Immobili
Veicoli
ZVEREV A. (GER)
0
BAEZ S. (ARG)
0
1 set
(2-6)
RAMOS-VINOLAS A. (ESP)
0
ALCARAZ C. (ESP)
0
1 set
(1-1)
DJOKOVIC N. (SRB)
MOLCAN A. (SVK)
16:15
 
MUCHOVA K. (CZE)
2
SAKKARI M. (GRE)
0
fine
(7-6 : 7-6)
BENCIC B. (SUI)
ANDREESCU B. (CAN)
17:00
 
ZVEREV A. (GER)
0
BAEZ S. (ARG)
0
1 set
(2-6)
RAMOS-VINOLAS A. (ESP)
0
ALCARAZ C. (ESP)
0
1 set
(1-1)
DJOKOVIC N. (SRB)
MOLCAN A. (SVK)
16:15
 
MUCHOVA K. (CZE)
2
SAKKARI M. (GRE)
0
fine
(7-6 : 7-6)
BENCIC B. (SUI)
ANDREESCU B. (CAN)
17:00
 
Keystone/archivio
SUPER LEAGUE
13.05.20 - 13:000
Aggiornamento : 14.05.20 - 09:35

«Ho sentito delle follie»

Super e Challenge ripartiranno? Una decisione definitiva è attesa venerdì 29 maggio. La parola a Matteo Tosetti

Anche il 28enne ticinese, in forza al Thun, aspetta il verdetto della SFL: «O si riparte o ci metteremo il cuore in pace: restare in forse è brutto. La crisi è seria, penso a chi sta molto peggio di noi».

In Super e Challenge il pallone ricomincerà davvero a rotolare? Il tempo passa e la strada per la ripresa è sempre più stretta, ma nessuna decisione verrà presa prima del 29 maggio, giorno in cui la SFL ha convocato un’assemblea straordinaria. Nel frattempo i club hanno ricevuto il via libera per le sedute collettive, ma viste le tante incognite davvero in pochi ne hanno approfittato. Solo due club su venti - nella fattispecie San Gallo e GC - hanno infatti iniziato gli allenamenti lunedì mattina.

«Noi cominceremo il 25 maggio, poi aspetteremo il verdetto della Swiss Football League - esordisce il ticinese Matteo Tosetti, in forza al Thun dal 2016 - Da lì dovrà arrivare una decisione definitiva: o si riparte o ci metteremo il cuore in pace. Nel caso in cui la stagione dovesse terminare, si dovrà poi capire con che conseguenze. Ad ogni modo, vada come vada, è un momento atteso e tireremo un sospiro di sollievo. Anche noi giocatori vogliamo sapere che ne sarà di questo campionato. Restare in forse e allenarsi così è bruttissimo».

Sin qui come è andata?
«Siamo sempre in contatto con il nostro preparatore fisico, che in una chat di gruppo ci invia i programmi da seguire settimana per settimana. Ne abbiamo avute anche alcune di congedo».

Il pallone lo si è visto ben poco…
«Ci ho giocato in giardino con mia figlia… (ride, ndr). Quello che manca di più è la quotidianità, l’ambiente dello spogliatoio. Devo però dire che non posso lamentarmi… l’aspetto positivo di questa bruttissima crisi è che passo tutta la giornata con mia figlia e la mia famiglia. Il tempo passa veloce».

Tra i giocatori qual è il pensiero più diffuso? Meglio giocare o chiuderla qui?
«Tutti vorrebbero tornare a giocare come prima, ma la situazione è grave e non bisogna scherzare col fuoco. Dobbiamo adattarci come tutte le altre persone. Sembra strano che in tutte le professioni “normali” si debbano rispettare rigide misure di sicurezza e distanziamento sociale, mentre noi sportivi dovremmo buttarci a capofitto nella competizione e nei contrasti. Sembra un controsenso».

Alcune possibili direttive, come le esultanze con un veloce tocco di gomiti o di piedi, farebbero sorridere. Concedendoci una battuta: si potrebbe obbligare le squadre a marcare a zona…
«Forse sì (ride, ndr). No… così non si può giocare. Alcune cose che ho sentito mi sembrano follie. Già giocando senza tifosi, senza esultanze e limitando ogni contatto si perde la magia del calcio e diventa triste. Si può spingere per far ricominciare i vari campionati in giro per l’Europa, ma ora c’è un avversario più forte...».

Le decisioni ovviamente spettano al Governo - che in realtà dall’8 giugno ha dato il via libera anche per le partite - e poi alla SFL, a cui ora è passata la palla. Un parere, anche solo “pour parler”, a voi calciatori è stato chiesto?
«No, anche noi siamo all’oscuro di tutto. Sarebbe facile esprimere la propria opinione, ma poi ci sono troppe tematiche da considerare: non conosciamo i vari accordi e quant'altro. Evidentemente poi ci sono cose più importanti del parere dei giocatori... La SFL sta tentennando e forse si attendono anche le prossime decisioni del Consiglio federale. Non ci resta che aspettare e vedere cosa decidono. Ad ogni modo noi calciatori siamo tutelati. In questa situazione complessa c’è chi, come ad esempio i ristoratori, sta molto peggio», conclude Matteo Tosetti.

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FCL
1 ora
«Orgoglioso del Lugano e della Città, speriamo di vincere altri trofei»
Joe Mansueto incontra i media al LAC: «Sono molto entusiasta della direzione e della leadership locale».
HCL
4 ore
Oliwer Kaski rinforza il Lugano
Il difensore finlandese, in arrivo dall'Avangard Omsk, è il quarto straniero dei bianconeri. Firmato un biennale.
CONFERENCE LEAGUE
5 ore
Roma-Feyenoord, Mou sogna un “titulo” per riscrivere la storia
A Tirana verrà incoronato il primo campione della neonata Conference League.
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
9 ore
Potere insensato più che i (tantissimi) milioni: Mbappé, il male del calcio
Arno Rossini: «Le scelte che farà saranno per il bene globale o solo per un suo tornaconto personale?»
TAMPERE & HELSINKI 2022
18 ore
Scontri da brividi: emessi gli ultimi verdetti
Nei quarti di finale della CdM si affronteranno Svezia-Canada, Germania-Cechia, Slovacchia-Finlandia e USA-Svizzera.
TENNIS
20 ore
Tsonga, lacrime e commozione: ultimo tango a Parigi
Il 37enne francese, battuto da Ruud nel primo turno, ha chiuso la sua carriera.
TAMPERE & HELSINKI
21 ore
La Svizzera ha mollato, la Finlandia ha… raddoppiato
Svizzera subito fuori, Finlandia entusiasta, Lettonia “cucita”
TAMPERE & HELSINKI 2022
22 ore
La Slovacchia sculaccia la Danimarca e vola nei quarti
La truppa di Ramsay ha piegato quella di Ehlers con il punteggio di 7-1. Nello stesso tempo USA-Norvegia è finita 4-2.
TAMPERE & HELSINKI
1 gior
La Svizzera si prende il primo posto: nei quarti ci toccano gli Stati Uniti
La selezione di Fischer fa 7 su 7 e chiude in vetta il Gruppo A: Germania sconfitta 4-3 ai rigori.
NAZIONALE
1 gior
«Seguivo Bottani anche prima di diventare selezionatore»
Yakin: «Bottani avrà una possibilità»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile