CILIC M. (CRO)
DJOKOVIC N. (SRB)
18:30
 
CILIC M. (CRO)
DJOKOVIC N. (SRB)
18:30
 
Imago
+1
NYON
02.03.21 - 13:580
Aggiornamento : 23:40

Euro2021 tutto inglese? La UEFA nega e trema, la FA spera

Si prende tempo, ma il "cambio" di Europeo è sempre più probabile.

Una nuova cancellazione avrebbe effetti devastanti.

NYON - L’Europeo di calcio, quello già rimandato la scorsa estate e che si dovrebbe consumare la prossima, sta cercando una sua collocazione precisa. Travolti dall’ondata del coronavirus, dopo aver resistito il più a lungo possibile alla UEFA si sono “limitati” a riprogrammare la manifestazione dal 11 giugno all’11 luglio 2021. È stata pure confermata la vocazione itinerante del torneo che, per la prima volta nella sua storia, è stato pensato per riempire dodici città in dodici Paesi diversi. Proprio il concetto di “riempimento” al giorno d’oggi è, in ogni caso, totalmente improponibile. Come procedere, dunque, per evitare una nuova drammatica - a livello economico e d’immagine - cancellazione? Prepotente, negli ultimi giorni, è rimbalzata l’ipotesi di una ricollocazione geografica della kermesse. Invece che girare mezzo continente, l’Eurocarrozzone potrebbe fermarsi esclusivamente in Inghilterra, dove - al Wembley Stadium di Londra - già sono programmate tre delle sei partite del gruppo D, un ottavo oltre alle semifinali e alla finale.

Questo, lo show su un unico palcoscenico dove le regole sarebbero le medesime per tutti e per tutto il mese, renderebbe sicuramente più efficace il protocollo sanitario da attuare. Questo farebbe insomma aumentare il livello di sicurezza. Questo… non è al momento un argomento di discussione nel CdA della Football Association (la Federazione inglese), ancora ferma all’idea di organizzare solo una minima parte dei match in programma. «Non ospiteremo altri incontri dell’Europeo oltre a quelli per i quali abbiamo già dato l’autorizzazione», ci ha infatti confermato Louisa Fyans, direttrice della comunicazione di FA. In realtà i dirigenti del pallone inglese stanno lavorando al piano B: pur attenendosi alle direttive in arrivo da Nyon (l’ultima è del 3 febbraio), stanno studiando il modo per diventare gli unici padri dell’Europeo. Come già fatto la scorsa primavera, la UEFA sta tenendo duro: spera ancora in un campionato “del continente” e addirittura in stadi pieni. Pressati dalle varie Federazioni come anche dai vari Governi, Ceferin e i suoi sono tuttavia con le spalle al muro e hanno deciso di “riaggiornarsi” all’inizio del prossimo mese. Se, in quel caso, la situazione generale non sarà migliorata o, comunque, non darà garanzie, allora ci sarà l’inevitabile cambiamento di rotta. Intanto a Londra chiudono ogni loro comunicazione con un quasi profetico «La situazione è questa, per il momento...».

CALCIO: Risultati e classifiche

Imago
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ciapp 9 mesi fa su tio
tanto fanno quel che vogliono
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
59 min
«Benedetti Verstappen e la Red Bull»
Il Mondiale più pazzo e divertente degli ultimi anni si prepara al gran finale. La parola ad Alex Fontana.
HCL
5 ore
«Fino all'ultimo darò tutto per il Lugano»
A fine stagione Alessio Bertaggia passerà alle Aquile: «Era arrivato il momento di cambiare».
HCAP
7 ore
Ufficiale, Michael Fora lascia l'Ambrì
Ciao Ambrì, Fora ha deciso di far valere la clausola presente nel suo contratto
HCAP / HCL
7 ore
Ambrì e Lugano, conferme cercansi
Impegni con Zurigo e Davos per l'Ambrì, il Lugano giocherà invece solo a Berna
SUPER LEAGUE
9 ore
Lugano: cancellare Berna e ricominciare
Caduto mercoledì contro lo Young Boys, il Lugano deve voltare pagina: domenica c'è il Sion
MOTOMONDIALE
18 ore
«Mai avrei dovuto prendere Valentino Rossi»
Razlan Razali, ex team manager della Petronas, senza peli sulla lingua
SCI ALPINO
20 ore
Odermatt intrattabile: che trionfo
Marco Odermatt ha vinto il superG di Beaver Creek
ODENSE
23 ore
Eriksen è tornato in campo 173 giorni dopo l'arresto cardiaco
Il centrocampista dell'Inter ha lavorato insieme al suo preparatore sul campo dell'Odense.
SCI ALPINO
1 gior
Soppressa la quarantena obbligatoria: eccezione per le atlete dello sci
Autorizzazione eccezionale per le atlete impegnate in Coppa del Mondo, in arrivo a St. Moritz direttamente dal Canada
IL SORPASSO A… DUE RUOTE
1 gior
Chi dorme non piglia pesci: Suzuki, com’è lontana la festa mondiale
Sonno-Suzuki, mentre la KTM fa incetta di dirigenti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile