Keystone
+ 2
HCL
23.03.17 - 22:300
Aggiornamento : 24.03.17 - 09:22

Il Berna graffia e vince gara-2: Lugano al tappeto

Gli Orsi si sono imposti 4-1 alla Resega, impattando la serie che ora è diventata un best-of-5. Ai bianconeri non è bastata la rete di Hofmann per tenere a bada le sfuriate dei capitolini

LUGANO - Centrato immediatamente il break in terra bernese, il Lugano giovedì sera è tornato in pista per ospitare gli Orsi in occasione di gara-2 delle semifinali dei playoff. Recuperato Vauclair (che però ha giocato solo un paio di cambi), Ireland ha deciso di puntare sulla medesima formazione capace di imporsi alla PostFinance Arena, dando fiducia agli stessi blocchi e ai quattro stranieri d'attacco.

Vivo e molto intenso, il primo tempo ha tenuto tutti col fiato sospeso. I bianconeri hanno approcciato molto bene all'incontro, a differenza di quanto avvenuto a Berna, ma Genoni ha sempre risposto alla grande, come sul solito Bürgler in apertura di match. La mira e la buona sorte - leggasi traversa dello stesso numero 87 e tap-in volante fallito da Hofmann - non hanno arriso ai sottocenerini che, durante il primo boxplay, hanno immediatamente pagato dazio: Rüfenacht (9') è stato abile a beffare Merzlikins, rompendo così quell'equilibrio che ha comunque contraddistinto i primi 20'.

Sospinto da un paio di powerplay a suo favore - gli Orsi hanno giostrato anche in 5 contro 3 per una ventina di secondi - il Berna nella prima metà del secondo periodo ha dominato l'incontro, ha giocato spesso nel proprio terzo offensivo, mettendo in seria difficoltà il Lugano. La rete di Bodenmann (31') è così giunta come logica conseguenza. Da quel momento in poi i bianconeri sono tornati a mettere la testa fuori dal guscio, punzecchiando Genoni e trovando la meritatissima rete con Hofmann in powerplay (36').

Tornati sul ghiaccio, nel terzo parziale bianconeri e capitolini hanno faticato a costruire trame interessanti: le difese hanno spesso avuto la meglio sugli attacchi. Veloce, ma poco spettacolare, il periodo conclusivo ha vissuto la sua vera e propria fiammata al 54' quando Gerber dalla blu ha fulminato nuovamente Merzlikins, chiudendo virtualmente l'incontro. Il Lugano infatti, pur giocando con cuore e in 6 contro 5, non è riuscito nel proprio intento, incassando al contrario l'1-4 conclusivo firmato da Plüss (59').

Il Berna, così, ha subito reagito allo schiaffo casalingo, sbancando la Resega e rimettendo in equilibrio la serie. Sabato alla PostFinance Arena andrà in scena il terzo atto: il Lugano, che dopo quattro vittorie consecutive è tornato a perdere, dovrà ritrovare le migliori sensazioni e la chiave di volta giusta per tentare di imporsi nuovamente in trasferta.

LUGANO-BERNA 1-4 (0-1; 1-1; 0-2)
Reti: 8'23 Rüfenacht (Lasch/5c4) 0-1; 30'19 Bodenmann (Ebbett) 0-2; 35'16 Hofmann (Lapierre, Fazzini/5c4) 1-2; 53'21 Gerber 1-3; 58'17 Plüss (Moser/5c6!) 1-4.
LUGANO: Merzlikins; Furrer, Chiesa; Klasen, Zackrisson, Bürgler; Vauclair, Ulmer; Hofmann, Martensson, Bertaggia; Ronchetti, Hirschi; Sannitz, Lapierre, Fazzini; Sartori, Morini; Reuille, Gardner, Walker.
Penalità: 7x2' Lugano; 4x2' Berna + 10' Rüfenacht.
Note: Resega, 7226 spettatori. Arbitri: Vinnerborg, Wiegand; Borga, Kaderli.

Keystone
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
El Jardinero 2 anni fa su tio
Partita molto strana, Genoni ha sfoderato la sua miglior partita, come al solito arbitraggio pro Berna e alla fine viente fuori il pareggio nella serie. Berna fortissimo e compatto, ha meritato la vittoria e ora si ritorna alla Post Finance sabato sera per riprenderci il break. Dentro Wilson obbligatoriamente (assenza di Julio ahinoi..e Moser ieri ha giocato liberamente !!!) per Martensson. P.S.: ma chi bilancia i like i piottini frustrati ? :))))
Frankeat 2 anni fa su tio
Un goal è solo e tutta colpa nostra. Non puoi prendere due minuti (per due volte) perché hai 6 giocator in campo. Poi in inferiorità numerica ci hanno puniti giustamente. Poi dalla fifa ad un certo punto si sono ritrovati solo quattro. Se ne sono accorti in oltre 7000 sugli spalti, tranne quelli in pista e in panchina. :-(
Homer_Simpson 2 anni fa su tio
@Frankeat Verissimo, senza contare che la seconda penalità ha interrotto un contropiede, quasi un rigore.
BarryMc 2 anni fa su tio
@Homer_Simpson Il rigore era nettissimo, poi seguito dalla penalità a Darione per un presunto colpo di bastone ai danni di Genoni....comunque avvenuto dopo il fallo da rigore!
crapadagat 2 anni fa su tio
Capitolini??? Dizionario please
Homer_Simpson 2 anni fa su tio
@crapadagat Dizionario Treccani: Capitolino agg. [dal lat. capitolinus]. – Del Campidoglio. Per estens., del comune di Roma: amministrazione c., funzionarî capitolini. HC Lugano vs SC Roma :-D
El Jardinero 2 anni fa su tio
@crapadagat E come fatte quindi a dire "della capitale"`? ;)))
Frankeat 2 anni fa su tio
@Homer_Simpson Se ce la giochiamo sul ghiaccio gli facciamo un mazzo così. Se invece è sull'erba, la vedo dura. Mi piacerebbe però vedere un intervento di Elvis su tiro der Pupone.
crapadagat 2 anni fa su tio
@Homer_Simpson Era lì che volevo arrivare. Non è la prima volta che tio usa capitolino - cioè "del Campidoglio" - per riferirsi alla capitale.
sergejville 2 anni fa su tio
Ottimo primo tempo del Lugano ma senza raccogliere nulla... anzi! Una serata nella quale il disco non ha voluto saperne di entrare e il Berna (ottima squadra, si sa) ha avuto qualche episodio decisamente a favore, vedi 0-2 di rimpallo e due aste dei bianconeri. 1-1 e si riparte.
BarryMc 2 anni fa su tio
@sergejville Come sempre, la tua è un'ottima e precisa analisi. Forza che siamo vicini ai campioni in carica, dopo aver eliminato una signora squadra
TOP NEWS Sport
NATIONAL LEAGUE
48 min
«Bisogna avere pazienza e fiducia in Kapanen»
Marco Baron ha parlato del momento dei bianconeri: «Al Lugano manca qualche gol, soprattutto da giocatori del calibro di Bürgler»
HCAP/HCL
3 ore
Esame doppio per l'Ambrì, trappole per il Lugano
Weekend di campionato; i biancoblù sfideranno Friborgo e Losanna, i bianconeri se la vedranno con il Langnau
NAZIONALE
4 ore
C'è la sfida alla Georgia, i tre punti sono d'obbligo
Questa sera la Nati giocherà a San Gallo il penultimo match di qualificazione all'Europeo. Serve solo vincere
TENNIS
13 ore
Maestoso King Roger: piega Djokovic e vola in semifinale
Il campione renano ha liquidato il serbo con il punteggio di 6-4, 6-3
MOTOMONDIALE
13 ore
«Lorenzo? Triste vederlo in questa situazione»
In molti hanno commentato l'addio dello spagnolo. Marc Marquez: «È una sorpresa, ma ha dimostrato coraggio e personalità». Paolo Ciabatti, direttore sportivo della Ducati: «Decisione sofferta»
SERIE A
16 ore
CR7 smentisce Sarri: «Non sto bene, sto molto bene...»
L'attaccante della Juve, dal ritiro del Portogallo, manda un messaggio al tecnico: «Vi dico una cosa per tutte le prime pagine dei giornali...»
MOTOMONDIALE
18 ore
L'addio di Lorenzo: «Impossibile trovare ancora le motivazioni»
Jorge Lorenzo ha annunciato il ritiro all'età di 32 anni: «Adoro questo sport, ma adoro vincere. Mi sono reso conto che questo non è più possibile»
MOTOMONDIALE
20 ore
Lorenzo si ritira!
Il 32enne pilota spagnolo, cinque volte campione del mondo (tre nella classe regina), ha annunciato il suo addio al circus
FORMULA 1
22 ore
«La Ferrari bara», Verstappen ingenuo portavoce della Mercedes
Helmut Marko ha provato a chiudere la querelle innescata dall'olandese. «Lui ha esagerato, ma l'indagine è partita dalla Mercedes»
NATIONAL LEAGUE
1 gior
«Non stiamo panicando», a Berna tra preoccupazione e pancia piena
Cosa sta succedendo agli Orsi? Alex Chatelain: «Non c'è un unico aspetto che non va, dobbiamo rimanere positivi»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile