HCL
18.07.16 - 09:000
Aggiornamento : 14:56

Lugano, Columbus e l'amore per i colori bianconeri: parla Elvis Merzlikins

Il giovane portiere del Lugano ha spiegato il perché della scelta di firmare un triennale senza clausole d'uscita per la NHL: «Voglio essere pronto e voglio prima vincere con questo gruppo fantastico»

LUGANO - La finale persa contro il Berna è ormai alle spalle, così come l'intensa primavera e l'inizio d'estate che ha vissuto "in giro" per il Mondo: Elvis Merzlikins ha in mente solo la prossima stagione da vivere con la maglia del Lugano. Il suo futuro a medio e a lungo termine sarà a tinte bianconere: il rinnovo contrattuale, della durata di tre anni, ha stupito tutti - compreso i Colombus Blue Jackets - ma ha sottolineato ancora una volta la maturità acquisita dal 22enne che ha deciso di scommettere su sè stesso e sul Lugano.

«Di sicuro non mi sono annoiato durante gli ultimi mesi - ha esordito sorridendo il numero 30 bianconero - Il Mondiale è stato un ottimo palcoscenico, un grande banco di prova e una cosa nuova che mi ha permesso di vivere un'esperienza importante: ho visto dal vivo diversi giocatori fortissimi, così come Bobrovsky. Giocare contro il portiere titolare dei Blue Jackets è stato importante per capire cosa mi manca ancora per essere un top player nel nostro ruolo».

Dopo il Mondiale Elvis è tornato a Lugano prima di volare in Svezia per un camp di allenamento per portieri per poi spostarsi proprio a Columbus per allenarsi con quella che, probabilmente, diventerà fra tre anni la sua squadra in NHL. «È vero, ho continuato ad allenarmi, cercando di perfezionarmi: è giusto migliorare, è sempre corretto cercare di limare quei dettagli tecnici che possono fare la differenza. Puoi imparare da qualsiasi allenatore e anche tu giocatore magari puoi dare dei consigli a loro; durante questi camp si confrontano le diverse idee, si cerca sempre di trovare la via giusta per salire di livello».

Quello che ha però sorpreso tutti, durante questi ultimi mesi, è stato il nuovo contratto sottoscritto da Elvis col Lugano: nonostante la volontà del giovane lettone di affrontare l'avventura in NHL, ecco la firma su un triennale, con scadenza nel 2019, senza clausole di uscita verso il Nord America. «Non è stata una scelta facile, è chiaro che il sogno della NHL è sempre lì vivo e presente: so che è il mio obiettivo. Però le cose una volta giunto in Nord America possono andarti bene così come andarti male; per questo ho deciso di restare qui a Lugano più a lungo, accettando di affrontare questi che saranno i miei ultimi tre anni in Svizzera in seno a questa incredibile squadra senza voler correre troppo, per cercare di imparare tutto, per stabilizzarmi sui miei livelli di gioco, potendo così attraversare l'Oceano conscio di potermela giocare in NHL», ha spiegato.

Convinto e fiero della sua scelta, Merzlikins ha voluto però sottolineare altri due aspetti: la reazione dei Blue Jackets e un altro importante motivo per il quale ha deciso di restare a Lugano. «In America non sono stati molto felici, io ho voluto rischiare e ho spiegato loro la mia scelta e i miei motivi. Siamo sempre in contatto, vengono a vedermi, ci sentiamo e probabilmente il loro allenatore dei portieri verrà qualche volta a Lugano. Ciò che però mi ha convinto a restare qui è la riconoscenza e l'amore che ho per questa squadra: non ho e non avrò problemi a lasciare Lugano, ma non ora, non adesso. Credo in questo gruppo, in questa società, l'anno scorso siamo arrivati a un passo dalla vittoria e sono convinto che la conquisteremo nei prossimi campionati. Mi sento da Dio qui e tutti noi, tutto lo staff tecnico e dirigenziale e i tifosi lo meritano: se riuscirò a migliorare in questi tre anni sarà anche merito loro e quindi anche per questo ho scelto di restare qui», ha concluso un Elvis incredibilmente maturo e conscio dei suoi limiti e delle sue forze.

Qual è stato il tuo giocatore preferito dello scorso campionato di LNA? Partecipa al sondaggio su tio.ch/mppsemi

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sergejville 3 anni fa su tio
Carattere, qualità, coraggio, cuore: Elvis Merzlikins!
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
8 ore
«Covid-19? Non vorrei essere nei panni della SFL»
Mister Jacobacci ha parlato alla vigilia del match col Lucerna: «Servirà un altro sforzo notevole».
SUPER LEAGUE
10 ore
Sollievo Xamax: nessun caso di coronavirus
La squadra di Henchoz potrà scendere in campo domani a Thun
SERIE A
10 ore
La Lazio crolla ancora: terza sconfitta consecutiva
I biancocelesti, di scena all'Olimpico, sono caduti al cospetto del Sassuolo (1-2)
SUPER LEAGUE
11 ore
Allarme Covid tra tante incognite: «Il campionato deve chiudere»
La Super trema dopo i casi di positività in casa Zurigo. Constantin, da sempre contrario alla ripresa, non ha dubbi
FORMULA 1
13 ore
Hamilton domina sul bagnato, la Ferrari delude e arranca
Il britannico scatterà dalla pole davanti a Verstappen. Quarto Bottas. Male la Rossa: Vettel decimo, Leclerc fuori in Q2
SERIE A
16 ore
La Juve rischia grosso con l'Atalanta: «Voglio ordine e continuità»
Maurizio Sarri non vuole abbassare la guardia: «Voltiamo pagina, ma contro i bergamaschi sarà dura»
SUPER LEAGUE
18 ore
Zurigo, altri casi di Covid-19
Quello di Kryeziu non è l'unico caso (sono 9 in totale). Tutti i giocatori e lo staff si trovano già in isolamento
SERIE A
22 ore
Ibra si allontana dal Milan: «Rangnick? Non so chi sia...»
Il gigante svedese ha parlato della sua situazione attuale: «Ibra gioca per vincere qualcosa oppure sta a casa...»
CHALLENGE LEAGUE
1 gior
Covid-19: positivo anche un calciatore del Grasshoppers
La sfida fra le cavallette e il Wil di questa sera è stata rinviata
SUPER LEAGUE
1 gior
Niente match: tutti i giocatori dello Zurigo in quarantena
Coronavirus: i tigurini dovranno restare in isolamento per dieci giorni
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile