FC Stade Ls Ouchy
0
Wil
0
fine
Keystone (foto d'archivio)
+1
SUPER LEAGUE
18.08.20 - 08:000
Aggiornamento : 21:52

Tre carissimi freni all’operazione

Il ticinese in Ticino? L’operazione è complicata e potrebbe creare problemi.

Nel contratto del 28enne prevista una clausola-retrocessione.

LUGANO - Matteo Tosetti pronto a rientrare a Lugano? Quella che con la retrocessione del Thun è sembrata una possibilità concreta, potrebbe rimanere solo una suggestione. 

A frenare una trattativa parsa invece pronta a essere chiusa velocemente potrebbero essere fattori diversi. Tutti importanti. Tutti “pesanti”.

Il 28enne centrocampista è uno dei pezzi pregiati del club biancorosso e potrebbe fare le fortune di molte squadre di Super League; una sua partenza non è però certa. Neppure tenuto conto della Challenge League. Lungimiranti, al momento delle firme i bernesi hanno infatti inserito nei contratti dei loro giocatori una clausola-retrocessione. Niente “liberi tutti” quanto, invece, nuovi parametri riguardanti lo stipendio. Il ticinese, come i compagni, nella serie cadetta guadagnerà circa il 45% meno di quanto avrebbe fatto giocando in compagnia delle big del nostro calcio.

“Questo potrebbe spingere molti a chiedere la cessione e avvicinare dunque un trasferimento”, direte voi. Giustissimo. Ma alla bottega del presidente Markus Lühti i prezzi sono alti e gli sconti non contemplati. Tradotto: il Lugano o chiunque vorrà ingaggiare Tosetti dovrà spendere. 300’000 franchi almeno. E in questo particolare mercato non sono molti quelli disposti a mettere sul piatto tale cifra. 

Fosse anche trovato un accordo tra i club, un altro possibile freno alla discesa in Ticino del centrocampista potrebbe poi riguardare il suo stipendio. Una “paga” sicuramente importante e che potrebbe creare malumore in alcuni elementi del gruppo. Al momento, dunque, i “contro” al ritorno a Cornaredo del ticinese sembrano molto più dei “pro”. Poi, si sa, il mercato sa regalare velocissimi ribaltoni...

CALCIO: Risultati e classifiche

Keystone (foto d'archivio)
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
cle72 3 mesi fa su tio
Potrebbe essere il primo colpo del nuovo arrivato e conoscente del signor Bellini milionario. Sognare si può sempre. Forza Lugano
GI 3 mesi fa su tio
finirà per accasarsi altrove....Basilea...YB....Zurigo....San Gallo....Servette, dove un pochino di denaro in più che a Lugano dovrebbe circolare....
Mushroom 3 mesi fa su tio
Se vuole torna,mai vista una situazione dove un giocatore s’impunta e non ottiene quello che vuole,sarebbe controproducente tenerlo controvoglia,Teo torna a casa!
El Jardinero 3 mesi fa su tio
Secondo me si tratta semplicemente della difficoltà di copertina che tutelano "il segreto della trattativa". Se Matteo vuole Lugano, torna. Come ha fatto Bottani d'altro canto.
Indira69 3 mesi fa su tio
Manca un fattore chiave nell'articolo sopra scritto,il volere del giocatore.Tosetti in Challenge guadagnerebbe la metà,se resta Schneider non avrebbe nemmeno il posto da titolare garantito,a 28 anni chi glielo fa fare di restare nell'Oberland?che torni a Lugano non é garantito,questo va da sè,ma che il suo agente non farà di tutto per piazzarlo altrove,beh...un'altra cosa:siamo sicuri che il futuro sportivo del Thun sia garantito?in questo senso si attendono dichiarazioni da parte di Lüthi...
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
2 ore
«L'ambiente è ottimo e i risultati aiutano: ora non vogliamo fermarci»
Il Lugano, al lavoro per preparare la trasferta di Sion, è imbattuto da 17 incontri: «Questione di mentalità».
HCL
5 ore
Il primo eSports team della storia bianconera
Il 14 dicembre inizia la prima edizione della eNL. Il Lugano sarà rappresentato da Robby Bertoli. Conosciamolo meglio
HCAP
7 ore
Covid permettendo, si cercano ritmo e continuità
Tra rinvii e quarantene saranno solo quattro le partite nel weekend, con i biancoblù di Cereda impegnati a Davos.
SUPER LEAGUE
11 ore
Sion ferito ma agguerrito: Lugano, attento
I bianconeri vogliono allungare la loro serie positiva, ma al Tourbillon dovranno sudare.
MOTOGP
19 ore
Calvario Marquez, terzo intervento: «8 ore sotto i ferri»
Il pilota della Honda è stato nuovamente operato a Madrid. I tempi di recupero? C'è chi parla di altri 6 mesi di stop
EUROPA LEAGUE
20 ore
Nsame illude l'YB, poi la Roma cala il tris
I gialloneri - che si giocheranno il pass per i 1/16 contro il Cluj - sono stati sconfitti 3-1 all'Olimpico.
SERIE A
22 ore
«Con la leucemia ho unito tutti, anche chi mi insultava»
Mihajlovic, mister del Bologna: «Sono un soldato, ci ho messo mentalità e voglia di vivere, ma il merito è dei dottori»
MOTOGP
1 gior
«Nessun privilegio per Valentino Rossi»
«Se guidi con noi, saremo noi a decidere le strategie».
ARGENTINA
1 gior
Si era rifiutata di omaggiare Maradona, ora è vittima di minacce
Nessun minuto di silenzio in memoria dell'argentino «per ricordare uno stupratore, pedofilo e molestatore».
L'OSPITE - STEFANO TOGNI
1 gior
«Ambrì? Con la Valascia piena sarebbe stata un'altra storia»
Stefano Togni ha parlato della Coppa Svizzera e del campionato: «Non è bello guardare una classifica così disordinata»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile