Juventus
2
Inter
1
2. tempo
(2-1)
Freshfocus, archivio
SUPER LEAGUE
09.04.21 - 08:000
Aggiornamento : 22:44

Renzetti tuona: «La squadra non mi è piaciuta... i nostri avversari avevano la pancia»

Il numero 1 del Lugano: «Vincere con il Monthey era il minimo sindacale. Lungoyi? Ha fatto tre gol ma poteva farne venti».

Intanto i bianconeri se la vedranno domani sera contro il Losanna: «Abbiamo gli stessi punti dei vodesi, speriamo di fare risultato».

LUGANO - Domani sera il Lugano ospiterà il Losanna a Cornaredo, in occasione della sfida valida per il 28esimo turno di Super League (ore 18.15). 

Un successo sarà fondamentale per i bianconeri, anche perché occupano il terzo posto della graduatoria con 37 punti, unitamente agli avversari di giornata. «Anche se dovremo fare a meno dei servigi di Custodio, che per noi è un elemento molto importante, potremo comunque schierare una squadra valida e in grado di contrastare il Losanna», ha analizzato il presidente della compagine ticinese Angelo Renzetti. «Speriamo di fare risultato, soprattutto perché abbiamo gli stessi punti dei vodesi in classifica e vincere sarebbe un bel messaggio». 

Tranne la capolista Young Boys – che può vantare 60 punti – tutte le altre formazioni sono raggruppate in un fazzoletto di carta. Dalla seconda posizione del Servette (38), all'ultima occupata dal Sion (26), ci sono infatti soltanto dodici lunghezze. «Siamo tutti sulla stessa barca. Ormai chi avrà la fortuna di vincere due-tre partite di fila farà un bel passo avanti, mentre al contrario chi sarà meno fortunato inizierà ad avere gli incubi e si ritroverà in mezzo al marasma». 

È fiducioso in vista del prosieguo della stagione? «Con un campionato come questo non si ha mai la certezza di niente. Nei prossimi quaranta giorni disputeremo una decina di gare ed è di conseguenza difficile sbilanciarsi, calcolando che ci sono gli infortuni, le squalifiche, la stanchezza e le squadre che non giocano lo stesso numero di match. Cerchiamo di stare sul pezzo e di vincere più partite possibili». 

Il Lugano è reduce dalla qualificazione ai quarti di finale di Coppa Svizzera, in virtù del 3-0 rifilato al Monthey, compagine di Seconda Lega Interregionale. «Il valore della vittoria è dato dal percorso fatto dal gruppo e purtroppo contro il Monthey la squadra non mi è piaciuta, così come non mi sono piaciuti i giocatori ai quali è stata data la possibilità di scendere in campo. A parte due-tre elementi, che hanno fatto il loro dovere, gli altri hanno perso un'occasione d'oro. Sono veramente rattristato dal loro comportamento. Vincere era il minimo sindacale che si potesse avere, ma l'atteggiamento messo sul terreno di gioco non è stato quello giusto. Il paradosso è che alcuni di loro reclamano attraverso la stampa per il loro mancato impiego o per non essere convocati ai match, poi vengono schierati titolari e non hanno la minima reazione. Si può giocare anche male, ma il carattere bisogna mostrarlo. Sono professionisti che hanno affrontato dei dilettanti, fermi dallo scorso 25 ottobre. I nostri avversari avevano la pancia. Lungoyi? Questo discorso vale anche per lui. Ha fatto tre gol, ma avrebbe potuto farne venti. Non è sceso in campo con l'attitudine che mi aspettavo e, malgrado abbia risolto l'incontro, ha anche mostrato tutti i suoi limiti».

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
RobediK71 1 mese fa su tio
Le partita di coppa sono sempre una storia a parte lo sappiamo benissimo, la palla è rotonda e le squadre minori hanno sempre un vantaggio psicologico - lungoyi non è certo la prima volta che gioca da poterlo giudicare per una partita di coppa Svizzera si farà valere ha 20 anni
Indira69 1 mese fa su tio
Non é il momento di fare inutili polemiche,giusto che determinate questioni vengano risolte in spogliatoio,restano 9 partite fondamentali per raggiungere qualcosa d'importante(Conference League)e siamo ancora in corsa in Coppa;domani col Losanna e martedì con il Lucerna in Coppa ci si gioca molto,l'ambiente dev'essere compatto con squadra ed allenatore,il resto é aria fritta,forza Lugano.
jakob 1 mese fa su tio
Esatto!! L’ho già scritto ieri. Monthey fermi da ottobre.... rendersi conto
Hardy 1 mese fa su tio
Jacobacci andando contro al pensiero di Renzetti qualche partita fa si è semplicemente giocato la panchina. Alla prossima sconfitta o al massimo a fine campionato è fuori, questa è una certezza.
Nano10 1 mese fa su tio
Il presidente ha perfettamente ragione e .... la Juventus non so proprio cosa abbia visto per mettere sotto contratto un giocatore come Longoyi 🤔
NENO 1 mese fa su tio
Ho visto il match in TV ...e questa volta devo proprio dare ragione a Renzetti...non mi è piaciuto per nulla l'atteggiamento di molti giocatori, soprattutto quelli che avevano la chance di dimostrare quanto valessero. Hanno giocato al piccolo trotto e avrebbero tranquillamente potuto essere costretti a rincorrere se il Monthey avesse realizzato l'1-0 ampiamente meritato. Insomma: segnali poco incoraggianti
Topino 1 mese fa su tio
Non posso che essere d’accordo, troppa sufficienza, mancato in taluni sacro fuoco anche se avversario non certo stimolante.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile