Ti-Press
LNA/CHL
30.08.16 - 09:020

«Il Lugano di Shedden, l’Ambrì di D’Agostini: sarà un gran campionato»

Lorenz Kienzle punta sull’equilibrio in vista del prossimo campionato - «Ci sarà da divertirsi» - ed elogia le formazione svizzere impegnate in CHL: «Ne guadagna la LNA»

FRIBORGO - Svestiti i panni bianconeri del Lugano, Lorenz Kienzle si è immediatamente calato nella sua nuova realtà, quella di Friborgo. I burgundi, eliminati lo scorso anno nei quarti di finale dal Ginevra, vogliono puntare in alto sia in LNA che in Champions League: «A inizio stagione abbiamo parlato, vogliamo provare a vincere ogni partita ed è quello che intendiamo fare anche giovedì contro lo Znojmo - ha esordito - Sarà complicato perché sarà la terza partita stagionale, ma col nostro potenziale possiamo pensare in grande. Abbiamo un mix interessante tra stranieri e svizzeri, in difesa siamo molto rocciosi, in attacco possiamo contare su molto estro e tanta concretezza e poi in porta c’è Conz… uno dei portieri più forti del campionato. Insomma, ce la possiamo giocare...».

Il campionato 2016/17 si prospetta molto interessante ed equilibrato, tante squadre hanno investito sul mercato e si sono rafforzate. Lorenz, chi sono le favorite?
«Non è facile fare previsioni; dovremo battagliare con le solite, ovvero con i Lions, con il Davos, con il Berna e col Lugano di Shedden, ma può succedere di tutto. Non c’è una squadra materasso o una che possa ammazzare il campionato come accade in Super League col Basilea. Tutti possono battere tutti: il Bienne si è rinforzato tantissimo, l’Ambrì ha puntato su D’Agostini e Guggisberg. Ci sarà da divertirsi!».

Quale sarà il vostro punto di forza?
«Sono sicuro che lotteremo fino in fondo anche perché abbiamo a disposizione una rosa lunga e molto equilibrata. Non esiste una prima, una seconda e una terza linea: il mister spesso le mischia, prova a capire chi è più in forma e decide la formazione. La quarta, invece, è una checker-line di quelle toste. Secondo me sarà difficile trovarci un difetto».

Lo scorso anno il Davos arrivò in semifinale di Champions Hockey League, mentre le altre affrontarono l’appuntamento sotto gamba. Quest’anno, compreso il Friborgo, tutte le svizzere stanno facendo benissimo…
«È risaputo che il campionato svizzero è di alta qualità. Giocare in Europa è un privilegio, ti fa scoprire nuove squadre e nuovi modi di interpretare l’hockey e nel contempo ci permette di farci conoscere all’estero. Come stiamo vedendo, tutte le formazioni elvetiche si stanno ben comportando in Champions e questo può far accrescere l’appeal del nostro campionato, favorendo l’approdo di qualche nuovo straniero».

Partecipa anche tu alla nuova edizione dell'Azzeccahockey. Iscriviti su tio.ch/sport/azzeccahockey

 

Commenti
 
tazmaniac 2 anni fa su tio
Bla,bla,bla ... poi, come al solito, a dicembre max gennaio ci troviamo a 30 punti dall'8° posto....
sergejville 2 anni fa su tio
Bravo Lorenz, ragazzo intelligente e simpatico. Nonché prezioso jolly. Buona fortuna con il Gottéron.
Antares46 2 anni fa su tio
Strano che luga72 non abbia ancora vomitato un pochino di veleno contro questo ex giocatore HCL che fino a ieri osannava!!!
sergejville 2 anni fa su tio
@Antares46 Provocazione.
Antares46 2 anni fa su tio
@sergejville No, no semplice costatazione. Le sue esternazioni sono ben note sui giocatori che decidono di lasciare l'HCL. Prima tutti fenomeni poi improvvisamente tutti brocchi che bene hanno fatto a lasciare la squadra campione del mondo!!!! (Esempio concreto Kostner)
Sonny Carta 2 anni fa su fb
Francesco Sergio
Francesco Sergio 2 anni fa su fb
Grande Lorenz andiamo a vincere a Friborgo
Potrebbe interessarti anche
Tags
campionato
lugano
lna
chl
champions
lorenz
agostini
shedden
friborgo
league
TOP NEWS Sport
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report