keystone-sda.ch (JEAN-CHRISTOPHE BOTT)
+24
NAZIONALE
03.09.20 - 22:440
Aggiornamento : 04.09.20 - 10:35

Prima domina, poi stenta: delusione per la Nazionale

A lungo padrona del campo, la truppa di Vlado Petkovic si è arresa 2-1 davanti ai gialloblù.

Fiato limitato e poche idee hanno reso amaro il debutto rossocrociato in Nations League.

LEOPOLI - La Svizzera ha cominciato il suo cammino in Nations League con una sconfitta in Ucraina. Sorretti da una condizione fisica migliore e più concreti, i padroni di casa si sono, alla fine, imposti 2-1.

Nonostante i quasi dieci mesi trascorsi dall’ultima partita giocata insieme, i rossocrociati hanno mostrato comunque buon affiatamento. Idee, geometrie e voglia non sono mancate e, subito, hanno creato problemi ai "fisicissimi" padroni di casa. Xhaka e soci hanno comandato le operazioni e l’Ucraina… ha affondato i colpi. Già perché a lungo la supremazia rossocrociata è stata sterile, mentre i gialloblù si sono dimostrati efficaci. Prima hanno spaventato Sommer da lontano (palo di Malinovskiy al 10’) e poi sono passati da vicino (tap-in di tacco di Yarmolenko al 14’ dopo un'indecisione dell’estremo difensore svizzero). Stordita dallo svantaggio, la Nazionale ha impiegato qualche minuto per ritrovare ritmo e posizioni. Quando lo ha fatto, da metà primo tempo, ha tuttavia ricominciato comandare le operazioni. Il gran possesso palla è in ogni caso a lungo stato fine a se stesso. Raramente in grado di presentarsi dalle parti di Pyatov, i "nostri" non hanno infatti dato problemi ai rivali. Almeno non fino al 41’ quando, innescato da Xhaka, Seferovic ha saputo crearsi lo spazio per battere, con forza e precisione, dalla distanza. Palla in fondo al sacco ed equilibrio ristabilito.

Ritrovata fiducia, tra la fine del primo e l’inizio del secondo tempo la Svizzera ha saputo alzare il ritmo, rendendo schiacciante il proprio predominio in campo. La grande pressione è stata quasi, solo quasi, premiata al 55’ quando il palo ha negato a Vargas, bravo a concludere di testa su servizio di Mbabu, la gioia del gol. Superata indenne la sfuriata elvetica, gli Shevchenko-boys sono però lentamente ma inesorabilmente riusciti ad alzare il baricentro del loro gioco e, facendo valere una migliore condizione fisica, sono tornati a farsi pericolosi. Dopo un paio di iniziative di Malinovskiy è stato Zinchenko, al 68’, a siglare il (bel) gol del 2-1. Di nuovo sotto e in apnea, a quel punto la Svizzera è riuscita a produrre solo azioni sporadiche e in più, contemporaneamente, ha lasciato ampi spazi ai contropiedi dei rivali, che con Zinchenko e Moraes hanno “rischiato” di chiudere i conti prima del 90’.

Al triplice fischio dell’arbitro ai nostri è rimasta solo la delusione. Che dovrà in ogni caso evaporare in fretta visto che, già domenica (a Basilea), è in programma la sfida contro la Germania. E i tedeschi avranno poca voglia di scherzare, tenuto conto della delusione provata contro la Spagna. Avanti con Werner, i panzer si sono infatti visti riacciuffare da una rete di Gaya al 96’. E l’1-1 finale ha fatto perdere loro due punti e la vetta del girone...

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STF (SERGEY DOLZHENKO)
Guarda tutte le 28 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
El Jardinero 2 mesi fa su tio
Ahahah mi fa ridere leggere commenti stile Waldstädten. Detto questo penso che la Svizzera ieri sera ha pagato solamente un gol assurdissimo 1-0 e la scarsa incisività sottoporta. Anche sfortunata perchè se Vargas segnava 1-2 per gli Ucraini diventava tosta. Sinceramente se mancava qualcuno ieri sera (oltre Freuler e Zak ) questo è solsmente lo sfortunato XS23. Siamo capitati in un girone di ferro dopo una semifinale di Nations League. Non so se la Svizzera tutto sommato merita critiche. Costruttive si, becere NO.
setter 2 mesi fa su tio
La multietnica fa pena contro una modestissima Ucraina......
Tommy Hahira 2 mesi fa su fb
Quanto mi mancano Sforza, Sutter, Chapuisat, Geiger, Egli, Bregy, Pascolo....!
Tio1949 2 mesi fa su tio
Nooooooooo!!
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
2 ore
Il Lugano continua a correre e... non si ferma più
In questa stagione i bianconeri hanno colto otto risultati utili consecutivi: quattro vittorie e quattro pareggi
HCAP - COPPA SVIZZERA
5 ore
Ambrì, in palio c'è la semifinale
La formazione leventinese sfiderà il Friborgo alla Valascia per il penultimo atto della coppa nazionale
HCL - L'ANALISI
8 ore
Bienne & Zurigo: weekend da zero punti per il Lugano
I bianconeri sono stati sopraffatti in casa dai Lions e in trasferta dai seelanders
CARNET NOIR
15 ore
Il calcio piange Papa Bouba Diop: aveva 42 anni
Nella sua carriera il centrocampista senegalese ha militato anche nello Xamax e nel Grasshoppers
SERIE A
16 ore
Napoli: quattro sberle alla Roma nel segno di Diego
I partenopei si sono imposti nettamente: 4-0 il risultato finale. Qualche ora prima Cagliari-Spezia era terminata 2-2
SUPER LEAGUE
18 ore
«Facciamo 39 punti», «Guardiamo avanti», a Lugano l’incertezza è dolce
Ambizione e pragmatismo in casa bianconera.
SUPER LEAGUE
20 ore
Il Lugano gode ancora (e tanto) in extremis
Un gol al 92' ha lanciato i bianconeri, al quarto successo in campionato.
FOTO E VIDEO
FORMULA 1
23 ore
Vettura spezzata e in fiamme, incidente drammatico per Grosjean
Dramma sfiorato nel primo giro del GP del Bahrain.
PREMIER LEAGUE
1 gior
«Ormai siamo abituati alle ascelle in fuorigioco...»
Jurgen Klopp non perde mai il sorriso. Il mister ha scherzato sui gol annullati ai Reds contro il Brighton (1-1)
BOXE
1 gior
Rientro-show per Tyson
Contro Roy Jones Jr. finisce pari.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile