HCL
23.12.15 - 22:130
Aggiornamento : 24.12.15 - 14:37

Artigli, muscoli e tanto cuore, il Lugano prende a schiaffi il Davos

Sotto 1-2 in una gara durissima, i bianconeri hanno piegato 3-2 i grigionesi con le reti nel finale di Filppula e Bertaggia

LUGANO – Il Lugano ha battuto 3-2 il Davos al termine di una partita dura e assai emozionante.

Avvicinare Ginevra e Zugo e tenere a bada Friborgo e Losanna. Questo era l'obiettivo dei bianconeri per la loro ultima fatica (in campionato) del 2015. Senza Brunner e Stapleton e con Filppula in linea con Hofmann e Bertaggia (oltre alla classica Klasen, Martensson, Pettersson) i ticinesi sono andati all'arrembaggio di una truppa, quella grigionese, in grande emergenza ma non per questo pronta ad arrendersi facilmente.

Già giustizieri, all'overtime, dell'Ambrì nel match di martedì, i ragazzi di Del Curto hanno infatti, come sempre, messo sul ghiaccio ordine e foga, ovviando alle carenze di qualità con grande temperamento. La voglia degli ospiti si è subito “percepita” alla Resega, dove comunque a destare le migliori impressioni, almeno in partenza, è stato il Lugano. E proprio i padroni di casa, in inferiorità numerica per una penalità a Fazzini, sono passati in vantaggio a metà primo tempo con Bertaggia. L'1-0 ha retto fino a inizio secondo parziale, quando Lindgren ha trovato il modo di battere Merzlikins per il pari. Capovolgimenti di fronte e tante botte, hanno condizionato il terzo, nel quale Beat Forster ha collezionato un poco edificante 2'+2'+10'+20' di penalità dopo uno “scambio di opinioni” con Kienzle. Tempo per riflettere in panca l'hanno guadagnato anche Sannitz e Wieser, anch'essi dimostratisi parecchio inclini alla zuffa.

Gli animi si sono almeno parzialmente placati nell'ultimo terzo, nel quale il primo sussulto lo si è avuto quando Hirschi, incauto, ha commesso una leggerezza, dando il la al punto del 2-1 di Sieber. Tutto finito per il Lugano? Per nulla. Dimostrando una volta ancora di aver guadagnato, con Shedden, grande autostima e confidenza nei propri mezzi, con 10' di grande intensità i bianconeri sono infatti riusciti a ribaltare il punteggio e ad andare a prendersi i tre punti. Il punto di Filppula al 56' e quello di Bertaggia al 58' hanno infatti fissato il punteggio sul definitivo 3-2, infiammando la Resega e regalando ai ticinesi un finale dell'anno con i fiocchi.

LUGANO-DAVOS 3-2 (1-0, 0-1, 2-1)
Reti: 10'04” Bertaggia 1-0; 20'59” Lindgren 1-1; 48'51” Sieber (Corvi) 2-1; 55'08” Filppula (Hofmann) 2-2; 57'05” Bertaggia (Furrer) 3-2.
LUGANO: Merzlikins; Furrer, Chiesa; Vauclair, Ulmer; Kparghai, Hirschi; Sartori, Kienzle; Klasen, Martensson, Pettersson; Hofmann, Filppula, Bertaggia; Reuille, Sannitz, Walker; Fazzini, Romanenghi, Kostner.
Penalità: Lugano 5x2'; Davos 7x2'+10'+20'.
Note: Resega, 6'491 spettatori. Arbitri: Dipietro, Kurmann, Espinoza, Wüst.

Guarda le 2 immagini
Commenti
 
TOP NEWS Sport
HCL
2 ore
Ohtamaa verso la KHL, spalle coperte con Postma: «Avanti con 4 stranieri»
Col finnico in partenza (contratto in scadenza il 3 novembre), i bianconeri hanno annunciato l'arrivo in prova del canadese. Domenichelli: «Paul è un difensore molto valido, il mio compito...»
NATIONAL LEAGUE
5 ore
«Pestoni? A volte decisivo ma si prendeva delle pause»
Alex Chatelain dentro la crisi del Berna: «Un avvio del genere ci ha lasciato spaesati. Jalonen rinnovato per rinforzare la sua posizione? Può anche essere. Monitoriamo Gaëtan Haas»
HCL
8 ore
Nuovo straniero a Lugano? C'è Paul Postma
Il 30enne difensore canadese si allenerà da mercoledì agli ordini di Sami Kapanen
HCAP
11 ore
Guai a fidarsi dell'Orso ferito
Il Berna sta vivendo una stagione complicata. Rimane però pericolosissimo. L'Ambrì deve prestare attenzione
NATIONAL LEAGUE
19 ore
Tanto tuonò che piovve: squalifica per Künzle
Reo di aver colpito e affondato Sabolic, il 25enne attaccante del Bienne è stato "richiamato" dalla Commissione disciplinare: aperta una procedura a suo carico
MOTOGP/FORMULA1
20 ore
Rossi-Hamilton, scambio di bolidi? «Ci stiamo lavorando»
Il Dottore sulla Mercedes AMG F1 e Lewis in sella alla Yamaha M1: in dicembre "l'incrocio" dovrebbe concretizzarsi
HCAP
23 ore
L'Ambrì perde Sabolic per 6-8 settimane
L'attaccante sloveno, toccato duro da Mike Künzle nel match di Coppa giocato a Bienne, ha subito un infortunio ai legamenti del ginocchio destro
HCL - L'ANALISI
1 gior
Lugano: Coppa amara, ma...
Ancora una volta gli ottavi di finale di Coppa rappresentano il capolinea per il Lugano. Ma in campionato...
SUPER LEAGUE
1 gior
Un pareggio senza infamia e senza lode
Per capire se la vittoria di Sion, ottenuta prima della pausa, ha rilanciato i bianconeri bisognerà attendere i prossimi impegni. Ieri il pesante campo di Cornaredo ha condizionato la partita
HCL
1 gior
Lugano, via Spooner: «Equilibrio soddisfacente senza di lui»
Hnat Domenichelli, GM bianconero: «Ryan si è sempre comportato in modo serio e professionale. Non ci sembrava giusto bloccare la sua carriera, gli auguriamo buona fortuna»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile