Immobili
Veicoli
STRICKER D. (SUI)
SANDGREN T. (USA)
21:30
 
STRICKER D. (SUI)
SANDGREN T. (USA)
21:30
 
Ti-press (Alessandro Crinari)
+4
SUPER LEAGUE
16.04.21 - 18:080
Aggiornamento : 23:01

«Vogliamo far meglio del 2020, poi la fame vien mangiando...»

Maurizio Jacobacci tra la delusione di coppa e la sfida all’YB: «Con il Lucerna fuori anche per demeriti nostri».

«Siamo una bella squadra, credo sia possibile rimanere nella posizione di adesso».

LUGANO - Dieci punti nelle ultime quattro partite di campionato possono bastare per scendere in campo con il sorriso e per affrontare con ambizione la tostissima trasferta di Berna? Non se tale serie è stata macchiata dalla dolorosa eliminazione di Coppa Svizzera. Il Lugano ha tuttavia la possibilità di cancellare immediatamente la delusione patita contro il Lucerna; il problema è che per farlo dovrà superarsi in casa della capolista. Di una rivale che, per di più, sente forte il profumo del successo: vincendo domenica lo Young Boys si laureerebbe infatti campione svizzero. 

Rimandare la festa giallonera è possibile? L’unica certezza è che, nel loro tentativo, i bianconeri non potranno contare sugli squalificati Covilo e Lavanchy e sugli infortunati Oss e Bottani. Maurizio Jacobacci dovrebbe optare per un accorto 3-5-2, con Lucky Opara al posto di Lavanchy. Guerrero è in dubbio e Facchinetti dovrebbe agire in fascia mentre la coppia d’attacco dovrebbe essere Abubakar-Ardaiz. 

«Dopo la coppa ho fatto i complimenti ai ragazzi per come hanno interpretato e giocato la partita - ha sottolineato proprio il mister bianconero - Il passaggio del turno? Se non c’è stato è anche per demeriti nostri: ci sono mancate qualità e precisione e poi c’è stato il portiere del Lucerna che ha fatto cose egregie. Spero che quel match ci abbia dato forza mentale, ci abbia fatto capire che siamo una bella squadra, che può davvero giocarsela contro tutti. È con queste sicurezze che dobbiamo ributtarci sul campionato». 

Contro un rivale che è ormai certo del titolo.
«A Berna vogliono vincere il campionato domenica. Noi incontreremo perciò il miglior Young Boys possibile. Dobbiamo attenderci una partita “agguerrita”, nella quale i gialloneri ci metteranno sotto pressione. Ci attaccheranno alti e proveranno a metterci in difficoltà. Come nell’ultima sfida, nella quale nei primi 20’ abbiamo sofferto, ma poi abbiamo cominciato a giocare davvero». 

Il Lugano potrebbe agire da guastafeste.
«No, non ci stiamo, non è il nostro pensiero. Vogliamo dire la nostra e provare a fare risultato, almeno un punto, ma per noi, non per fare i guastafeste». 

Saltata la coppa, rimane un campionato da onorare.
«L’obiettivo, a oggi, è quello di fare meglio del 2020, quando chiudemmo con 47 punti. Se ce la faremo… beh poi la fame vien mangiando. Mancano otto partite, ci sono ancora tanti punti in palio… dobbiamo essere carichi e vogliosi. Io credo sia possibile rimanere nella posizione occupata adesso».

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Pablo Gianinazzi)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 9 mesi fa su tio
Togliete da campo il "Ciabattini 14" perchè si risparmia e non conclude niente!!! vergogna. Auguri Lugano
Genchi 67 9 mesi fa su tio
Speriamo che non ci sia Eolo,altrimenti altre scuse,Jacobacci vai a zappare
Evry 9 mesi fa su tio
Per le prossdime partite il "Ciabattini" deve fibalmente impegnarsi a fondo e non giocare... a corrente alternata ! altrimenti in tribuna. Auguri forza Lugano
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
TENNIS
3 ore
Tre anni di bando dall’Australia? Djokovic, escamotage cercasi
Craig Tiley: «Novak Djokovic non ci farà causa»
HCL
7 ore
Il Lugano a Zugo: «Tattica e teoria le puoi buttare nel lago»
McSorley sprona il Lugano: «Non dobbiamo sentire puzza di bruciato per iniziare a muoverci»
FORMULA 1
10 ore
«Denaro, politica e falsità: molte cose non hanno senso»
Il finlandese Kimi Raikkonen, ritiratosi dopo 20 anni passati in pista a battagliare, non prova nostalgia per la F1.
NATIONAL LEAGUE
14 ore
Weekend da sei punti per l'Ambrì
La formazione leventinese ha piegato 4-0 il Langnau e 3-2 il Davos, mentre il Lugano ha battuto il Berna 3-2 ai rigori.
SERIE A
22 ore
Il big-match finisce a reti bianche
Rossoneri e bianconeri si sono lasciati sullo 0-0.
SCI ALPINO
1 gior
Lesione al legamento crociato e frattura al perone, Goggia nei guai
Il ginocchio scricchiola ma Goggia spera: «Mi dispiace»
SERIE A
1 gior
Il Napoli non rallenta, la Samp affonda
Battuta la Salernitana, il Napoli è momentaneamente secondo della classifica. Samp a picco.
SCI ALPINO
1 gior
Feuz-Odermatt da sballo: Kitzbühel è rossocrociata
Feuz vince davanti a Odermatt, gran bottino nella discesa di Kitzbühel
SCI ALPINO
1 gior
Gut-Behrami non pervenuta, Gisin da applausi
Lara fuori dalla top-ten, Michelle Gisin splendida terza. Brutta caduta per la Goggia
TAVULLIA
1 gior
La carriera, le moto e... forse un altro figlio: Valentino Rossi si racconta
Il campione italiano ha svelato alcuni aneddoti: «L'affetto della gente è la mia vittoria più grande».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile