Spezia
0
Crotone
1
1. tempo
(0-1)
keystone-sda.ch (Alejandro Garcia)
LIGA
07.02.21 - 12:000
Aggiornamento : 21:40

«Questo calcio uccide i calciatori»

Il tecnico del Barcellona Ronald Koeman lancia l'allarme: «Dobbiamo porre fine al più presto a questa situazione».

«Messi? Spero resti...».

BARCELLONA - Un calendario troppo fitto, tanti infortuni e una sempre più complicata gestione delle energie. I giocatori sono sempre più sotto pressione e chiamati a dei sacrifici fisici non indifferenti. La pandemia ha costretto le federazioni di tutti i campionati a rivedere i propri programmi, pianificando partite praticamente ogni tre giorni. Questo non giova ovviamente all'integrità fisica di coloro che devono scendere in campo. 

A lanciare un nuovo allarme è l'allenatore del Barcellona Ronald Koeman: «Quello che stiamo attraversando è un periodo difficile per i grandi club dato l’elevato numero di partite che ci troviamo a giocare. Bisogna sempre parlare con i giocatori per capire come stanno e a volte noi allenatori siamo obbligati a concedere un po’ di riposo. Lo abbiamo già fatto e lo faremo di sicuro anche in futuro. Questo fitto programma uccide i calciatori, ma non sono il primo a tirare fuori questo argomento. Dobbiamo porre fine al più presto a questa situazione. Ci sono sempre più infortuni e le squadre sono costrette a viaggiare praticamente sempre».

Due parole anche su Messi, il cui futuro sembra lontano dal Camp Nou: «Solo Leo può decidere il suo futuro. A me ovviamente piacerebbe se restasse qui per tanti altri anni e fosse felice. Perché se Leo è contento come lo è adesso dà grande qualità alla squadra e noi abbiamo bisogno di lui. Il futuro è nelle sue mani».

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (Miguel Angel Molina)
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Boh! 2 mesi fa su tio
....o poverini...!!
Zico 2 mesi fa su tio
questi giocatori con i loro manager (menegioni in dialett) uccidono il calcio con le loro richieste spropositate. il resto è fufa
Pizzetti Matteo 2 mesi fa su tio
Penso che con lo stipendio che prendono possono giocare tutti i giorni tutto il giorno🤷🏻‍♂️
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MERCATO
2 ore
CR7 fenomeno scomodo, la Juve prega per il mega scambio
Il portoghese costa troppo. I bianconeri sperano di poterlo spedire al PSG in cambio di Icardi.
MOTOGP
5 ore
Marquez torna: ok dai medici per gareggiare!
Lo spagnolo sarà in pista a Portimão, nel prossimo weekend.
CICLISMO
8 ore
Accuse shock: «Armstrong? Altro che EPO, aveva un motore nascosto nella bici...»
L'ex capo dell’Agenzia antidoping francese Jean-Pierre Verdy: «Non è stato solo il doping a fare la differenza»
PRE-PLAYOFF
18 ore
Lugano: eccoti il Rapperswil
I sangallesi hanno battuto nuovamente il Bienne, staccando il pass per i playoff.
CHALLENGE LEAGUE
19 ore
Chiasso: la partita della paura finisce in parità
La sfida tra le ultime due della classe, rossoblù e Kriens, si è chiusa sullo 0-0.
CALCIO
21 ore
Daniele De Rossi ricoverato per coronavirus
Anche il collaboratore di Roberto Mancini è risultato positivo: il ricovero a titolo precauzionale
FORMULA 1
22 ore
Ferrari, il "problema" è in casa: «Per Leclerc il vero pericolo è Sainz»
Jacques Villeneuve è sicuro: «Carlos è arrivato con grinta ed esperienza. È abituato a confrontarsi con compagni veloci».
TENNIS
1 gior
Federer, altro che ritiro! In testa c'è già il 2022
Il renano ha confermato la sua presenza al torneo di Halle per quest'anno ma anche per l'anno prossimo
SUPER LEAGUE
1 gior
«I 40 punti? Dovremo lavorare parecchio»
Maurizio Jacobacci in vista della gara contro il Losanna: «L'ultima volta ci avevano fatto soffrire parecchio».
SUPER LEAGUE
1 gior
Renzetti tuona: «La squadra non mi è piaciuta... i nostri avversari avevano la pancia»
Il numero 1 del Lugano: «Vincere con il Monthey era il minimo sindacale. Lungoyi? Ha fatto tre gol ma poteva farne venti».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile