keystone-sda.ch (EDDY LEMAISTRE)
LIGUE 1
09.02.20 - 08:000
Aggiornamento : 15:31

Cosa sta succedendo a Icardi?

L'allenatore del PSG Thomas Tuchel si è detto preoccupato per la scarsa vena realizzativa del suo attaccante

PARIGI (Francia) - Mauro Icardi aveva iniziato in maniera scoppiettante la sua avventura a Parigi, segnando una miriade di gol e facendo subito innamorare i suoi nuovi tifosi. Poi si è inceppato, rimanendo a secco di reti (che per un attaccante sono l'essenza) per sei gare, prima che il digiuno venisse interrotto martedì in occasione della sfida di Coppa contro il Nantes. Un caso isolato o un calcio definitivo al momento negativo?

Thomas Tuchel, allenatore del PSG, non è molto tranquillo... «Effettivamente sono un po' preoccupato perché se gli attaccanti non hanno quel tocco magico... In questo momento Mauro pensa troppo, è meno istintivo. La fiducia con la rete e il ritmo, però, si ritrovano solo giocando e segnando, spero che il gol di martedì sia un nuovo punto di partenza».

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (Julien de Rosa)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 11 mesi fa su tio
chiedetelo alla sua agente....
Evry 11 mesi fa su tio
vi regaliamo il fannnnulllone e simpatico Behrami
miba 11 mesi fa su tio
Azz....adesso sono preoccupatissimo e non riuscirò più a dormire di notte :):):)
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile