Freshfocus, archivio
SUPER LEAGUE
20.04.21 - 18:000
Aggiornamento : 19:58

«Vedremo di che pasta siamo fatti...»

Il coach del Lugano Maurizio Jacobacci: «San Gallo? L’aspetto cognitivo sarà importante per anticipare i tempi».

LUGANO - Nella serata di domani - mercoledì 21 aprile (ore 20.30) - il Lugano ospiterà il San Gallo, nella sfida valida per il 30esimo turno di Super League. 

Per l'occasione Maurizio Jacobacci recupererà quattro elementi rispetto all'ultimo match contro l'YB, ovvero Lavanchy e Covilo - che erano squalificati - così come gli infortunati Bottani e Guerrero. L'unico assente sarà Baumann per cui fra i pali ci sarà Osigwe, con Lavanchy, Marić, Ziegler e Guerrero che giostreranno in difesa, a centrocampo largo a Custodio, Sabbatini e Lovrić, mentre Bottani agirà a ridosso delle punte Ardaiz e Abubakar (modulo 4-3-1-2).

Una delle novità, sarà la presenza di cento spettatori sugli spalti... «Non influirà particolarmente sul verdetto della partita, ma è già qualcosa di positivo poter avere un minimo di pubblico», ha analizzato proprio il coach dei bianconeri nella consueta conferenza stampa pre-partita. «La speranza è che possano aumentare da qui a fine campionato».

A partire da questa stagione non si entrerà più direttamente in Europa, per questo motivo mancherà un po' di tensione sulla conquista dei posti d’onore in campionato. E nei bassifondi della classifica il Vaduz - nono con 32 punti - conta solo otto lunghezze di ritardo dal Lugano (40) - che è quarto - e sta spingendo per centrare la salvezza. «Sì, il Vaduz sta lottando alla grande per recuperare e dobbiamo dare sempre un piccolo sguardo dietro. Siamo consapevoli che conquistando punti non ci potrà succedere alcunché, ma nelle prossime due partite casalinghe si vedrà che carattere e che personalità ha questo gruppo, di che pasta siamo fatti. Vogliamo cercare di ottenere il massimo».

Il San Gallo - settimo con 34 punti - arriverà in Ticino con il coltello fra i denti... «È un avversario tosto e ha dimostrato anche in Coppa - battendo l'YB 4-1 - quanto sia attrezzato. Sono molto forti soprattutto sul fronte offensivo, di conseguenza dovremo essere bravi a livello difensivo a non concedere nulla specialmente quando perdiamo la palla, visto che verticalizzano molto velocemente. Nello stesso tempo anche quando recupereremo il pallone non dobbiamo lasciarci mettere sotto pressione, bisognerà essere vivi e sapere già cosa fare della palla ancor prima di recuperarla. L’aspetto cognitivo sarà importante per anticipare i tempi».

Cosa pensi di questa Super League di cui tutti parlano? «Non sono favorevole e mi auguro che verrà presa la decisione giusta. Il calcio deve essere per tutti e non bisognerebbe permettere a pochi di guadagnare molti soldi. Spero che questo aspetto prevalga, il calcio è lo sport numero uno al mondo(...)».

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Pablo Gianinazzi)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile