Basilea
Servette
20:30
 
Thun
0
Winterthur
0
2. tempo
(0-0)
Juventus
0
Torino
1
2. tempo
(0-1)
keystone-sda.ch (Rafael Marchante)
+7
LIGA
04.09.20 - 15:370

La Pulce non molla

Rottura totale tra l’argentino e la Liga.

Accomodante e pronto alla mediazione? Macché: Leo dà battaglia.

BARCELLONA - “Leo Messi comunicherà presto la sua scelta di rimanere a Barcellona”. “Leo Messi farà un'umiliante marcia indietro”. Questo, da giovedì sera, hanno ripetuto millantando certezze molti siti sportivi spagnoli e sudamericani.

Leo Messi è sicuro di non essere nel torto. Questo è quanto. La nuova puntata della telenovela dell’estate è stata timbrata proprio dal clan dell’argentino, che ha risposto piccato - in una comunicazione ufficiale - alla Liga, smontando la validità della clausola “d’uscita” da 700 milioni di euro.

«Non siamo a conoscenza di quale contratto abbia analizzato la Lega - ha vergato Jorge Messi, padre-agente della Pulce - e quali siano le basi che l’hanno portata a concludere che, nello stesso, sia presente una clausola di rescissione applicabile nel caso in cui il giocatore scelga di esercitare una risoluzione unilaterale. Questo è un errore evidente, dato che l’articolo 8.2.3.6 dell'accordo che lega il Barcellona al calciatore dice: “Questo indennizzo non si applicherà nel momento in cui la risoluzione del contratto venga richiesta dal giocatore a partire dalla fine della stagione 2019/2020”». La missiva dei Messi si chiude con un «È dunque ovvio che l’indennizzo da 700 milioni, previsto nel contratto al punto 8.2.3.5, non è in assoluto applicabile».

Ricevuta la comunicazione, la Liga (non certo super partes, visto l'impoverimento del prodotto portato da un'eventuale partenza di Messi) ha immediatamente risposto, sottolineando di ritenere valido contratto e clausola.

E ora? La Pulce potrebbe aver semplicemente voluto mettere le cose in chiaro, in attesa di ritrovarsi con il club. L'ultima uscita potrebbe però anche essere un nuovo passo verso la battaglia.  

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (Alejandro Garcia)
Guarda tutte le 11 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Roberto Oliboni 3 mesi fa su fb
Cafone!!
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SCI ALPINO
58 min
Niente da fare per St. Moritz: tutte a casa
Le forti nevicate e il rischio valanghe hanno spinto la FIS a cancellare anche il secondo Super-G
NATIONAL LEAGUE
2 ore
Tegola Ambrì: Zaccheo Dotti e Fohrler ko
I due giocatori biancoblù si sono infortunati in occasione della sfida di ieri contro il Davos
SUPER LEAGUE
3 ore
Oberlin & Basilea: il rapporto è finito
A partire dal mese di gennaio l'attaccante 23enne non sarà più un giocatore renano
SC ALPINO
4 ore
Ottimo terzo posto per Marco Odermatt
Il rossocrociato ha chiuso il gigante alle spalle di Zubcic e Kranjec. Quarto Mèillard
SUPER LEAGUE
5 ore
Il Covid-19 ferma il Lugano
La sfida fra i bianconeri e il Sion è stata rinviata per un caso di coronavirus fra le fila dei ticinesi
MOTOGP
7 ore
"Tormento" Marquez tra errori e incertezze: «Avrei messo i fissatori esterni»
Dopo la terza operazione all'omero, restano incerti i tempi di recupero di Marc Marquez. La parola al Dottor Costa
LIGA
11 ore
«Mai sentito intoccabile, lotterò fino alla fine»
Il Real Madrid zoppica e Zizou è a rischio esonero. Dopo il tonfo in Champions, ora c'è l'ostacolo Siviglia
HCAP
21 ore
L'Ambrì graffia e fa festa a Davos
Vittoria ampiamente meritata per i biancoblù, che piegano 6-4 i grigionesi di Wohlwend. Altre due reti di Nättinen.
SERIE A
23 ore
Caso Suarez, Paratici indagato: la Juve conferma e ora rischia sanzioni
Se ne venisse accertata la responsabilità, per la Juventus si andrebbe dalla semplice multa alla retrocessione.
SUPER LEAGUE
1 gior
«L'ambiente è ottimo e i risultati aiutano: ora non vogliamo fermarci»
Il Lugano, al lavoro per preparare la trasferta di Sion, è imbattuto da 17 incontri: «Questione di mentalità».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile