«Parenti e amici sono molto in ansia»
keystone-sda.ch (DEMIAN ALDAY ESTEVEZ)
+5
BUENOS AIRES
04.11.20 - 16:190
Aggiornamento : 05.11.20 - 00:12

«Parenti e amici sono molto in ansia»

«Dobbiamo solo aspettare, non so quando lo dimetteranno».

José Alberti: «Diego si rimetterà».

BUENOS AIRES - La grande paura e poi il sospiro di sollievo. Negli ultimissimi giorni Diego Maradona è tornato a far rumorosamente parlare di sé. Ne avrebbe certamente fatto a meno, visto che i tantissimi che ancora lo “seguono” non hanno fatto altro che interrogarsi sulle sue condizioni di salute. L’argentino sta bene - almeno così assicurano dalla clinica di Buenos Aires dove è stato effettuato l’intervento per la rimozione dell’ematoma subdurale - ma ancora non è in grado di pensare a un futuro tranquillissimo. 

L’ansia di tanti è condivisa da José Alberti, storico ex membro dell’entourage dell’ex Pibe de Oro il quale, raggiunto dai media napoletani, ha raccontato da dove sono arrivati tanti problemi. «Diego sta recuperando ma tutti, amici e parenti, sono molto in ansia. Cosa è successo? Alla festa del suo compleanno è caduto, lì si è generata un'emorragia. Siamo felici che l'operazione sia riuscita ma ora dobbiamo solo aspettare: non so quando lo dimetteranno. Si rimetterà».

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (DEMIAN ALDAY ESTEVEZ)
Guarda tutte le 9 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile