keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
+ 4
SUPER LEAGUE
21.10.19 - 13:550

Un pareggio senza infamia e senza lode

Per capire se la vittoria di Sion, ottenuta prima della pausa, ha rilanciato i bianconeri bisognerà attendere i prossimi impegni. Ieri il pesante campo di Cornaredo ha condizionato la partita

LUGANO - Lo Zurigo evocava grandi ricordi al Lugano: era il 21 luglio e i bianconeri aprivano il campionato con un rotondo 4-0 al Letzigrund. Un risultato inaspettato, un risultato che si era rivelato una sorta di boomerang per gli uomini di Fabio Celestini, che da lì avevano poi inanellato una serie di risultati deludenti. A tre mesi di distanza le due squadre si sono affrontate di nuovo in un incontro fortemente condizionato dal terreno reso pesante dalla pioggia abbattutasi sul Ticino negli ultimi giorni.

Inevitabile lo 0-0 finale. Un risultato giusto per quanto visto (o non visto?) a Cornaredo. In particolare nel primo tempo non ci sono state occasioni da rete né su un fronte né sull'altro: le due contendenti hanno faticato maledettamente a crearsi pericoli in zona offensiva. Da annotare che al 45' il portiere ticinese Baumann ha dovuto abbandonare il campo per infortunio, sostituito da Da Costa. Nel secondo tempo la sfida ha vissuto qualche sussulto in più, grazie in particolare i due legni colpiti da Marchesano e Aratore. 

Il punticino incamerato contro i tigurini ha comunque permesso al Lugano, sempre ottavo, di allungare a +2 sullo Xamax e a +4 sul Thun. Una piccola consolazione di un pomeriggio in cui le due squadre non hanno potuto mostrare il meglio del loro repertorio. Difficile dunque capire se la vittoria di Sion colta prima della pausa abbia rilanciato o meno le quotazioni di Sabbatini e compagni. Ne sapremo di più domenica prossima, quando a Cornaredo giungerà il San Gallo. 

keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
Zarco 3 sett fa su tio
Partita non granché , ma il giudizio del cronista rsi radio esagerato nel pessimo!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
PREMIER LEAGUE
28 min
Granit Xhaka il reietto è ostaggio dell'Arsenal
Praticamente chiusa la sua avventura da Gunner, il centrocampista rossocrociato sogna la Serie A. A Londra però, per non perdere troppi soldi, potrebbero spedirlo al Newcastle
MOTOGP
3 ore
Marquez-Marquez, la Honda pensa ai fratelli-coltelli
Via Jorge Lorenzo, sarà Alex a diventare compagno di squadra di Marc? «Più svantaggi che vantaggi»
HCAP
13 ore
Ambrì punito ai supplementari, alla Valascia passa il Losanna
I biancoblù sono usciti sconfitti di misura al termine di una sfida combattuta e decisa solo all’overtime. 2-1 il risultato finale
HCL
13 ore
Il Lugano piange ancora
Velocemente avanti con Sannitz, alla Cornèr Arena i bianconeri – alla quinta sconfitta consecutiva - si sono fatti riprendere e superare dal Langnau, che si è imposto 2-1
FORMULA 1
15 ore
Verstappen, non solo lingua lunga: è pole in Brasile
L'olandese della Red Bull scatterà davanti a tutti a Interlagos. Preceduti Vettel, Hamilton e Leclerc
TENNIS
18 ore
Federer sprecone, Tsitsipas lo infilza
Capace di trasformare solo una delle dodici palle break avute, Roger si è inchinato 3-6, 4-6 al greco, volato così all'ultimo atto delle ATP Finals
MOTOGP
20 ore
Quartararo sprinta, Marquez tiene, Rossi affonda
Il francese scatterà in pole a Valencia. Preceduti il campione del mondo e Jack Miller. Dovizioso sesto, Vale Rossi addirittura dodicesimo
FORMULA 1
21 ore
Verstappen sulla Rossa: «Le Ferrari come prima di Austin? Vedremo»
Il pilota olandese è carico in vista del Gran Premio del Brasile
NATIONAL LEAGUE
23 ore
Niente ritorno sul ghiaccio: Robert Nilsson pronto al ritiro
Il 34enne svedese dello Zurigo non ha superato l'ultima commozione cerebrale: «Voglio solo poter condurre una vita normale»
HCAP
1 gior
Fine della corsa per Michael Ngoy?
Il 37enne difensore dell'Ambrì pare intenzionato a chiudere la carriera al termine di questo campionato
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile