keystone-sda.ch (PHILIPP GUELLAND / POOL)
+21
NYON
25.08.20 - 08:000
Aggiornamento : 21:00

Tre coppe europee, ma godranno sempre gli stessi

Le nobili del continente puntano a un pallone sempre più elitario.

Dalla stagione 2021/22 scatterà la Conference League, "coppetta" di scorta a rimorchio di Champions ed EL

NYON - «Le coppe europee sono imprevedibili, le sorprese sono sempre possibili».

Vi piace questo adagio? Sappiate che non corrisponde a verità. E che la UEFA sta facendo di tutto per disegnare un calcio continentale dove le differenze tra grandi e piccole saranno sempre più marcate. 

Invece che tentare di rendere più aperto - e quindi attraente - il “prodotto”, negli uffici di Nyon stanno velocemente piegandosi al volere e al potere della nobiltà del pallone d’Europa. In quest’ottica va intesa la creazione della Conference League, terza coppa che scatterà dalla stagione 2021/22. 

«La nuova competizione renderà le coppe più inclusive che mai. Ci saranno più partite per più squadre, con più federazioni rappresentate nelle fasi a gironi», ha raccontato trionfante Aleksander Ceferin, presidente della UEFA, il giorno della presentazione del nuovo torneo.

In realtà il numero uno del calcio del Vecchio Continente si è dimenticato di aggiungere un poco edificante: «ma i posti sotto la luce dei riflettori rimarranno destinati (anzi saranno ancor più monopolizzati) ai rappresentanti delle grandi leghe». L’istituzione della Conference League farà infatti sì aumentare da 80 a 96 il numero di squadre impegnate in una competizione continentale (32 per ognuno dei tre tornei), ma garantirà tale aumento verso il “basso”. La Champions League con le sue qualificazioni non sarà praticamente intaccata. L’Europa League concederà invece posti soprattutto alle squadre più quotate, quelle meglio piazzate nei Paesi con il ranking migliore, mentre scaricherà nella sua versione “B” tutte le altre. All’interno di ogni torneo questa divisione garantirà certo maggior equilibrio; una sorta di ascensore sociale non sarà in ogni caso agevolato. Vedere una grande battersi con una piccolissima in rampa di lancio sarà insomma molto, molto, difficile. E, vista la fumosità dei dirigenti di Nyon sulla questione, ai club minori non saranno garantiti neppure premi ricchissimi, vien da pensare. Tranne la vincente della Conference League - che si qualificherà di diritto per l’Europa League dell’anno successivo - le altre avranno quindi pochi vantaggi. I nobili continueranno a spartirsi le fette di torta più grandi con altri nobili. I poveri continueranno a battersi per le briciole con altri poveri. E questo per almeno un triennio. 

Negli ultimi dieci anni la Champions League è stata vinta da rappresentanti di tre soli Paesi, come d’altronde l’Europa League. E tra questi una sola squadra (il Porto nell’EL 2010/11) non giocava in una delle cinque grandi leghe. È stato un caso. Alla UEFA sembra stiano lavorando per renderlo sempre più isolato.

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (PHILIPP GUELLAND / POOL)
Guarda tutte le 25 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
albertolupo 3 mesi fa su tio
E non dimentichiamo nemmeno che è dal 2010, ultima l'Inter, che un campione nazionale non vinceva la "Champions League" (non era mica la "Coppa dei campioni"?) !!! Paracaduti a non finire per le grandi squadre per riuscire sempre ad aggiudicarsi il titolo finale...
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HCL
6 min
Covid-19: seconda quarantena per il Lugano
Diversi giocatori bianconeri sono risultati positivi al coronavirus. Le prossime tre partite sono state rinviate
SUPER LEAGUE
2 ore
Il Lugano continua a correre e... non si ferma più
In questa stagione i bianconeri hanno colto otto risultati utili consecutivi: quattro vittorie e quattro pareggi
HCAP - COPPA SVIZZERA
5 ore
Ambrì, in palio c'è la semifinale
La formazione leventinese sfiderà il Friborgo alla Valascia per il penultimo atto della coppa nazionale
HCL - L'ANALISI
8 ore
Bienne & Zurigo: weekend da zero punti per il Lugano
I bianconeri sono stati sopraffatti in casa dai Lions e in trasferta dai seelanders
CARNET NOIR
15 ore
Il calcio piange Papa Bouba Diop: aveva 42 anni
Nella sua carriera il centrocampista senegalese ha militato anche nello Xamax e nel Grasshoppers
SERIE A
16 ore
Napoli: quattro sberle alla Roma nel segno di Diego
I partenopei si sono imposti nettamente: 4-0 il risultato finale. Qualche ora prima Cagliari-Spezia era terminata 2-2
SUPER LEAGUE
18 ore
«Facciamo 39 punti», «Guardiamo avanti», a Lugano l’incertezza è dolce
Ambizione e pragmatismo in casa bianconera.
SUPER LEAGUE
21 ore
Il Lugano gode ancora (e tanto) in extremis
Un gol al 92' ha lanciato i bianconeri, al quarto successo in campionato.
FOTO E VIDEO
FORMULA 1
23 ore
Vettura spezzata e in fiamme, incidente drammatico per Grosjean
Dramma sfiorato nel primo giro del GP del Bahrain.
PREMIER LEAGUE
1 gior
«Ormai siamo abituati alle ascelle in fuorigioco...»
Jurgen Klopp non perde mai il sorriso. Il mister ha scherzato sui gol annullati ai Reds contro il Brighton (1-1)
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile