TI-Press
+10
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
24.06.20 - 09:300
Aggiornamento : 15:32

Il volpino Jacobacci e un Lugano formichina

Mossa la graduatoria contro il Ginevra, questa sera i bianconeri ospiteranno il Lucerna in un match delicatissimo.

Senza Sabbatini la voglia di “offendere” potrebbe essere ancora minore.

LUGANO - Quanto vale il pari di domenica a Ginevra contro il Servette? A Lugano sono soddisfatti o scontenti per il punto guadagnato? E quanto varrebbe un risultato identico questa sera (ore 20.30) in casa contro il Lucerna? Perché i bianconeri sono in quella strana posizione di chi sa che osando potrebbe riuscire a risolvere i propri problemi, ma anche rovinare tutto (quanto fatto).

«Per me quello del weekend è stato un punto d’oro - ha sottolineato Arno Rossini - Il Lugano ha trovato il vantaggio un po’ casualmente e poi ha giocato in sofferenza contro un’ottima squadra. Alla fine ha anche avuto l’occasione per vincere, è vero; è in ogni caso riuscito a muovere la classifica. E solo questo conta. Come la famosa formichina...».

La salvezza è un po' più vicina. Per rimanere in Super League, a proposito, quanti punti serviranno?
«Bella domanda. Con il penultimo posto che “balla”, la quota si è alzata rispetto all’anno passato. Secondo me, per stare tranquilli si devono superare i 40». 

È ancora lunga, insomma.
«Ma i bianconeri hanno cominciato con il piede giusto. E il pari di Ginevra ha sicuramente giovato al loro morale. Ora però si deve continuare la risalita contro un Lucerna pericoloso».

Che ha sistemato la difesa, che ha battuto il Basilea, che sogna l’Europa, che ha Celestini in panca…
«Quello biancoblù è un gruppo temibile, nel quale i giocatori lottano tutti insieme. Celestini è stato bravo a far emergere valori importanti. Non hanno battuto per caso il Basilea, sono in fiducia e… saranno favoriti contro il Lugano». 

Messa così sembra dura.
«Ho detto che sono favoriti, non che hanno i tre punti già in tasca. Se devo trovare loro dei difetti, indico la velocità in difesa. Lucas, al centro, è bravo ma lento: se il Lugano saprà fare delle verticalizzazioni, potrebbe rendersi pericoloso». 

Manca Sabbatini, squalificato.
«È un peccato. Jonathan è bravissimo nel leggere in anticipo le situazioni. È sicuramente l’uomo più importante nell’economia del gioco dei bianconeri». 

La sua assenza spingerà Jacobacci ad attuare una tattica ancor più accorta?
«Non credo che i ticinesi riusciranno a imporre il loro gioco o a fare un pressing alto. Imposteranno una partita di contenimento e proveranno a sfruttare le occasioni che capiteranno loro. 0-0 mal che vada? Perché no. Di fronzoli, comunque, non ne vedremo. Non è il momento».  

Un successo cambierebbe il significato del loro campionato?
«Porterebbe enorme tranquillità. Importante comunque sarà non perdere. Ma Jacobacci è un volpino, sa bene come comportarsi: è bravo nel gestire la partita e nel chiamare i cambi. Sa qual è la posta in palio e si comporterà di conseguenza. Già contro il Ginevra ha azzeccato tutte le scelte». 

Importante non perdere… vale per tutte le partite.
«Si dice così, ma per le squadre che corrono per la salvezza… non è così: inutile essere ipocriti. Nello spogliatoio la classifica si guarda eccome. Ci sono match che “pesano” molto più di altri. Gli scontri diretti, per esempio. O sfide appunto come quella contro il Lucerna: per il momento in cui arriva potrebbe segnare una svolta nella stagione del Lugano».

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (SALVATORE DI NOLFI)
Guarda tutte le 14 immagini
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HCL/HCAP
37 min
Il Lugano ha carattere: senza timori nella tana dei Dragoni
All'insidiosa trasferta in terra burgunda vi arriva un Lugano ancora un po’ incerottato ma comunque in fiducia.
MOTOMONDIALE
9 ore
«Sono sorpreso che questa tragedia non sia successa prima»
Scott Redding e le gare minori: «I piloti sono tutti troppo vicini fra di loro, non si può correre in queste condizioni».
CICLISMO
11 ore
«Sono stato vicino alla morte, come Pantani»
L'ex campione tedesco ha parlato al podcast di Armstrong: «Mi sono ripreso grazie agli amici. Ora sto molto meglio».
SERIE A
14 ore
L'ira di Mou: «L'arbitro non è stato all'altezza, provo grande frustrazione»
Il coach della Roma: «Questa squadra ha tantissima voglia e un grande cuore».
SERIE A
17 ore
La Juventus perde Dybala e Morata
I bianconeri dovranno fare a meno dei due attaccanti contro Chelsea e Torino.
TENNIS
17 ore
King Roger è nono, il migliore è sempre Djokovic
Sul podio di questa speciale graduatoria ci sono anche Medvedev e Tsitsipas. 46esima piazza per Wawrinka.
LIGUE 1
19 ore
Mbappé contro Neymar in diretta: «Quel barbone non mi passa la palla...»
È successo in occasione del match contro il Montpellier al momento della sostituzione.
HCAP/HCL
20 ore
Così non basta, l'Ambrì deve reagire e ripartire
Troppo "vulnerabili", nei Grigioni i biancoblù non hanno convinto. Il Lugano, incerottato, ha mostrato carattere.
NATIONAL LEAGUE
21 ore
Colpo NHL per il Ginevra: ecco Vatanen
Il difensore finlandese si è accordato con le Aquile fino al termine della corrente stagione.
SERIE A
1 gior
Il Napoli vola e fa 6 su 6
I partenopei di Spalletti sono da soli in vetta a punteggio pieno.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile