Immobili
Veicoli
SHAPOVALOV D. (CAN)
2
NADAL R. (ESP)
2
5 set
(3-6 : 4-6 : 6-4 : 6-3 : 1-3)
SHAPOVALOV D. (CAN)
2
NADAL R. (ESP)
2
5 set
(3-6 : 4-6 : 6-4 : 6-3 : 1-3)
Espiantati e “difesi” gli organi di Maradona
Keystone (foto d'archivio)
+11
BUENOS AIRES
25.11.21 - 17:060
Aggiornamento : 26.11.21 - 11:07

Espiantati e “difesi” gli organi di Maradona

Il cuore di Maradona come trofeo: era finito nel mirino dei ladri

Maradona, svelato il mistero del cuore.

BUENOS AIRES - Dov’è finito il cuore di Diego Armando Maradona? Il dubbio l’aveva fatto venire il medico-giornalista Diego Castro che, nel libro “La salute di Diego: la vera storia”, oltre a raccontare le cause che hanno portato alla morte del Diez, comprese le sue dipendenze “autodistruttive”, aveva raccontato dell’espianto prima della sepoltura. 

Nell’anniversario della scomparsa dell’idolo argentino, mentre mezzo mondo sta ricordando e celebrando “la vita e le opere” di quello che è stato un campione geniale, probabilmente ineguagliabile, ma anche un uomo tormentato, è stata fatta chiarezza su una vicenda inizialmente sembrata macabra. Al momento dell’autopsia, dopo aver estratto il cuore, per condurre studi approfonditi gli specialisti hanno deciso di procedere all’espianto anche di fegato e reni. Una settimana dopo la morte tutti gli organi sono poi stati trasferiti al Dipartimento di Anatomia Patologica della Soprintendenza scientifica della Polizia di Buenos Aires, dove saranno conservati sotto formaldeide per almeno dieci anni. 

La storia ha però davvero anche risvolti “noir”. Il trasferimento e la cura degli organi sono stati organizzati con attenzione dalle forze dell’ordine argentine, che hanno preso le massime precauzioni. I giudici che dall’inizio hanno seguito il caso-Maradona hanno infatti rivelato che un gruppo organizzato stava pianificando un clamoroso furto, arrivando perfino a studiare i punti deboli nel sistema di sicurezza della struttura nella quale il tutto è conservato. L’obiettivo, sempre secondo gli inquirenti, era quello di trafugare il cuore per poi farne un trofeo. Da conservare, magari rivendere piuttosto che da esibire. Tenuto conto della situazione e del presunto “valore” (è stato equiparato a un preziosissimo cimelio) che potrebbe avere, il muscolo cardiaco di Diego è così finito nel reparto di “massima sicurezza” del Dipartimento di proprietà della Polizia della capitale argentina. Per un romantico scherzo del destino, la struttura è vicinissima allo stadio Estadio Juan Carmelo Zerillo, casa Gimnasia y Esgrima de La Plata, ovvero l’ultima società - da allenatore nella stagione 2019/20 - che Maradona ha servito nella sua avventura calcistica.

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (Alessandro Garofalo)
Guarda tutte le 15 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HCAP / HCL
1 ora
Ambrì e Lugano, serve l'impresa
Martedì di passione per Ambrì e Lugano, attesi rispettivamente da Zurigo e Zugo
SUPER LEAGUE
10 ore
«Mi dico spesso che sono stato pazzo a fare quello che ho fatto»
L'ex presidente del club bianconero Angelo Renzetti: «Il mercato? Manca l'ultimo passo».
TENNIS
14 ore
Tre anni di bando dall’Australia? Djokovic, escamotage cercasi
Craig Tiley: «Novak Djokovic non ci farà causa»
HCL
18 ore
Il Lugano a Zugo: «Tattica e teoria le puoi buttare nel lago»
McSorley sprona il Lugano: «Non dobbiamo sentire puzza di bruciato per iniziare a muoverci»
FORMULA 1
21 ore
«Denaro, politica e falsità: molte cose non hanno senso»
Il finlandese Kimi Raikkonen, ritiratosi dopo 20 anni passati in pista a battagliare, non prova nostalgia per la F1.
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Weekend da sei punti per l'Ambrì
La formazione leventinese ha piegato 4-0 il Langnau e 3-2 il Davos, mentre il Lugano ha battuto il Berna 3-2 ai rigori.
SERIE A
1 gior
Il big-match finisce a reti bianche
Rossoneri e bianconeri si sono lasciati sullo 0-0.
SCI ALPINO
1 gior
Lesione al legamento crociato e frattura al perone, Goggia nei guai
Il ginocchio scricchiola ma Goggia spera: «Mi dispiace»
SERIE A
1 gior
Il Napoli non rallenta, la Samp affonda
Battuta la Salernitana, il Napoli è momentaneamente secondo della classifica. Samp a picco.
SCI ALPINO
1 gior
Feuz-Odermatt da sballo: Kitzbühel è rossocrociata
Feuz vince davanti a Odermatt, gran bottino nella discesa di Kitzbühel
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile