Keystone
LIGA
05.09.14 - 16:230
Aggiornamento : 21.11.14 - 20:45

Perez sbugiarda Di Maria: "Voleva i soldi di Ronaldo, anzi di più"

Il numero uno del Real Madrid ha cercato di spiegare come si è arrivati alla tanto discussa cessione dell'argentino

MADRID (Spagna) - Florentino Perez ha risposto alle frecciate di Angel Di Maria, ex del Real Madrid che, appena arrivato al Manchester United, ha chiarito di non aver mai voluto la cessione da parte dei blancos e di aver subito una scelta della dirigenza madridista.

Oggi Perez, durante la conferenza stampa del bilancio del Real, ha dato la sua versione dei fatti. “A Di Maria abbiamo fatto la migliore offerta possibile - ha detto il numero uno del club merengue - sarebbe stato il giocatore più pagato del Real Madrid dopo Cristiano Ronaldo. Ma lui non ha accettato e se ne è andato. Se avessimo accettato le richieste economiche di Di Maria avremmo messo a repentaglio la stabilità finanziaria del club: sarebbe arrivato a guadagnare più di Cristiano Ronaldo. Quindi, preso atto del suo rifiuto, abbiamo deciso di prendere James Rodriguez".

Dopo la sberla a Di Maria, è arrivata anche la carezza a Ronaldo, che aveva criticato la cessione dell’argentino da parte del Real. “Cristiano lo conosco bene, e so che nelle sue dichiarazioni non c'era alcuna critica verso i nuovi acquisti del club, anzi, è più che soddisfatto. Il nostro rapporto è fantastico e la sua lealtà verso il Real Madrid è fuori discussione”. 

itm

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
49 min
«Aiutare lo sport è un atto dovuto»
Parola al presidente del Lugano Angelo Renzetti alla vigilia delle decisioni del Consiglio Federale.
HOCKEY
3 ore
Tutto in mano al Consiglio Federale: l'hockey al via in ottobre?
Il divieto di organizzare eventi con oltre 1000 persone potrebbe venir revocato a partire da ottobre
CALCIO
5 ore
«Maradona soggetto a rischio, resti a casa»
Pablo Del Compare, responsabile dell'area medica del Gimnasia, ha sconsigliato al Pibe de Oro di recarsi al campo
NATIONAL&SWISS LEAGUE
9 ore
«1'000 spettatori? I club fallirebbero»
«Le società dipendono finanziariamente dai tifosi. Se non sarà possibile accoglierli, la Lega subirà un danno enorme».
EUROPA LEAGUE
18 ore
Avanza l'Inter: ora (forse) sfida al Basilea
Superato 2-1 il Bayer Leverkusen, la Beneamata attende ora la vincente di Shakhtar-Basilea.
SPAREGGIO
21 ore
Dramma-Thun: è retrocessione
Faivre e soci, un disastro: dolorosissima discesa al piano inferiore.
HCAP
1 gior
Ambrì (e le altre) in trepida attesa!
Il direttore generale biancoblù Nicola Mona si è espresso in merito alle possibili decisioni del Consiglio Federale
FORMULA 1
1 gior
«Avete fatto un casino», Vettel-Ferrari, ormai siamo alla guerra
Il nuovo pessimo risultato ha portato ai minimi storici il rapporto tra il tedesco e la scuderia.
TENNIS
1 gior
"Agli US Open tennisti responsabili anche in caso di morte"
Sta facendo molto discutere un passaggio di un documento che i tennisti dovranno firmare prima di partecipare al torneo
COPPA SVIZZERA
1 gior
Fattacci di Cham-Bellinzona: Lehmann sospeso
Il club di Zugo ha preso provvedimenti nei confronti dell'ex nazionale, protagonista di un bruttissimo gesto
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile