Immobili
Veicoli
Sorpasso e sorrisi: Lugano a +10 dalla zona rossa
Ti-press (Samuel Golay)
+3
SUPER LEAGUE
22.03.21 - 08:000
Aggiornamento : 16:04

Sorpasso e sorrisi: Lugano a +10 dalla zona rossa

Capaci di ribaltare il Basilea e vincere tre delle ultime quattro partite, i bianconeri sono tornati nei piani alti.

Per la truppa di Jacobacci, salita al terzo posto, non c’era modo migliore per arrivare alla pausa dedicata alle nazionali.

LUGANO - Un successo di tutto il gruppo, di grande carattere e pure di qualità. È un Lugano che può sfoggiare un sorriso a 32 denti quello uscito dal duello interno col Basilea, vinto 2-1 con pieno merito e con una prova in crescendo, impreziosita da due reti di pregevole fattura. Tante le indicazioni positive per mister Jacobacci, che si gode la profondità della sua rosa e ha saputo sfruttare al meglio le armi a disposizione, azzeccando ogni mossa dal punto di vista tattico.

In svantaggio all’intervallo nonostante un primo tempo giocato piuttosto bene, il Lugano ha cambiato passo e modulo nella ripresa, con un assetto più offensivo che ha messo alle strette i rossoblù. E così, il vantaggio di Cabral che al 22’ aveva sbloccato il punteggio - rete di testa viziata da un possibile fallo su Ziegler e favorita da un’uscita imperfetta di Baumann -, è stato cancellato nella seconda frazione.

Gli sforzi dei bianconeri sono stati ripagati una prima volta al 60’, quando Lovric ha portato a spasso la difesa ospite prima di fulminare Lindner con una bella conclusione.

Una clamorosa traversa dello stesso Lovric con tap-in fallito da Abubakar sono stati il preludio al secondo sigillo bianconero, arrivato al 76’ grazie a Bottani, che dopo una bella manovra e con un destro delizioso ha infilato il 2-1. L’ultimo “scatto” se lo è preso Baumann, che nei recuperi ha disinnescato alla grande una rovesciata di Cabral, il più pericoloso dei suoi insieme a Kasami.

Per i ticinesi è così maturata la seconda vittoria filata dopo quella di Vaduz, e va ad aggiungersi al colpo del Tourbillon contro il Sion, per un totale di 9 punti nelle ultime quattro uscite. Sfatato anche il tabù Cornaredo, dove non vinceva da fine novembre - sempre contro il Basilea e con Bottani decisivo -, il Lugano torna anche a veleggiare nei piani alti della classifica. La bagarre resta accesissima, ma ora Maric & Co hanno staccato lo Zurigo e superato proprio i renani portandosi al terzo posto con 36 punti, a +10 dalla “zona rossa” occupata da Vaduz (26) e Sion (26). Modo migliore non c’era per arrivare alla pausa dedicata alle nazionali.

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Samuel Golay)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
RobediK71 10 mesi fa su tio
Cambiare modulo bisogna essere capaci, felicità
Indira69 10 mesi fa su tio
Il modulo a 2 punte con Botta a supporto é quello che si adatta meglio ad una squadra che punta a vincere le partite, giocandosela con tutti,a viso aperto,poi si può anche perdere ma con la vittoria a 3 punti,il pareggio non va più considerato un buon risultato.Forza Lugano,finiamo bene il campionato e guadagniamoci la Conference.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
15 min
«Vi spiego la scelta di Philippe Regazzoni»
Il CEO del Lugano ha spiegato alcune delle decisioni prese dal club bianconero.
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
7 ore
«Balotelli mossa della disperazione, ma potrebbe avere senso»
Arno Rossini: «Balotelli e le notti agitate di Mancini: io due franchi li scommetterei»
HCL
16 ore
Lugano, che peccato: lo Zugo sorride all'overtime
Gli svizzero centrali hanno prevalso 5-4 sui bianconeri, in rete Thürkauf, Loeffel e due volte Carr.
HCAP
16 ore
Un generoso Ambrì cade nella tana dei Lions
Biancoblù piegati 5-2 a Zurigo. Game-winning gol di Malgin al 52'.
CALCIO
20 ore
«Balotelli sempre in sovrappeso, bisogna meritarsela l'Italia»
L'ex bomber della nazionale italiana ha criticato la recente scelta di Roberto Mancini.
SERIE A
23 ore
Fiorentina: dalla Super League il dopo-Vlahovic
Il club viola ha offerto 14 milioni (più due di bonus) per il capocannoniere di Super. Intanto Cömert va al Valencia.
TENNIS
1 gior
«Arbitri corrotti e a favore di Nadal», Shapovalov sconfitto e furioso
Frustrato dopo la sconfitta, Shapovalov ha lanciato dure accuse contro Nadal e i giudici
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Lo sniper è tornato: «Lugano? Vogliamo continuare a vincere»
Gregory Hofmann: «Negli ultimi mesi ho vissuto molte emozioni e la nascita di mia figlia è stato il più bel regalo».
HCAP / HCL
1 gior
Ambrì e Lugano, serve l'impresa
Martedì di passione per Ambrì e Lugano, attesi rispettivamente da Zurigo e Zugo
SUPER LEAGUE
1 gior
«Mi dico spesso che sono stato pazzo a fare quello che ho fatto»
L'ex presidente del club bianconero Angelo Renzetti: «Il mercato? Manca l'ultimo passo».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile