Udinese
0
Parma
1
1. tempo
(0-1)
NJ Devils
ANA Ducks
19:00
 
Udinese
SERIE A
0 - 1
1. tempo
0-1
Parma
0-1
 
 
11'
0-1 INGLESE ROBERTO
INGLESE ROBERTO 0-1 11'
Venue: Dacia Arena.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 25,132.
History: 15W-10D-18W.
Goals: 59-61.
Age: 25,0-28,9.
Sidelined Players: UDINESE - Rolando Mandragora (Red card suspension), Ignacio Pussetto (Yellow card suspension), Molla Wague (Calf), Lukasz Teodorczyk (Inguinal Hernia), Emmanuel Badu (Arthroscopie), Samir (Torn Ankle).
PARMA - Federico Dimarco (Muscle), Alberto Grassi (Cruciate Ligament Rupture).
Ultimo aggiornamento: 19.01.2019 18:19
NJ Devils
NHL
0 - 0
19:00
ANA Ducks
Ultimo aggiornamento: 19.01.2019 18:19
Keystone
HCL
15.09.17 - 22:230

Zurigo sottotono e preso in contropiede: il Lugano lo domina

Alla Resega finisce 6-1: ottima la prestazione dei bianconeri, attenti in difesa, cinici in powerplay e…in boxplay. Gli uomini di Ireland salgono al secondo posto in classifica

LUGANO - Presentatosi alla Resega privo di Petterson e Sjögren, lo Zurigo (sconfitto con un secco 6-1), è partito comunque con il piede sull’acceleratore, mettendo subito pressione sul rientrante Merzlikins (ottima la sua prestazione) e procurandosi la prima superiorità numerica dopo 2’26’’. Ma dalla penalità sui conti di Ronchetti, paradossalmente è stato il Lugano a trarre vantaggio, grazie al prorompente contropiede di Sannitz che, entrato nel terzo zurighese, ha messo il disco sul bastone di Vauclair, il quale ha trafitto Schlegel per l’1-0 locale al 5’.

Dopo l’inaspettato vantaggio, i padroni di casa hanno preso slancio e il ritmo della partita si è alzato notevolmente, dando vita a una sfida aperta e caratterizzata da occasioni su entrambi i fronti. La ghiotta opportunità per pareggiare, lo Zurigo l’ha avuta sul finire di periodo, quando ha avuto l’opportunità di giocare in powerplay: incredibilmente a segnare è stato però ancora il Lugano grazie ad un altro micidiale contropiede, questa volta di Bertaggia, che ha infilato con freddezza Schlegel tra i gambali al 18’ (2-0). Un doppio vantaggio che, poco dopo, è stato subito dimezzato dalla conclusione chirurgica di Kenins (18’47’’) su cui il connazionale lettone Merzlikins non ha potuto opporsi.

L’equilibrio ravvisato nel primo tempo è svanito in entrata di periodo centrale, in cui il Lugano ha approfittato dello stato confusionale degli zurighesi per trafiggerli addirittura tre volte in nove minuti e portarsi sul 5-1: due le reti trovate da un finalmente produttivo powerplay, con Bürgler (21’39’’) e Cunti (28’59’’), divise dalla prima rete in campionato con la maglia bianconera di Sanguinetti (24’13’’). Incrementato un cospicuo vantaggio, il Lugano ha continuato ad impensierire Flüeler (subentrato a Schlegel dopo la quinta segnatura dei sottocenerini), dimostrandosi sempre attento e ordinato in una fase difensiva troppo funzionale per uno Zurigo stranamente privo di idee e senza più convinzione.

Nel terzo tempo prevale la noia, e a scrivere la parola fine di una partita conclusasi praticamente già dopo 30’ ci ha pensato Dario Bürgler al 42’11", andando a trovare la seconda rete della sua serata e a fissare l’eloquente risultato definitivo sul 6-1: per lo Zurigo si tratta della prima sconfitta stagionale.

LUGANO – ZSC LIONS 6-1 (2-1; 3-0; 1-0)

Reti: 5’01’’ Vauclair (Sannitz/esp. Ronchetti!) 1-0. 18’01’’ Bertaggia 2-0 (esp. Sanguinetti! 2-0. 18’47’’ Kenins (Blindenbacher) 2-1. 21’39’’ Bürgler (Klasen/esp. Karrer) 3-1. 24’13 Sanguinetti (Klasen) 4-1. 28’59’’ Cunti (Lajunen, Klasen/esp. Prassl) 5-1. 42’11 Bürgler (Lajunen) 6-1.

LUGANO. Merzlikins; Furrer, Sanguinetti; Vauclair, Wellinger; Ronchetti, Chiesa; Riva; Sannitz, Lapierre, Fazzini; Klasen, Lajunen, Bürgler; Bertaggia, Cunti, Walker; Romanenghi, Morini, Reuille.

Penalità: Lugano 6x2'; Zurigo 6x2'

Note: Resega, 5477 spettatori. Arbitri: Oggier, Vinnerborg, Kaderli, Kovacs.

Lugano senza Brunner, Ulmer (infortunati), Kparghai (ammalato) e Hofmann (impegnato al campo di allenamento dei Carolina Hurricanes). Designati quali migliori in pista Bürgler e Kenins.

Commenti
 
BarryMc 1 anno fa su tio
Grande match bianconero!!!
El Jardinero 1 anno fa su tio
Partita strepitosa del Lugano. Subisce un breve forcing iniziale dei tigurini , ma appena si assesta inizia a dominare la partita. Realizza reti (in ogni special team) e dimostra di indirizzare la partita sul giusto binario fin da subito. Non permette il "ritorno" dei Lions come ha fatto in altre gare di questo inizio di campionato. Grandi !! Avevo chiamato Bertaggia e Sanguinetto han risposto... Bürgler top scorer gigante e svizzero e poi Klasen , Cunti, Lajunen in crescita e che dire di Vauclair? Tanta roba
Stefano Marotta 1 anno fa su fb
Quando il Lugano vince l'avversario è sempre sottotono...ha giocato sottotono la prima partita di campionato ma pochi l'hanno sottolineato,va bene così dai😉👍
Vittoria Bordoli 1 anno fa su fb
È stata una bellissima partita. Grande squadra.
skorpio 1 anno fa su tio
Se fosse stato l Ambri..:"Grande Ambri!!! Battuto il fortissimo Zurigo"...
Clody Clo 1 anno fa su fb
Complimenti x il titolo! Non è merito del lugano che li cancellati dalla pista?!
Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
zurigo
bürgler
vantaggio
esp
klasen
contropiede
sanguinetti
resega
schlegel
TOP NEWS Sport
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report