Keystone (archivio)
CALCIO
18.05.20 - 17:420
Aggiornamento : 19.05.20 - 00:33

«Non si può tornare a giocare il 13 giugno»

ll numero 1 dell'Udinese Giampaolo Pozzo è completamente contrario alla ripartenza per metà del mese prossimo

UDINE - In Italia c'è ancora tanta confusione circa l'eventuale ripartenza del campionato. Quella del 13 giugno sembrava potesse essere la data ideale, ma nelle ultime ore le carte sono di nuovo state rimescolate. 

Il protocollo sanitario è ancora da approvare per garantire una ripresa (prima degli allenamenti e poi del campionato) in massima sicurezza. Inoltre l'ultimo decreto italiano - firmato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte - vieta fino al 14 giugno ogni competizione sportiva.

«Non siamo d'accordo sul fatto di tornare a giocare il 13 giugno - le parole del presidente dell'Udinese Giampaolo Pozzo a "Radio Anch'io lo sport" - È un insulto all'intelligenza: se ascoltiamo qualsiasi preparatore atletico dirà che, dopo due mesi di inattività, al calciatore serve minimo un mese di allenamento vero. Non quelli attuali: allenamenti agonistici, con la palla, con le partitelle, con gli scontri fisici. Sarebbe opportuno trovare una soluzione logica per giocare, evitando infortuni. Si guarda con trionfalismo alla Germania, ma loro già hanno diversi infortuni e giocano solo una partita alla settimana».

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Heinz 2 mesi fa su tio
... Per quest'anno l'Udinese si salva senza giocare....
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HCL
3 min
«Felice di aver ritrovato il ghiaccio... e lo spogliatoio. Lugano? Sono pronto»
Sandro Zurkirchen è carico: «A causa del lockdown quest'anno le emozioni sono ancora più intense».
CHALLENGE LEAGUE
4 ore
«Obiettivo mancato, ma di certo non molliamo»
Mirko Salvi, portiere delle Cavallette: «Un club come il GC, insieme ai suoi grandi fans, non può restare a lungo in B»
EUROPA LEAGUE
6 ore
Basilea già pronto alla festa, Eintracht in cerca di miracoli
I renani sono vicini alla qualificazione alla final eight.
CICLISMO
15 ore
Caduta shock allo sprint: Jakobsen in coma farmacologico
Spaventoso e drammatico incidente nella volata della prima tappa del Tour di Polonia. Il 23enne è in pericolo di vita.
MOTOMONDIALE
17 ore
Valentino “gasato”, e a Brno ha già goduto
Una buona Yamaha e l’assenza di Marquez hanno fatto salire le quotazioni del Dottore.
FORMULA 1
20 ore
Guerra fredda in Ferrari: Vettel ignora Binotto
Intanto è sempre più vicino l’accordo con l’Aston Martin per il 2021.
SUPER LEAGUE
1 gior
«Ora c'è un po' di delusione, ma ci davano già per spacciati»
Simone Rapp affila gli artigli per lo spareggio: «Inutile piangersi addosso: dobbiamo dimostrare di essere più forti».
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
Eurocrucci e sorprese: i graffi di Conte e il Basilea
Tra grandi favorite e possibili outsider, l’Europa League torna a incantare.
TENNIS
1 gior
Nadal rinuncia agli US Open: «Casi di Covid ovunque, meglio non viaggiare»
La defezione del mancino di Manacor va ad aggiungersi a quella di altri campioni come Roger Federer e Stan Wawrinka
PREMIER LEAGUE
1 gior
Minacce zittite e accuse respinte: che rivincita per l’odiatissimo Granit
Per settimane parso sul piede di partenza, il centrocampista è tornato a essere un punto fermo dei Gunners.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile