S.Gallo
0
Basilea
2
fine
(0-1)
Xamax
3
FC Stade Ls Ouchy
1
fine
(2-0)
Cagliari
0
Empoli
2
fine
(0-1)
Milan
2
Venezia
0
fine
(0-0)
S.Gallo
0
Basilea
2
fine
(0-1)
Xamax
3
FC Stade Ls Ouchy
1
fine
(2-0)
Cagliari
0
Empoli
2
fine
(0-1)
Milan
2
Venezia
0
fine
(0-0)
Foto D.A.
BREGANZONA
09.06.21 - 07:000
Aggiornamento : 10.06.21 - 03:53

La vendita del Lugano: com'è andata e... come sarebbe potuta andare

«Voglio bene a Renzetti e spero che tutto si concluda per il meglio, ma mi permetto di dubitare di questa acquisizione».

Sergio Dell'Acqua aveva proposto al "Pres" un Gruppo UK interessato al club bianconero: «Alla fine c'è stato solo un lungo tira e molla. Angelo ha cambiato i termini dell'offerta sei volte».

BREGANZONA - C'è molta attesa in casa Lugano. La nuova proprietà bianconera attende infatti la licenza della SFL, che dovrebbe esprimersi prossimamente in tal proposito. Prima di concedere l'ok al club ticinese la Swiss Football League - che, come ha spiegato il "CdT" nei giorni scorsi, ha negato in prima battuta la mini-licenza ai potenziali nuovi partner di Novoselskiy - ha di conseguenza deciso di analizzare minuziosamente la situazione legata ai nuovi acquirenti, per capirne l'affidabilità.

In questo contesto Sergio Dell'Acqua – amico di Angelo Renzetti – si è espresso in merito alla recente cessione delle quote del “Pres”. Bisogna sottolineare che, a suo tempo, il 65enne aveva trovato dei potenziali compratori interessati al Lugano e fra questi figurava anche un importante Gruppo UK, che ha una holding internazionale con varie squadre annesse. «Il rapporto con Angelo risale al 2016, anno in cui mi diede il mandato per trovare un acquirente», è intervenuto il 65enne. «Avevo portato due gruppi ma tutto finì in un nulla di fatto. Decisi quindi di prendere contatto con alcuni miei amici professionali con sede a Londra, conosciuti in passato quando per motivi di lavoro vivevo nel Regno Unito. Mi segnalarono così il Gruppo di Mark Campbell, intenzionato a creare una holding del calcio».

Come si è svolta la trattativa? «In accordo con Renzetti ho organizzato sette incontri a Lugano con il Gruppo di Mark, uno con Badaracco e altri due con Novoselskiy. Dal canto suo Angelo aveva controfirmato la "Letter of Intent" del Gruppo UK (ndr, documento sottoscritto dalle parti durante la trattativa per concludere un contratto, dove si fissano tutti gli accordi già presi e i movimenti futuri, senza che questo le impegni a finalizzare l'accordo), ma alla fine c'è stato soltanto un lungo tira e molla. Angelo all’inizio della trattativa aveva sempre dichiarato che il suo 60% fosse libero, cosa che è poi risultata non vera in quanto la sua quota è bloccata presso lo studio legale che patrocina Novoselskiy».

A quando risale l'ultimo incontro? «Tre settimane fa. Questi meeting - richiesti dallo stesso Renzetti - avevano come scopo di finalizzare proprio l’acquisizione. In quella circostanza Novoselskiy ha però dichiarato la sua contrarietà di vendere al Gruppo UK, facendo trasparire senza mezzi termini la volontà di voler acquistare lui stesso il club bianconero. L'operazione in questione sarebbe però stata finanziata da un ipotetico Fondo arabo. Da parte sua Angelo, con il Gruppo UK, ha cambiato i termini dell’offerta sei volte e ha sempre preteso il deposito di denaro, prima di firmare il contratto di compravendita. Con gli ultimi arrivati si è invece accontentato del "proof of funds", ovvero una documentazione che certifica che un individuo, istituzione o società dispone di fondi sufficienti per completare una transazione. Sono un ex banchiere di professione e pertanto conosco molto bene questo tipo di dichiarazioni. Nell’ultimo paragrafo la banca garante inserisce sempre una clausola di non responsabilità. Secondo me hanno davvero poco valore».

Qual è la tua idea? «Novoselskiy ha portato questo nuovo gruppo per prendere tempo e si augura sempre di riuscire a mettere le mani sul Lugano a un prezzo molto ridotto. Credo che Angelo abbia sbagliato a incassare i due milioni di franchi da lui (ovvero il 40% delle quote), poiché così facendo gli ha dato il diritto di prelazione, così come il "Tag Along" (ndr, il socio di maggioranza che vuole trasferire le proprie quote a terzi, deve garantire anche ai soci di minoranza la possibilità di vendere alle stesse condizioni). Queste clausole danno più potere all’azionista di minoranza e Leonid ha ancora il dente avvelenato per essere stato escluso dal Team Ticino. La mia sensazione è che questa acquisizione sia un “fronting” (ndr, un rischio assunto da un’impresa viene riassicurato nella sua totalità. Questa procedura viene adottata quando il riassicuratore non può sottoscrivere un certo rischio in forma diretta, ma ha convenienza ad assumerlo in proprio nella misura massima consentita)».

Nutri dunque qualche dubbio a proposito della nuova proprietà? «Ho ricevuto, da parte di alcuni amici brasiliani, delle informazioni strane sull'ipotetica nuova proprietà e basta andare su internet per vedere le problematiche che coinvolgono il proprietario. Questo gruppo è entrato in contatto con Renzetti soltanto due mesi fa e probabilmente non sono stati approfonditi bene i dati relativi all'oggetto della trattativa. In pratica Leonid ha avuto a disposizione tre opzioni per acquistare il Lugano, ma in sostanza ha soltanto fatto perdere tempo ad Angelo. Inoltre l'acquirente Thyago Rodrigo De Souza ha detto di essere un bravo ragazzo: come si dice in latino: ”Excusatio non petita, accusatio manifesta”. Spero per Angelo che tutto si concluda per il meglio, perché gli voglio bene e se lo meriterebbe, ma mi permetto di dubitare di questa acquisizione».

Cosa ne pensi del futuro polo sportivo degli eventi (PSE)? «Ritengo quest'opera importante, poiché rispecchia le necessità e la cultura dei ticinesi. Al contrario del LAC, se posso permettermi, che ha svuotato le casse Comunali e che fin dall’apertura è stato mantenuto dai contribuenti luganesi».

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-19 3 mesi fa su tio
Leggete bene a proposito del LAC, questa megalomania ha svuotato le casse comunali è mantenuto dai contribuenti Luganesi. Io vorrei sapere se i Luganesi hanno tutto questo tempo per frequentare il LAC, chi frequenta sono una minoranza borsò a ma chi lo mantiene sono anche i poveri cristi che già non ce la fanno di loro. Adesso vorrebbero incrementare i debiti con mezzo miliardo per lo stadio, dopo c’è la questione aeroporto, poi ci sarà il centro congressuale, poi il centro autogestito, e poi ogni sindaco vorrà farsi il suo monumento ricordo.
seo56 3 mesi fa su tio
Sceneggiata napoletana che si risolverà con un flop!!
vulpus 3 mesi fa su tio
Se effetivamente , come ora dichiarano che il LAC ha vuotato le casse, come possono andare a cuor tranquillo verso un nuovo investimento da mezzo miliardo? Ma visti anche i recenti fatti, che hanno dimostrato una situazione confusionale preoccupante, come si può dare fiducia a un progetto tanto enorme e sopratutto gestiti dagli speculatori immobiliari ?
Topino 3 mesi fa su tio
@vulpus Sei andato un po' lungo con le cifre, guarda che costa molto molto meno, parlo per la parte pubblica.
F/A-19 3 mesi fa su tio
@vulpus Ma se non riescono a gestire 4 Molinari come pensi che fanno a gestire queste grandi opere? Problematica aeroporto? Nulla di fatto......, LAC? Delibera a ditte straniere, capirà lato ed amici degli amici, risultato? Conti in profondo rosso. Personalmente ho un contenzioso aperto con una ditta confinante completamente abusiva e di cui il comune non risolve niente, decine di migliaia di franchi spesi per difendermi dagli abusi e nessuna risoluzione da parte del comune, anzi, sostengono la controparte cercando improbabili compromessi. Una vera delusione!
F/A-19 3 mesi fa su tio
@Topino Siamo abituati ai sorpassi di spesa, prezzi bassi all’inizio per invogliare a costruire e sorpassi dopo per accontentare quelli giusti. Va sempre a finire così.
Indira69 3 mesi fa su tio
Il gruppo proposto da Dell'Acqua e facente riferimento a Campbell era una bufala, la tanto decantata holding calcistica non é mai stata creata ed in Inghilterra se lo ricordano ancora Campbell ed i suoi proclami di cartone.Che dietro all'attuale situazione del FCL ci sia Novoselskij che tira i fili ,beh, la cosa non mi sorprenderebbe affatto, ha sempre detto di voleracquisire il 100% della società un giorno, strano che i giornalisti abbiano sentito tutti in questi giorni ma non Leonid,come mai?
EspirituSantu 3 mesi fa su tio
Speriamo che Renzetti resti, perchè questa operazione finanziaria fatta da un "bravo ragazzo" puzza parecchio, e ricorda altre operazioni simili, tutte fallite (Servette con Pishyar, Wil con miliardari turchi,... ). Inoltre il calcio svizzero ha le sue particolarità, se non lo si conosce si va incontro a sorprese, che neppure un super allenatore brasiliano (l'Ancellotti del Brasile, sembra 😁) riuscirebbe a superare
RobediK71 3 mesi fa su tio
@EspirituSantu FC LUGANO: valore 5 milioni ????
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SERIE A
2 ore
Juve, evitato (per poco) un disastro
Enorme paura, ma la Juve si salva
FC LUGANO
6 ore
«Voglio un Lugano aggressivo e coraggioso»
Mattia Croci-Torti lancia la sfida col GC: «Contini è un tecnico molto elastico, la squadra solida ed efficiente».
NATIONAL LEAGUE
9 ore
Zugo, Kovar rinnova fino al 2025
Entusiasta il ds Reto Kläy: «Jan è uno dei migliori centri d'Europa, è un leader assoluto e fa crescere i compagni».
SORPASSO A QUATTRO RUOTE
11 ore
Ferrari, 37 gare (di fila) senza vittorie: la Rossa deve invertire il trend
Il prossimo 26 settembre avrà luogo il GP di Russia, 15esimo appuntamento stagionale di Formula 1.
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
15 ore
«Croci-Torti già di casa a Lugano? Estremamente pericoloso»
«Croci-Torti sulla panchina del Lugano, notizia bellissima»
HCL
1 gior
Rimonta, beffa e festa, il Lugano “mata” lo Zugo
Grinta-Lugano: prima sconfitta stagionale per lo Zugo
HCAP
1 gior
L'Ambrì rimedia un altro brutto ko
Ancora una batosta morale per i leventinesi, che si sono dovuti inchinare al Rapperswil alla Gottardo Arena (0-3).
FORMULA 1
1 gior
«Da che pianeta viene? Faccia i bagagli e torni a casa»
Tsunoda si era detto sorpreso della conferma in AlphaTauri. David Coulthard e Damon Hill non hanno affatto gradito...
LIGA
1 gior
Bomba dalla Spagna: Pirlo tra i favoriti per la panchina del Barça
A Barcellona c'è aria di rivoluzione e l’ex mister della Juve sarebbe nella lista dei principali candidati.
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Lo Zugo blinda Dario Simion
L'attaccante ha firmato un nuovo accordo triennale. Reto Kläy: «Felici e orgogliosi, Dario è un giocatore chiave».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile