Keystone
LNA
20.11.16 - 08:000
Aggiornamento : 14:00

«Del Ticino mi manca il calore: i derby alla Valascia erano davvero speciali»

Alain Miéville si è espresso a proposito della sfida che ha opposto il suo Losanna all'Ambrì, parlando della stagione in generale: «Troppo spesso abbiamo degli strani blackout»

LOSANNA - Uno dei giocatori più delusi in merito alla sconfitta patita dal Losanna ad Ambrì (2-3) è indubbiamente Alain Miéville. Il 30enne, due stagioni alla Valascia dal 2012 al 2014, si è espresso a proposito del campionato in generale e dei problemi che stanno incontrando i vodesi in queste ultime partite.

Alain Miéville, cos'è successo venerdì? Sembrava che il Losanna avesse la sfida in pugno...
«Ultimamente abbiamo incontrato troppo spesso questo tipo di problema. Ci è successo abbastanza sovente di avere degli strani blackout che durano per un tempo intero e contro l'Ambrì vincevamo 2-0 a soli 20' dal termine: non è possibile incassare due reti in tre minuti. È anche vero che i biancoblù hanno giocato molto bene l'ultimo periodo, ma noi non possiamo assolutamente permettere agli avversari di rientrare in partita in questo modo».

In questo campionato chiunque può battere chiunque. È questa la particolarità della LNA?
«Ovviamente non esistono più le squadre deboli, così come match vinti ancora prima di giocare: per questo motivo non si può mai abbassare la concentrazione. In ogni caso da quando gioco a Losanna non ci siamo mai imposti alla Valascia e oltre tutto non è la prima volta che perdiamo una partita negli ultimi minuti».

Anche l'anno scorso siete partiti alla grande e poi siete calati notevolmente...
«È vero. Siamo partiti anche quest'anno molto forte, vincendo tanti match consecutivamente, e adesso siamo calati. Il fatto di avere questi blackout di cui parlavo prima ci costa spesso la vittoria, ma sta a noi migliorare questo aspetto. Dobbiamo smetterla di avere questo calo di concentrazione, perché se riusciamo a giocare come sappiamo per tutti i 60' abbiamo delle grandi possibilità di vincere molti più incontri».

Il vero campionato inizia nel mese di novembre-dicembre o i giochi sono già fatti?
«Niente è ancora deciso e chiunque può ancora cambiare completamente la propria situazione in classifica. Noi abbiamo avuto la fortuna di vincere molte partite a inizio campionato, ma non possiamo speculare su questo. Se vogliamo qualificarci per i playoff dobbiamo cercare di non perdere per strada punti preziosi come quelli di venerdì, contro delle dirette concorrenti. Dobbiamo cercare di essere più compatti a livello di squadra».

La seconda vita di Miéville. Il cambiamento da Ambrì a Losanna ti ha fatto bene?
«Si, personalmente si è trattata della migliore opzione che avevo a disposizione e adesso a Losanna mi trovo bene. Per il momento sono soddisfatto del mio campionato».

Hai visto sia l'Ambrì che il Lugano. Cosa ti è piaciuto di queste due squadre?
«Il Lugano ha molti talenti che giocano insieme, mentre l'Ambrì ha dei gocatori che giocano bene fra di loro: i biancoblù sono un buon gruppo e l'abbiamo visto contro di noi, penso che questo abbia fatto la differenza».

Cosa ne pensi della situazione dell'Ambrì? Sono anni che ormai la squadra stenta...
«In LNA non è così semplice emergere perché c'è sempre una top-6/top-8 che comprende praticamente sempre le solite squadre, poi ci sono le ultime 4/6 che sono Bienne, Ambrì, Losanna, Langnau, talvolta il Kloten, più un'altra che a turno stenta. Bisogna lavorare sempre molto per riuscire a qualificarsi per i playoff e ogni tanto capita che una "piccola" faccia l'exploit».

Ti manca qualcosa del Ticino?
«Il calore in Ticino era particolare e i derby alla Valascia erano davvero speciali. A Losanna non c'è una partita che ricorda questo match».

Commenti
 
TOP NEWS Sport
SERIE A
5 ore

Il guerriero Sinisa ottiene un punto

Nella prima di Serie A il Bologna ha pareggiato a Verona. Successi esterni per Atalanta, Lazio e Brescia. Torino avanti contro il Sassuolo e bel 3-3 tra Roma e Genoa

MOTOGP
7 ore

Fiamme, paura e... sollievo: «Dovizioso ha perso la memoria»

Il pilota italiano ha superato senza troppi problemi l'incidente di Silverstone

SERIE A
7 ore

Il Milan comincia con uno schiaffo

Poco ispirati e in difficoltà sul piano fisico, nella prima di campionato i rossoneri sono stati battuti 1-0 dall'Udinese

SUPER LEAGUE
9 ore

Il Lugano dura un tempo, poi è triplo ribaltone del San Gallo

Avanti 0-1 al 45', dopo essere rimasti in dieci i bianconeri sono stati ripresi e superati dai biancoverdi, alla fine impostisi 3-2. Vittorie per Sion e Servette

HCL
11 ore

Lugano ancora in difficoltà: ne prende altre cinque

Seconda - netta - sconfitta consecutiva dei bianconeri nella Venosta Cup. L'Ingolstadt di Doug Shedden si è imposto 5-1

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile