Keystone/archivio
SERIE A
03.04.20 - 16:550
Aggiornamento : 04.04.20 - 09:33

«Per mettere tutti in quarantena è stato necessario che fosse positivo uno della Juve»

L'attaccante dell'Inter Romelu Lukaku, in una diretta su Instagram, è tornato sulla sospensione del campionato

MILANO - Romelu Lukaku ha parlato di salute e coronavirus, scegliendo parole piuttosto forti. «La salute è la cosa più importante, se non é garantita al 100% perché dobbiamo giocare? Perché bisogna andare avanti se nel mondo c’è gente che rischia la vita? Eppure è stato necessario che fosse positivo un giocatore della Juve per mettere tutti in quarantena... Tutto ciò non è normale». Questa la chiara posizione dell'attaccante dell'Inter, che fa riferimento a Daniele Rugani nella diretta Instagram organizzata dalla Puma (con lui anche Henry e Witsel).

Il giocatore nerazzurro non ha alcun dubbio sulla necessità dello stop, ma ammette che il campo e i gol gli mancano. «Vivo per segnare e per aiutare i compagni, però adesso l’importante è la salute della gente. Tutto il resto è secondario». Poi aggiunge: «Ciò che mi manca di più è il ritmo partita, la competizione con l’avversario e l’affetto del pubblico. Sto sfruttando questo momento per analizzare le mie prestazioni: nel calcio si può sempre migliorare». 

Infine due battute sui suoi idoli e la passione per l'Inter. «Ho amato Adriano, che a Milano ha fatto grandi cose. I miei ricordi legati al calcio internazionale iniziano con i Mondiali del ‘98: tempi in cui Ronaldo il Fenomeno dimostrava di avere una classe superiore. Della generazione successiva ho ammirato tanto Henry e Drogba».

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
4 ore
Schumi, destino segnato
Il figlio di Michael potrebbe sostituire Raikkonen all’Alfa Romeo.
MOTO GP
8 ore
«Miller può battere Marquez»
Cal Crutchlow è sicuro: «Jack è in grado di poter compiere quel passo in avanti che lo porterà a lottare con Marc»
FORMULA 1
11 ore
Niente quarantena, Silverstone raddoppia
Il Governo britannico ha dispensato gli sportivi d’élite dall’autoisolamento.
SERIE A
14 ore
Balotelli non ci sta: «Non mi alleno? Non pensavo di essere invisibile»
Super Mario: «Al momento giusto spiegherò per filo e per segno tutto e capirete»
FORMULA 1
23 ore
I vecchi amori (a volte) ritornano: Alonso vicino alla Renault
La scuderia francese deve ancora sostituire il partente Ricciardo: «È un'opzione, Fernando è un ottimo pilota»
MOTO GP
1 gior
Esordio, pole e vittoria per Jorge Lorenzo
Il pilota spagnolo, che vive a Lugano, è salito sul gradino più alto del podio davanti a Rabat e Quartararo
CALCIO
1 gior
Basta Italia (per ora), Allegri andrà all'estero
L'ex tecnico della Juve è pronto per la sua prima avventura al di fuori dei confini italiani
LIGUE 1
1 gior
Icardi & PSG è fatta... e c'è la clausola anti Juve
L'attaccante argentino si è accordato con i parigini per le prossime quattro stagioni
SERIE A
1 gior
«Il Dom Perignon mi sembrava acqua, la colomba pane. È stato terribile»
L'allenatore dell'Atalanta Gasperini: «Ogni due minuti passava un'ambulanza e di notte pensavo di morire...»
FORMULA 1
1 gior
«Vettel vuole andare alla Mercedes e lanciare la sfida a Hamilton»
L'ex boss della Formula 1 ha consigliato al tedesco un anno sabbatico
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile