Keystone (foto d'archivio)
+5
TORINO
17.10.19 - 21:010
Aggiornamento : 18.10.19 - 09:06

Acquafresca, bordate a Constantin: «Un anno a chiedere colloqui senza mai avere risposta»

Desaparecido biancorosso, l'attaccante italiano ha criticato il Sion: «Il comportamento che hanno avuto nei miei confronti è stato incredibile»

TORINO (Italia) – Robert Acquafresca chi? Chi assaggia il calcio solo distrattamente non ha forse sentito parlare della punta italiana. Chi invece – e sono tanti – del pallone ha fatto l'ingrediente principale dei suoi piatti, conosce bene il 32enne torinese.

Rivelatosi al mondo appena maggiorenne a Treviso (11 reti in 43 presenze) e poi esploso a Cagliari (24 gol in due campionati), l'attaccante pareva destinato a una carriera brillantissima. Chiuso il biennio rossoblù per lui, passato da Atalanta, Genoa, ancora Cagliari, Bologna, Levante, ancora Bologna e Ternana, la luce si è invece spenta. Ha avuto qualche acuto, qualche lampo, ma in generale non è più riuscito a incidere, finendo con il perdere occasioni e serenità.

Ad appena 30 anni, nel tentativo di rilanciarsi, nell'estate del 2017 Acquafresca ha accettato la proposta del Sion. La sua avventura vallesana è però stata qualcosa di simile a un incubo. Mai davvero convincente (una rete, contro il Lucerna, nella primissima parte della prima stagione), l'azzurro è presto finito ai margini del progetto. La sua definitiva uscita di scena si è concretizzata con l'esonero di Tramezzani: arrivato Gabri in panchina, è infatti finito in U21 con altri “epurati”. Da quel momento - e si era solo all'autunno 2017 – l'attaccante è stato “solo” uno stipendiato di lusso del club biancorosso. E questo fino al 30 giugno 2019, quando il suo contratto è scaduto.

«Spero di trovare squadra in Italia – ha spiegato Robert a tmw - Vorrei rientrare con un bel progetto, la voglia è ancora tanta. Al Sion mi sono trovato fuori rosa senza motivo anche se avevo iniziato bene. Il comportamento che hanno avuto nei miei confronti è stato incredibile. Ma ho visto che hanno fatto lo stesso con altri calciatori. Non so di chi siano le colpe, ma quando fai un investimento devi crederci. Io invece ho passato un anno a chiedere colloqui al presidente e non ho mai ricevuto risposta. Dal punto di vista sportivo mi sono pentito della scelta; sul piano personale invece, la mia famiglia ha conosciuto una bella realtà come la Svizzera».

CALCIO: Risultati e classifiche

Keystone (foto d'archivio)
Guarda tutte le 9 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
7 sec
«Non sarà un Mondiale vero e proprio, i danni restano enormi»
Fissati i primi 8 appuntamenti post emergenza Covid-19. La parola a Jarno Trulli, ex pilota di F1 con alle spalle 256 GP
FORMULA 1
8 ore
«Non ci fermeremo in caso di contagio»
Chase Carey ha spiegato le linee guida in vista della partenza della Formula 1 prevista per il 5 luglio
SUPER LEAGUE
10 ore
Il Sion non ci sta: i vallesani vogliono impedire la ripresa
Christian Constantin ha chiesto alla COMCO di aprire un'inchiesta contro la SFL per abuso di posizione dominante
CHAMPIONS LEAGUE
13 ore
Gasperini e le confessioni shock: il Valencia si rivolge all'UEFA
Il Valencia, dopo le dichiarazioni del tecnico («Il giorno prima della partita stavo male») vuole l'intervento dell'UEFA
SUPER LEAGUE
16 ore
Tramezzani-Sion: è fatta
Firmato un accordo valido fino al termine della corrente stagione
SUPER LEAGUE
20 ore
Missione salvezza: «Così ci sarà vera competizione»
Il dado è tratto: nel weekend del 19-21 giugno riparte la Super League. Rapp: «Giochiamo, caldo e orari non preoccupano»
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
L’Icardi scontato e le vetrine di Wanda Nara
50 milioni (più bonus): poco o tanto per l’attaccante argentino?
LIGUE 1
1 gior
«Ridurmi il salario del 30%? Sono un padre di famiglia»
Dimitri Payet guadagna 500'000 euro al mese: «Come tutti ho degli impegni da onorare, la mia posizione era già chiara»
TENNIS
1 gior
«Federer o Nadal? Il più forte è chiaramente Djokovic»
«Pagherei il biglietto per guardare Roger, che ha più classe, e poi Rafa, ma Nole è un fenomeno su tutte le superfici»
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
1 gior
«Spettatori importantissimi ma non indispensabili»
Zurigo, Zugo, Davos, Ginevra e Bienne ai nastri di partenza di una competizione incerta.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile