livello realizzativo.

Dieci per tre, due per gli altri - Delle dodici reti segnate, dieci sono infatti state firmate dal trio delle meraviglie. Gli altri tre blocchi si dividono (per ora) le briciole, con Jeff Taffe (a seguito di un powerplay) e Lukas Lhotak a essere stati gli unici a sfatare l’egemonia, trovando il gol nell’ultima partita contro il Langnau. Questa dipendenza dalla prima linea potrebbe alla lunga diventare un’arma a doppio taglio per i biancoblù, che puntano sul rientrante Guggisberg (subito decisivo in coppa contro l'EVZ Academy) e nella forma ritrovata da Taffe e Monnet per avere maggiori frecce al proprio arco.

Zero gol da dietro - Ma se a livello realizzativo gli attaccanti (a parte tre) piangono, i difensori non ridono. L’Ambrì è infatti l’unica squadra di National League a non aver ancora trovato una rete con un giocatore del suo reparto arretrato. Nella speciale classifica comandano per adesso Berna, Lugano e Zurigo con tre centri trovati dalle retrovie. La mancanza di qualità offensive nei propri terzini era d’altronde una problematica nota. Ngoy, Jelovac, Collenberg, Trunz e Zgraggen hanno caratteristiche prettamente difensive, Fora, nonostante un ottimo slapshot, non finisce spesso sui tabellini, mentre Pinana e Moor sono ancora acerbi.

Si può dare di più - Tutto il peso offensivo della difesa si trova quindi sulle spalle di Nick Plastino, che per ora non ha convinto appieno. Nonostante abbia trovato tre assist e difensivamente abbia fatto anche bene, da lui ci si aspettano anche impulsi offensivi importanti, soprattutto in powerplay. Per ora, invece, il numero 44 - che è oltretutto il giocatore più utilizzato della rosa - è stato piuttosto timido. Pochi dei suoi 12 tiri nello specchio - ottavo nella speciale classifica dei difensori di tutta la Lega - sono stati realmente pericolosi. Plastino - che comunque martedì ha trovato la prima rete ufficiale in maglia biancoblù nella partita di coppa - e gli attaccanti sono quindi chiamati a essere più concreti in fase realizzativa. Per non lasciare troppo soli i tre moschettieri. Per confermare un avvio promettente. Tutti per uno e uno per tutti.

Commenti
 
albertolupo 2 anni fa su tio
fin che i difensori difendono e almeno una linea segna regolarmente, teniamo gli equilibri raggiunti finora e facciamo un passettino per volta... ;-)
Gio 2 anni fa su tio
Commento interessante, ma a Jelovac - oggi il nostro miglior difensore svizzero - piace spesso entrare nel terzo per tentare qualcosa. Su Plastino non ho nulla da dire, se non che è un ottimo difensore per quel che l'abbiamo pagato. Ora con il rientro di Guggi c'è un'arma in più, senza dimenticare che Lhotak si è sbloccato e spero in un futuro migliore per lui. Forza Ambrì.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SERIE A
2 ore
«CR7? Serve rispetto per gli allenatori e i compagni»
Roberto Mancini ha detto la sua sul "caso" di Cristiano Ronaldo, furioso dopo essere stato sostituito da Sarri. Nel frattempo l'asso portoghese ha chiuso la polemica sui social
MOTOGP
5 ore
Marquez accarezza Rossi: «Discesa dolce dolce»
Lo spagnolo ha teso la mano al Dottore e parlato di rinnovo: «I soldi non mi interessano. Rimango in Honda se il progetto mi convince»
FORMULA 1
8 ore
«Leclerc veloce quanto Vettel e... più intelligente di quanto si pensi»
Felipe Massa ha spezzato una lancia in favore del pilota della Ferrari: «Sta gestendo perfettamente la situazione. È uno da seguire con attenzione»
SERIE A
11 ore
I fantastiliardi di Ronaldo e le p***e di Sarri
La seconda sostituzione consecutiva ha fatto infuriare il portoghese, che ha lasciato il mondo-Juve sbattendo la porta. Per i bianconeri necessaria una mediazione
SUPER LEAGUE
14 ore
Cornaredo non esplode: il Lugano non riesce a vincere in casa
La formazione bianconera non è ancora stata in grado di regalare un successo casalingo ai propri tifosi
NAZIONALE
17 ore
La giovane Nazionale stupisce: due punti totali per Bertaggia e Fazzini
I rossocrociati hanno conquistato la Deutschland Cup davanti alla Germania
TENNIS
1 gior
Niente da fare per Federer, esulta Thiem
Il campione renano è stato sconfitto con il punteggio di 7-5, 7-5
SUPER LEAGUE
1 gior
«Tutti ci hanno provato, ma senza fortuna. Dobbiamo trovare le giuste soluzioni»
Marco Aratore ha commentato la sconfitta col Basilea: «Non era facile, ma nel secondo tempo la reazione c'è stata. Dovevamo trovare la rete per metterli in difficoltà»
SUPER LEAGUE
1 gior
«L'importante è rimanere calmi, non bisogna stravolgere tutto»
Maurizio Jacobacci, mister del Lugano, si è espresso dopo il ko interno col Basilea: «Loro hanno segnato con troppa facilità. Ora abbiamo 14 giorni per lavorare bene»
SUPER LEAGUE
1 gior
Il Lugano s'inchina al Basilea
I bianconeri di Jacobacci, di scena a Cornaredo, sono stati sconfitti 3-0 dai renani. Sfida pirotecnica allo Stade de Suisse, dove l'YB ha piegato 4-3 il San Gallo. Sorride lo Zurigo (4-2 sul Sion)
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile