HCL
23.12.15 - 22:130
Aggiornamento : 24.12.15 - 14:37

Artigli, muscoli e tanto cuore, il Lugano prende a schiaffi il Davos

Sotto 1-2 in una gara durissima, i bianconeri hanno piegato 3-2 i grigionesi con le reti nel finale di Filppula e Bertaggia

LUGANO – Il Lugano ha battuto 3-2 il Davos al termine di una partita dura e assai emozionante.

Avvicinare Ginevra e Zugo e tenere a bada Friborgo e Losanna. Questo era l'obiettivo dei bianconeri per la loro ultima fatica (in campionato) del 2015. Senza Brunner e Stapleton e con Filppula in linea con Hofmann e Bertaggia (oltre alla classica Klasen, Martensson, Pettersson) i ticinesi sono andati all'arrembaggio di una truppa, quella grigionese, in grande emergenza ma non per questo pronta ad arrendersi facilmente.

Già giustizieri, all'overtime, dell'Ambrì nel match di martedì, i ragazzi di Del Curto hanno infatti, come sempre, messo sul ghiaccio ordine e foga, ovviando alle carenze di qualità con grande temperamento. La voglia degli ospiti si è subito “percepita” alla Resega, dove comunque a destare le migliori impressioni, almeno in partenza, è stato il Lugano. E proprio i padroni di casa, in inferiorità numerica per una penalità a Fazzini, sono passati in vantaggio a metà primo tempo con Bertaggia. L'1-0 ha retto fino a inizio secondo parziale, quando Lindgren ha trovato il modo di battere Merzlikins per il pari. Capovolgimenti di fronte e tante botte, hanno condizionato il terzo, nel quale Beat Forster ha collezionato un poco edificante 2'+2'+10'+20' di penalità dopo uno “scambio di opinioni” con Kienzle. Tempo per riflettere in panca l'hanno guadagnato anche Sannitz e Wieser, anch'essi dimostratisi parecchio inclini alla zuffa.

Gli animi si sono almeno parzialmente placati nell'ultimo terzo, nel quale il primo sussulto lo si è avuto quando Hirschi, incauto, ha commesso una leggerezza, dando il la al punto del 2-1 di Sieber. Tutto finito per il Lugano? Per nulla. Dimostrando una volta ancora di aver guadagnato, con Shedden, grande autostima e confidenza nei propri mezzi, con 10' di grande intensità i bianconeri sono infatti riusciti a ribaltare il punteggio e ad andare a prendersi i tre punti. Il punto di Filppula al 56' e quello di Bertaggia al 58' hanno infatti fissato il punteggio sul definitivo 3-2, infiammando la Resega e regalando ai ticinesi un finale dell'anno con i fiocchi.

LUGANO-DAVOS 3-2 (1-0, 0-1, 2-1)
Reti: 10'04” Bertaggia 1-0; 20'59” Lindgren 1-1; 48'51” Sieber (Corvi) 2-1; 55'08” Filppula (Hofmann) 2-2; 57'05” Bertaggia (Furrer) 3-2.
LUGANO: Merzlikins; Furrer, Chiesa; Vauclair, Ulmer; Kparghai, Hirschi; Sartori, Kienzle; Klasen, Martensson, Pettersson; Hofmann, Filppula, Bertaggia; Reuille, Sannitz, Walker; Fazzini, Romanenghi, Kostner.
Penalità: Lugano 5x2'; Davos 7x2'+10'+20'.
Note: Resega, 6'491 spettatori. Arbitri: Dipietro, Kurmann, Espinoza, Wüst.

Guarda le 2 immagini
Commenti
 
TOP NEWS Sport
VIDEO
NHL
32 min

Buon appetito Pietrangelo: la pasta della "nonna" nella... Stanley Cup!

Il capitano dei Saint Louis Blues ha ricevuto un regalo tutto particolare da parte della sua anziana parente

VIDEO
BEACH SOCCER
3 ore

La rovesciata di Gori è un vero e proprio capolavoro...

L'attaccante del Viareggio e della nazionale italiana si è reso protagonista di un gol di pregevole fattura

SERIE A
5 ore

A Torino tutti pazzi per De Ligt: «Mentalità di Nedved, personalità di Ibra»

Il talento 19enne è sbarcato in Italia: firmato un quinquennale che, con gli eventuali bonus, potrebbe portare l'olandese a guadagnare 12 milioni all'anno

HCL
8 ore

Spooner, il primo acquisto targato Domenichelli

Il GM bianconero: «È un centro puro, offensivo e con un'ottima visione di gioco. Sarà prezioso anche in powerplay»

L'OSPITE - ARNO ROSSINI
10 ore

«Lugano tra il quarto e il sesto posto. Attenti al Sion, a patto che tolgano il pigiama...»

Arno Rossini prevede un campionato molto simile all'ultimo: «Vi sarà una corsa a due Young Boys-Basilea, ma i renani avranno qualche chance di più di vincere»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report