Sassuolo
4
Lecce
2
fine
(1-1)
Lazio
Milan
21:45
 
Wil
0
SC Kriens
0
1. tempo
(0-0)
Zurigo
1
Servette
0
1. tempo
(1-0)
Keystone
BOCHUM
02.09.14 - 22:440
Aggiornamento : 20.11.14 - 12:00

Legat: "Mio padre abusava di me"

L'ex giocatore di Bundesliga ha raccontato alcuni drammatici episodi d'infanzia in un'autobiografia

BOCHUM (Germania) - La storia di Thorsten Legat è di quelle che fan rabbrividire. L’ex giocatore di Werder Brema, Stoccarda, Eintracht e Schalke ha raccontato alcuni drammatici episodi d’infanzia in un’autobiografia ("Wenn das Leben foul spielt", "Quando la vita fa fallo") riguardanti suo padre: “Mio papà abusava di me e picchiava mia madre e uno dei miei fratelli. Quando papà tornava a casa ubriaco - si legge nel testo - sfogava la sua collera contro di noi: più di una volta l'ho visto picchiare mia madre e uno dei miei fratelli. E alla fine toccava a me. Era semplicemente un miserabile porco. Cominciava ad avvicinarsi a me quando dormivo profondamente, sicché mi svegliavo spaesato. Prima sentivo le sue mani, poi saliva su di me per strusciarsi o cominciava a toccarmi le parti intime. Quando mi fu chiaro quale fosse il suo divertimento, corsi da mia madre. A mio padre auguravo la morte”.

L’ormai 46enne ha ammesso che il calcio era un’arma a doppio taglio poiché in campo metteva tanta aggressività per ciò che gli stava accadendo: “Nei miei avversari vedevo mio padre e allora mi dicevo: "Ora abbattilo". Quando ho smesso di giocare, non volevo vedere più nessuno, neppure mia moglie e i miei figli. Mi sono allontanato dal calcio e ho cominciato a bere”.

L'autobiografia di Legat sarà pubblicata il 4 settembre: la Bild ha dato un'anteprima.

 

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MERCATO
3 ore
«Messi e CR7 insieme alla Juve? È possibile, in molti lo vogliono»
L'ex fantasista di Milan e Barcellona fa sognare i tifosi bianconeri
FORMULA 1
5 ore
Pole di Bottas e buio Ferrari: disastro Vettel
La Mercedes domina le qualifiche del GP d'Austria al Red Bull Ring. Terzo Verstappen. Male la Rossa
LIGA
9 ore
Messi spaventa il Barça: l'addio è possibile
La Pulce ha interrotto le trattative per il rinnovo contrattuale con i blaugrana
FORMULA 1
13 ore
Verstappen non ci sta: «Tempi bugiardi»
Il pilota della Red Bull è fiducioso in vista del GP d'Austria: «Ho trovato il ritmo giusto»
HCAP
1 gior
L'Ambrì abbraccia Nättinen: «Scommessa interessante»
Il ds biancoblù Paolo Duca: «È giovane e affamato. Mi auguro che riesca a esprimere tutto il suo potenziale»
FOOTBALL AMERICANO
1 gior
Razzismo & Usa: i Redskins devono cambiare nome
Sponsor e aziende spingono: la parola "Redskins" è considerata offensiva nei confronti degli indiani d'America
HCL
1 gior
L’HCL per la tutela e la difesa degli animali
Loeffel: «Spero fortemente che i nostri tifosi prendano contatto con i responsabili dell’ATDA per l’adozione di Blacky»
HCAP
1 gior
Colpo Ambrì: il nuovo straniero è Julius Nättinen
Nella scorsa stagione l'attaccante 23enne si è laureato miglior realizzatore del campionato finlandese
SUPER LEAGUE
1 gior
Il Lugano ci crede: «L'YB è forte ma non partiamo sconfitti...»
Mister Jacobacci è carico in vista della trasferta di Berna: «Bottani? È un peccato averlo perso»
CHALLENGE LEAGUE
1 gior
«Rinnovare? No, non era fattibile»
Patrick Rossini ha raccontato l'addio al Chiasso, diventato effettivo lo scorso 30 giugno
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile