Ti-Press (foto d'archivio)
+ 2
TORINO
01.07.19 - 22:290
Aggiornamento : 02.07.19 - 11:11

Svelato il futuro bianconero: Giovanni Manna responsabile della Juventus U19

L'ex direttore sportivo del Lugano è ufficialmente entrato a far parte del club di Torino

TORINO (Italia) - La carriera di Giovanni Manna continuerà a Torino, sponda Juventus. Ma questo si sapeva. Ciò che non era ben chiaro era la posizione che l'ex direttore sportivo del Lugano sarebbe andato a ricoprire nel club bianconero. Avrebbe lavorato alle dipendenze di Federico Cherubini, per il Settore Giovanile; questo sì. Ma a che livello? In che ruolo?

L'ufficialità del nuovo incarico del 31enne è arrivata direttamente dal sito della Juventus, che ha specificato come l'ex "ticinese" ricoprirà il ruolo di Responsabile della U19.

"La Under 19 della Juventus ha un nuovo Responsabile - è scritto sul portale bianconero - incarico affidato a Giovanni Manna, nato nel 1988. Laureatosi nel 2012, ha ottenuto nel 2017 il Diploma FIGC di Direttore Sportivo, e ha al suo attivo esperiente nel mondo del calcio a partire dal 2009, prima come Talent Manager nel calcio dilettantistico, e poi come Club Manger del Forlì (2013/14) e infine, in Svizzera. Manna è infatti stato Team Manager e Talent Manager del Chiasso (2014/15) e in seguito è stato Direttore Sportivo del Lugano. Un'esperienza di alto livello, quella con il club ticinese, che ha portato Manna a lavorare a stretto contatto con la Prima Squadra e vivere con il team anche l'avventura dell'Europa League, nella stagione 2017/18. Adesso inizia una nuova splendida sfida: quella con il settore giovanile bianconero".

TiPress (foto d'archivio)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCAP
1 ora
Ad Ambrì il massimo (per ora) non basta
L'ultimo posto in classifica è un risultato preoccupante per una squadra che già sta spingendo il piede sull'acceleratore
HCL
4 ore
Crisi-Lugano? No, però è tempo di riconoscere ed evitare gli errori
"Mollati" dagli attaccanti che hanno tirato la carretta per settimane, i bianconeri faticano a segnare. Tocca a Kapanen trovare una soluzione, anche magari rivedendo la sua filosofia
NAZIONALE
5 ore
Svizzera, il compitino a Gibilterra e poi la festa
Alla Nazionale basterà raccogliere un punto contro una selezione modesta per garantirsi la partecipazione all'Europeo
FORMULA 1
13 ore
«Io andavo dritto», Vettel disastroso e ignaro
Colpevole nell'autoscontro della Ferrari, il tedesco ha fatto finta di nulla: «Pensavo di essere già passato»
RIYAD
15 ore
Thiago Silva accusa Messi: «Si tuffa e gli arbitri gli credono perché sono suoi tifosi»
Il capitano del Brasile ha usato parole dure nei confronti della stella dell'Argentina in seguito alla sconfitta maturata proprio contro i verdeoro
STOP AND GO
18 ore
Lugano giù in "picchiata", Ambrì cuore e grinta non sempre bastano
Non è stata una settimana allegra per le due formazioni ticinesi: un solo punto conquistato (dai biancoblù) negli ultimi sette giorni. In National League torna Cervenka e totalizza 6 punti personali!
QULIFICAZIONE EURO 2020
19 ore
Ronaldo fa 99 e trascina il Portogallo agli Europei
I lusitani si sono imposti con il punteggio di 2-0 contro il Lussemburgo. Nello stesso tempo la Serbia non è andata oltre al 2-2 con l'Ucraina
MOTO GP
21 ore
Marquez il cannibale suona la 12esima sinfonia
Il campione spagnolo ha chiuso in bellezza davanti a Quartararo e Miller
VIDEO
MOTO 3
1 gior
Terribile caduta a Valencia: ecco il video
Sono stati cinque i piloti coinvolti nel maxi crash: Foggia (che ha avuto la peggio), Antonelli, Tatay, Yurchenko e Alcoba
PREMIER LEAGUE
1 gior
Granit Xhaka il reietto è ostaggio dell'Arsenal
Praticamente chiusa la sua avventura da Gunner, il centrocampista rossocrociato sogna la Serie A. A Londra però, per non perdere troppi soldi, potrebbero spedirlo al Newcastle
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile