keystone-sda.ch/ (GEORGIOS KEFALAS)
+7
SUPER LEAGUE
02.09.19 - 13:330
Aggiornamento : 22:19

Lugano sul fondo e in difficoltà: serve una decisa reazione

I bianconeri, piegati anche dal Basilea, hanno rimediato la quarta sconfitta consecutiva in campionato. Il momento è complicato: il gruppo di Celestini deve ritrovare efficacia e il giusto spirito

LUGANO - Sei giornate, quattro punti e fondo classifica in compagnia dello Xamax: in casa Lugano continua il momento complicato. Chiamati a reagire dopo il pari col Thun ed i tre ko filati contro YB, Sion e San Gallo, i bianconeri non sono riusciti ad invertire il trend cadendo anche contro il Basilea di Koller, nuovo leader della classifica. 2-1 il risultato maturato al St. Jakob-Park, con Baumann che - grazie ai suoi numerosi e provvidenziali interventi - ha comunque tenuto in corsa il Lugano sino alla fine, sino al (nuovo) amaro epilogo.

Resta il rammarico per la prestazione di Basilea, dove i ticinesi hanno subito per lunghi tratti la verve e la superiorità dei padroni di casa, fornendo nel complesso una prova insufficiente per fermare un avversario in palla. Troppo timidi e "soffocati" dai rossoblù, i bianconeri sono capitolati una prima volta al 27', quando Ademi ha finalizzato una pregevole manovra offensiva. Dopo un episodio dubbio (trattenuta di Cömert su Maric) e una chance sciupata da Holender, nella ripresa è arrivato anche il 2-0 firmato nuovamente da Ademi e favorito da un erroraccio di Lavanchy.

Tenuti in partita da un grande Baumann, i ticinesi hanno accorciato le distanze all'86' col neo-entrato Dalmonte, provando poi il tutto per tutto nel finale. L'assalto si è però spento con una ghiotta chance non sfruttata dal volenteroso Aratore. E così sono salite a quattro le sconfitte consecutive, rimediate - invero - con modalità anche differenti tra loro. E adesso? All'orizzonte, prima del settimo turno di campionato (22 settembre), ci sono la sosta per le nazionali, i 1/16 di Coppa e il primo impegno in Europa League. A Celestini il lavoro di certo non manca... con il gruppo che deve innanzitutto ritrovare il giusto spirito - in ogni suo elemento - e costanza nei 90'.

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (GEORGIOS KEFALAS)
Guarda tutte le 11 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Corri 11 mesi fa su tio
L’unione fa la forza, come un direttore d’orchestra deve fare suonare giusto la sua squadra. Ogni giocatore deve anche accettare la decisione di non giocare una partita o anche entrare in fine partita. Com’è che ha fatto bene l’anno scorso? I nuovi giocatori anche loro devono accettare le decisioni, hanno un contratto, non devono per forza mettersi in vetrina ogni partita per poi andarsene nei club più grandi per guadagnare malloppi. Ci vuole rispetto per chi conduce la squadra, per il club, per i fan, senza chiacchiere punto. Se tutto è fatto in quel senso, Lugano si ritrova nell’alta classifica.
Indira69 11 mesi fa su tio
Ripercorrere il travaglio dello scorso anno sarebbe deleterio,non si possono attendere altre 10 partite per trovare l'amalgama,non quest'anno,non con 3 competizioni e l'EL alle porte;bisogna decidere una volta per tutte se Celestini é l'allenatore giusto per Lugano,se sia in grado di fare rendere al massimo la rosa a disposizione e se il suo credo calcistico sia applicabile o rimanga utopia.Si é allontanato un allenatore spagnolo e si é puntato su Celestini che ha,nel calcio spagnolo,il suo ferreo credo.Una piazza come la nostra necessita di un calcio basico,tre cose fatte bene,farcito da tanto agonismo e cuore,essere troppo belli spesso non porta a nulla,benvenuta concretezza.
skorpio 11 mesi fa su tio
reazione: di chi, dei giocatori o di Renzetti... ??? siaom alle solite....
Zarco 11 mesi fa su tio
@skorpio Che vuoi dire?
skorpio 11 mesi fa su tio
@Zarco mi sembrava chiaro. dalle dichiararazioni dei giocatori e dell'allenatore si intuisce che c'è qualcosa ( già e ancora) che si è rotto, per cui o i giocatori si "tirano assieme" , cosa che a lugano mai successa, oppure, come sempre arriverà boia Renzetti....
Zarco 11 mesi fa su tio
@skorpio Non ci posso credere ! Ogni anno ...certo che Renzetti mai aiuta nel creare clima sereno
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
TENNIS
1 ora
"Agli US Open tennisti responsabili anche in caso di morte"
Sta facendo molto discutere un passaggio di un documento che i tennisti dovranno firmare prima di partecipare al torneo
COPPA SVIZZERA
3 ore
Fattacci di Cham-Bellinzona: Lehmann sospeso
Il club di Zugo ha preso provvedimenti nei confronti dell'ex nazionale, protagonista di un bruttissimo gesto
SUPER LEAGUE
6 ore
Dentro o fuori: oggi si decide tutto
Rapp e compagni dovranno cercare di ribaltare lo 0-2 rimediato in Liechtenstein all'andata.
CHAMPIONS LEAGUE
14 ore
Champions in pericolo? Due casi di Covid-19 all'Atletico
La truppa del "Cholo" Simeone affronterà il prossimo 13 agosto il Lipsia in occasione dei quarti di finale di Champions
HCL
18 ore
Il Lugano vince e... convince
La truppa di Pelletier è tornata a giocare un'amichevole: i bianconeri hanno battuto i "cugini" di Biasca 7-1.
COPPA SVIZZERA
19 ore
Sion pugnalato in extremis
A lungo in inferiorità numerica, i biancorossi erano riusciti a pareggiare il vantaggio di Nsame prima di crollare.
FOTO E VIDEO
COPPA SVIZZERA
23 ore
Spintonato a Cham, sette punti di sutura per il magazziniere del Bellinzona
Il gesto sconsiderato dell’ex nazionale durante il match di Coppa Svizzera.
BARCELLONA
1 gior
Messi e il materasso anti-coronavirus
“Strumento” di lusso per la Pulce, che - pare - così può dormire sonni tranquilli
FORMULA 1
1 gior
«Sbattiamo contro un muro»
«Non siamo abbastanza veloci», ha commentato triste Seb.
CHAMPIONS LEAGUE
1 gior
Al Barça basta un tempo, al Napoli non basta il cuore
Solito show di Lewandowski e anche il Chelsea, steso 4-1, va a casa.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile