Keystone
LNA
16.01.17 - 09:000

Lugano, che danni in trasferta. Ambrì, i playout si avvicinano

A una decina di partite dal termine della regular season la lotta per un posto nei playoff sta entrando nel vivo

LUGANO - Il weekend appena trascorso ha evidenziato ancora una volta il mal di trasferta del Lugano, mentre l'Ambrì non riesce a racimolare i punti che meriterebbe per il gioco mostrato.

Dopo aver vinto venerdì alla Resega contro il Langnau i bianconeri non sono stati capaci, a Zugo, di invertire il trend negativo di risultati per quanto riguarda le partite fuori casa. Anche contro i Tori non è stata solamente la sconfitta a caratterizzare la trasferta, bensì la sterilità sotto porta mostrata dagli attaccanti. Si tratta della terza volta in questo campionato che i bianconeri regalano lo shut-out al portiere avversario: era già successo a Zugo e a Ginevra e in entrambi i casi il Lugano aveva perso 5-0.

Su 20 partite totali giocate finora lontano dalla Resega, i ragazzi di Shedden hanno vinto solamente in tre occasioni – contro Langnau, Losanna e Davos – e si tratta di un bottino decisamente misero per una squadra che non si piazzerà nelle prime quattro in classifica della regular season e che una volta conquistati i playoff, avversari permettendo, dovrà giocare forzatamente una partita in più fuori casa.

Nei 40 incontri disputati i bianconeri hanno ottenuto 53 punti, con 112 reti fatte e ben 135 (!) subìte, ovvero la peggior difesa di tutta la LNA. Il Lugano è ora ottavo in classifica, con 7 punti di vantaggio sul Kloten, ma con gli zurighesi che devono recuperare due partite.

Se il Lugano si lecca le ferite, non può sorridere nemmeno l'Ambrì. I biancoblù affrontavano infatti il Bienne fuori casa e il Ginevra alla Valascia e si sognava un fine settimana da sei punti, ma non è stato il caso. Malgrado Pesonen e compagni abbiano disputato due sfide di alto livello è arrivato solamente un punto in virtù di due battute d'arresto di misura (entrambe 3-2), una maturata all'overtime.

Perdendo questi due scontri diretti i leventinesi hanno probabilmente detto addio alla possibilità di fare i playoff, nonostante sussiste ancora la speranza di una rimonta. La matematica non li condanna ancora, ma i 12 punti di ritardo dall'ottava posizione occupata dal Lugano iniziano a essere troppi a 11 gare dal termine. È anche vero che i bianconeri hanno disputato una sfida in più e che ci sono ancora due derby da giocare alla Valascia. Ciò significa però che, da adesso, la squadra non potrà più sbagliare un colpo.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
MOTO GP
1 ora

Rossi vuole vincere e cambia tecnica: ecco la frenata a due dita

Il pilota italiano ha optato per un nuovo sistema di frenata che cambierà sensibilmente il suo stile di guida: «La staccata diventa più lineare e dolce»

HCAP
10 ore

Un Ambrì corsaro a Langnau trova i primi punti in trasferta

I biancoblù hanno trovato il primo importante successo lontano dalla Valascia. 4-3 il risultato finale dopo i rigori

HCL
11 ore

Il Lugano espugna Berna e sale al quarto posto

I bianconeri si sono imposti 5-2 alla PostFinance Arena, doppietta da una parte per il bianconero Bertaggia, dall'altra per l'Orso Pestoni

CROTONE
13 ore

«Altro che perdono, grazie che ti sei portato via Wanda»

Maxi Lopez, attaccante del Crotone, riaccende la polemica con l'ex moglie dopo le frasi distensive che sembravano aver chiuso la vicenda

SCI ALPINO
15 ore

Lara Gut-Behrami al via a Sölden

La gara inaugurale della Coppa del Mondo avrà luogo il prossimo 26 ottobre

SUPER LEAGUE
17 ore

«Clic mentale? Ho visto più sorrisi, ma non c'erano dubbi o divisioni»

Il Lugano di Celestini, reduce dal successo sul campo del Sion, si prepara ad accogliere lo Zurigo: «Hanno un po' i nostri stessi problemi, ma restano pericolosissimi»

SUPER LEAGUE
20 ore

Via al nuovo tour de force bianconero

Domenica (ore 16, a Cornaredo), il Lugano affronterà lo Zurigo. Sarà la prima di sei partite da giocare in 21 giorni

HCL
21 ore

Il Lugano si tiene stretto Alessio Bertaggia

L'attaccante 26enne, definito l’ambasciatore perfetto dell’identità dell’HCL, ha prolungato il suo accordo con i bianconeri fino al 2022

NATIONAL LEAGUE
23 ore

«Faremo di tutto per restare nei piani alti della classifica»

Tim Bozon è carico e non vede l'ora di giocare il derby contro il Losanna: «Non sarà semplice, ma siamo pronti»

HCAP/HCL
1 gior

Trasferte bernesi per Lugano e Ambrì... poi c'è la Coppa

Le due formazioni ticinesi giocheranno due partite a testa lontane dai loro tifosi

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile