Tipress, archivio
+2
SUPER LEAGUE
05.06.20 - 08:000
Aggiornamento : 17:34

«Constantin? Noi non ci siamo ribellati, il sistema poi te la fa pagare»

Il presidente del Lugano Angelo Renzetti sull'infortunio di Obexer: «Ci stiamo concentrando su Pavlovic e Jefferson»

Il prossimo 21 giugno ripartirà la Super League del Lugano e per l'occasione i bianconeri affronteranno in trasferta il Servette (ore 16). «Ho visto una squadra molto vogliosa e carica», è intervenuto il presidente dei bianconeri Angelo Renzetti. «Abbiamo un gruppo esperto, i giocatori si stanno allenando bene e l'allenatore è molto pragmatico. Trovo che in momenti del genere sia importante avere un personaggio come Jacobacci in panchina. Adesso bisogna cercare di mettere a posto alcuni contratti, prolungandoli o facendo degli accordi per i prossimi due mesi. Poi vedremo cosa succederà».

La stagione di Linus Obexer è già finita, visto che il difensore 22enne si è fratturato un metatarso e dovrà sottoporsi a un intervento chirurgico. «Si è infortunato in maniera importante, ma ci stiamo già muovendo per sostituirlo. I nomi sono due e fanno parte di quei giocatori che erano in scadenza di contratto già a metà febbraio e che quindi non erano tesserati da nessuna squadra. Ci stiamo concentrando su Daniel Pavlovic e Jefferson - che giocava nello Sporting Lisbona - poi valuteremo chi dei due risponderà meglio ai requisiti. Necessitiamo di un calciatore esperto, ma soprattutto che sia pronto fisicamente per giocare subito, visto che scenderemo in campo ogni tre giorni e non abbiamo tempo da perdere».

Recentemente il presidente del Sion Christian Constantin ha chiesto l'apertura di un'inchiesta nei confronti della Swiss Football League, per “abuso di posizione dominante”, chiedendo anche di annullare attraverso un'ingiunzione provvisoria la ripresa del campionato. «La mia opinione è che Constantin abbia comunque delle ragioni, perché si potevano trovare delle soluzioni alternative, dove ogni club avrebbe avuto la sua perdita. Adesso invece ci rimetteranno finanziariamente soltanto quelle società che hanno tanti contratti da rinnovare. Le regole sono diverse e non è più lo stesso campionato. La rabbia sta nel fatto che potevano essere accontentati tutti con poco: le televisioni – senza piegarsi a loro supinamente – e le società, che non avrebbero dovuto rinnovare i contratti per due mesi. Bastava evitare la retrocessione, promuovendo in Super League le prime due formazioni della classifica dei cadetti, di modo da portare il campionato a dodici squadre. Non ci sarebbero state queste perdite economiche e nemmeno tutti questi casini con il Sion, così come con gli altri club rimasti scontenti. In generale non è stato trovato un buon equilibrio, ma nonostante ciò non ci siamo ribellati come hanno fatto i vallesani, anche perché il sistema poi te la fa pagare. Siamo già in una situazione delicata e non vogliamo “prenderle” ulteriormente».

Forse sarebbe semplicemente stato necessario un po' più di tempo... «Alla fine ci sono sempre interessi di bottega e in questo momento così difficile nessuno ha detto alle televisioni di andare incontro alle società. Anche in Svizzera - come successo in Germania con gli stadi vuoti - le emittenti televisive avranno infatti un terzo di telespettatori in più rispetto al solito. Oltre a questo, il fatto di piegarsi per fare una diretta in più e far scendere in campo i ragazzi alle ore 13.45 sotto la stecca del sole, mi è veramente sembrata una cosa spinta un po' unilateralmente. Si tratta però soltanto della mia opinione, non vuole essere una polemica».

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
roma 4 sett fa su tio
Forza FC Lugano, grazie Angelo
Mushroom 4 sett fa su tio
Stesse bene e ci fosse la possibilità di prenderlo,Jefferson sarebbe un bel colpo,lo ricordo allo Sporting Lisbona,bel giocatore!
Indira69 4 sett fa su tio
@Mushroom Sono d'accordo con te,se hai la possibilità di puntare su svincolati d'esperienza che stanno bene fisicamente,blindi i punti nevralgici del campo a costo zero;non ci farai delle plusvalenze ma i giovani avranno esempi da seguire dentro e fuori dal campo,una situazione win-win.
Zoloren 4 sett fa su tio
Mi chiedo come mai tio permetta di commentare solo notizie di sport o di praticamente nessun tipo di rilevanza nel mondo reale, perchè non è possibile commentare le notizie su quel che sta accadendo negli Stati Uniti? Avete paura che emerga quanto i lettori di questo portale siano beceri e razzisti?
angie2020 4 sett fa su tio
tanto il Lugano, é già nel mirino dei mangiacrauti. Siamo catalogati di serie B, ma dimostrando il valore sul campo daremo fastidio, molto fastidio a certi rosiconi. Forza Lugano
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
LIGA
11 min
Messi spaventa il Barça: l'addio è possibile
La Pulce ha interrotto le trattative per il rinnovo contrattuale con i blaugrana
FORMULA 1
4 ore
Verstappen non ci sta: «Tempi bugiardi»
Il pilota della Red Bull è fiducioso in vista del GP d'Austria: «Ho trovato il ritmo giusto»
HCAP
15 ore
L'Ambrì abbraccia Nättinen: «Scommessa interessante»
Il ds biancoblù Paolo Duca: «È giovane e affamato. Mi auguro che riesca a esprimere tutto il suo potenziale»
FOOTBALL AMERICANO
15 ore
Razzismo & Usa: i Redskins devono cambiare nome
Sponsor e aziende spingono: la parola "Redskins" è considerata offensiva nei confronti degli indiani d'America
HCL
17 ore
L’HCL per la tutela e la difesa degli animali
Loeffel: «Spero fortemente che i nostri tifosi prendano contatto con i responsabili dell’ATDA per l’adozione di Blacky»
HCAP
18 ore
Colpo Ambrì: il nuovo straniero è Julius Nättinen
Nella scorsa stagione l'attaccante 23enne si è laureato miglior realizzatore del campionato finlandese
SUPER LEAGUE
19 ore
Il Lugano ci crede: «L'YB è forte ma non partiamo sconfitti...»
Mister Jacobacci è carico in vista della trasferta di Berna: «Bottani? È un peccato averlo perso»
CHALLENGE LEAGUE
23 ore
«Rinnovare? No, non era fattibile»
Patrick Rossini ha raccontato l'addio al Chiasso, diventato effettivo lo scorso 30 giugno
LUGANO
1 gior
Come ti bacchetto Shaqiri in tutte le lingue del mondo
Niente filtri né ipocrisia: così, con le sue parole, il mister ticinese ha conquistato pagine in mezzo mondo.
SUPER LEAGUE
1 gior
Il Lugano nella tana dell' YB: nel gruppo c'è consapevolezza
Mister Jacobacci è carico in vista della trasferta nella Capitale
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile