Servette
0
Sion
1
2. tempo
(0-1)
Basilea
2
Lugano
0
2. tempo
(2-0)
Fiorentina
3
Cagliari
0
fine
(2-0)
Verona
4
Lazio
1
fine
(2-0)
Roma
Napoli
18:00
 
Losanna
3
Bienne
2
2. tempo
(1-1 : 2-1)
Zugo Academy
1
Olten
9
3. tempo
(0-3 : 1-4 : 0-2)
Sierre
3
Ticino Rockets
1
2. tempo
(1-1 : 2-0)
Turgovia
Kloten
17:30
 
Langenthal
1
GCK Lions
0
1. tempo
(1-0)
La Chaux de Fonds
Visp
17:45
 
Servette
0
Sion
1
2. tempo
(0-1)
Basilea
2
Lugano
0
2. tempo
(2-0)
Fiorentina
3
Cagliari
0
fine
(2-0)
Verona
4
Lazio
1
fine
(2-0)
Roma
Napoli
18:00
 
Losanna
3
Bienne
2
2. tempo
(1-1 : 2-1)
Zugo Academy
1
Olten
9
3. tempo
(0-3 : 1-4 : 0-2)
Sierre
3
Ticino Rockets
1
2. tempo
(1-1 : 2-0)
Turgovia
Kloten
17:30
 
Langenthal
1
GCK Lions
0
1. tempo
(1-0)
La Chaux de Fonds
Visp
17:45
 
keystone-sda.ch / STF (ALESSANDRO DELLA VALLE)
+13
SUPER LEAGUE
29.06.20 - 18:380
Aggiornamento : 30.06.20 - 04:59

I tifosi dell'YB festeggiano: lo stadio (ri)diventa Wankdorf

Alcune sedie nere delle tribune sono state sostituite da altre gialle, in modo che la scritta "Wankdorf" sia vistosa

Un nome carico di storia ritorna sul grande palcoscenico del calcio: da mercoledì Berna avrà di nuovo un suo stadio del Wankdorf, demolito nel 2001 per diventare lo Stade de Suisse. Tutto ciò grazie al vicino stadio CSL Behring. L'azienda biotecnologica si è assicurata i diritti di denominazione per almeno cinque anni e ha deciso che in futuro la struttura bernese prenderà il nome dalla zona dove sorge.

Il nuovo nome non era mai piaciuto ai tifosi dello Young Boys, la locale squadra di calcio. Una petizione online lanciata nel 2014 per il cambiamento di nome era stata firmata da oltre 10'000 persone. La risposta dell'opinione pubblica è stata conseguentemente positiva quando il cambio di nome è stato annunciato qualche mese fa, ai primi di dicembre. Lunedì alcune delle sedie nere delle tribune sono state sostituite da altre gialle, in modo che la scritta "Wankdorf" sia vistosa.

Il nome riporta alla mente bei ricordi, soprattutto in Germania: ai mondiali del 1954 contro l'Ungheria, nella finale disputata a Berna il 4 luglio, la nazionale tedesca di Helmut Rahn si impose per 3:2 dopo essere stata in svantaggio nei primi minuti per 0:2, sorprendendo tutti perché gli allora fortissimi magiari erano considerati imbattibili. Tant'è che la vittoria venne definita "Das Wunder von Bern" (il miracolo di Berna). Diventando per la prima volta campione del mondo la Germania poteva così tornare a mostrare una legittima fierezza sulla scena internazionale, dopo il disastro morale del nazismo e gli orrori della seconda guerra mondiale.

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (ALESSANDRO DELLA VALLE)
Guarda tutte le 17 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile