Immobili
Veicoli
Keystone (foto d'archivio)
+1
COPPA ITALIA
12.06.20 - 14:030

Vecchia Signora contro Diavolo, ma anche Napoli-Inter

Altro passo verso la normalità: questa sera (ore 21) riparte la Coppa Italia.

Già ricominciata la Liga, nel giro di una settimana si potranno seguire pure Serie A e Premier. Oltre al nostro calcio.

Non sarà quello vero. Non ci saranno gli spettatori e - arrugginiti da mesi di attività ridotta - pure i protagonisti non potranno dare il massimo. Con le prime partite della Liga (si è cominciato ieri con Siviglia-Betis) e le semifinali di Coppa Italia, i tanti tifosi pallonari potranno in ogni caso davvero pensare di essere tornati alla normalità.

L’antipasto della Bundesliga, in scena da settimane, e il prossimo via di Premier League (mercoledì), Serie A (sabato 20) e del nostro calcio (domenica Coppa Svizzera con Losanna-Basilea e da venerdì 19 con Super e Challenge) permetteranno infatti agli appassionati di chiudere definitivamente il loro periodo di astinenza. Permetteranno loro di cominciare a godere di uno spettacolino - non di più, temiamo - che intaserà i prossimi due mesi. Il weekend iberico proporrà come match-clou il derby Siviglia-Betis. Barça e Real avranno invece un esordio soft sfidando rispettivamente Maiorca ed Eibar. In Italia invece si farà subito sul serio. Questa sera e domani, ore 21, si giocheranno infatti le semifinali di ritorno della coppa nazionale, si giocheranno Juventus-Milan (andata 1-1) e Napoli-Inter (1-0). Partite secche, con i rigori dopo il 90’ in caso di pari, che definiranno la finale del prossimo mercoledì. I ritmi saranno bassi e, probabilmente, le menti offuscate; sarà però calcio vero. Cosa chiedere di meglio?

CALCIO: Risultati e classifiche

Keystone (foto d'archivio)
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Momos 1 anno fa su tio
Tutti moralisti e predicatori oggi.... Fino a prima del coronavirus è sempre andata cosi. Mah...
patrick28 1 anno fa su tio
Finalmente !
spike3.0 1 anno fa su tio
Da grande appassionato di calcio, mi ricollego alla domanda finale dell'articolo, con conseguente risposta(si sa é cortesia rispondere)...cosa chiedere di meglio?1. Più empatia verso chi a sofferto, lo sport poteva aspettare 2.Il silenzio di tanto in tanto é la risposta migliore(giornalismo compreso) 3. La ripresa del calcio giocato é la vittoria dei diritti TV, la sconfitta per un tifoso 4.la normalità non ha nulla a che vedere con lo sport, se uno si guarda dentro capisce che c'é dell'altro 5. Da qui a due mesi, partite o non, avrò altro a cui pensare, decisamente a cose più concrete. Buon calcio a tutti:(
Momos 1 anno fa su tio
@spike3.0 ...allora ammazziamoci tutti, con tanto pessimismo non se ne uscirà mai. E' solo calcio si, ma se serve a lasciarci un po di bufera alle spalle ed a guardare avanti con un po di ottimismo ben venga. Se no come dicevo prima... spariamoci!
Tato50 1 anno fa su tio
@Momos Sarà per quello che per tornare alla normalità hanno demolito a sassate il Bus del Benfica, ferendo giocatori. Questo era da mesi che ci mancava-;((
spike3.0 1 anno fa su tio
@Momos Ciao Momos, non volevo travisare il pensiero di altri, la mia era giusto una riflessione estemporanea....ben vengano manifestazioni sportive e non, a far da supporto(si spera)a situazioni già pesanti di loro...i miei erano solo pensieri(talvolta condivisi su tio:))
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
NATIONAL LEAGUE
3 ore
Lo sniper è tornato: «Lugano? Vogliamo continuare a vincere»
Gregory Hofmann: «Negli ultimi mesi ho vissuto molte emozioni e la nascita di mia figlia è stato il più bel regalo».
HCAP / HCL
5 ore
Ambrì e Lugano, serve l'impresa
Martedì di passione per Ambrì e Lugano, attesi rispettivamente da Zurigo e Zugo
SUPER LEAGUE
14 ore
«Mi dico spesso che sono stato pazzo a fare quello che ho fatto»
L'ex presidente del club bianconero Angelo Renzetti: «Il mercato? Manca l'ultimo passo».
TENNIS
18 ore
Tre anni di bando dall’Australia? Djokovic, escamotage cercasi
Craig Tiley: «Novak Djokovic non ci farà causa»
HCL
22 ore
Il Lugano a Zugo: «Tattica e teoria le puoi buttare nel lago»
McSorley sprona il Lugano: «Non dobbiamo sentire puzza di bruciato per iniziare a muoverci»
FORMULA 1
1 gior
«Denaro, politica e falsità: molte cose non hanno senso»
Il finlandese Kimi Raikkonen, ritiratosi dopo 20 anni passati in pista a battagliare, non prova nostalgia per la F1.
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Weekend da sei punti per l'Ambrì
La formazione leventinese ha piegato 4-0 il Langnau e 3-2 il Davos, mentre il Lugano ha battuto il Berna 3-2 ai rigori.
SERIE A
1 gior
Il big-match finisce a reti bianche
Rossoneri e bianconeri si sono lasciati sullo 0-0.
SCI ALPINO
1 gior
Lesione al legamento crociato e frattura al perone, Goggia nei guai
Il ginocchio scricchiola ma Goggia spera: «Mi dispiace»
SERIE A
1 gior
Il Napoli non rallenta, la Samp affonda
Battuta la Salernitana, il Napoli è momentaneamente secondo della classifica. Samp a picco.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile