TiPress
+2
LUGANO
14.06.19 - 13:310
Aggiornamento : 15.06.19 - 08:59

L'Inter a Lugano, un'occasione per tutti: «Una grande sintonia»

Il sindaco Marco Borradori: «Un’occasione per farsi conoscere meglio, non è soltanto un'opportunità sportiva». Renzetti: «È stato come scartare un regalo»

LUGANO - È a Lugano che i giocatori dell'Inter muoveranno i primi passi della stagione 2019-20. Sì perché i nerazzurri saranno in ritiro proprio in riva al Ceresio, tra l'8 e il 14 luglio. I cordiali rapporti tra il FC Lugano e l'Inter hanno senza dubbio influito sulla scelta operata dal club italiano. Il piatto forte verrà servito domenica 14 luglio quando - sul rinnovato campo principale di Cornaredo - si terrà la Casinò Lugano Cup, amichevole di prestigio tra i nerazzurri e i bianconeri. Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati e non solo...

Il ritiro alle nostre latitudini è stato presentato questa mattina, in una conferenza organizzata presso il Casinò di Lugano. Tantissimi gli addetti ai lavori presenti...

«È un piacere per la città di Lugano poter accogliere una squadra come l'Inter - è intervenuto il sindaco Marco Borradori - Anche per noi è un’occasione per farsi conoscere meglio. È la prima volta che una squadra di tale portata viene ad allenarsi a Lugano. Vuol dire che qui l'Inter ha trovato quel qualcosa che andava cercando. Non è soltanto un'opportunità sportiva, sarà un’occasione anche per agganciare dei contatti con vari sponsor. Proprio alla luce di ciò abbiamo previsto una mezza giornata dedicata ad alcune attività». 

La parola è poi passata al capodicastero Sport Roberto Badaracco: «È un momento particolare ed emozionante. Ci è voluto un po' di tempo, ma alla fine siamo finalmente giunti a una dolce conclusione. Avremo modo di soddisfare tutta la fame sportiva dell’inter. Come città abbiamo lavorato sodo per far sì che il tutto si concretizzasse. Utilizzando i canali dell'Inter avremo l'occasione di farci conoscere in tutto il mondo». 

«È con particolare piacere che porto il saluto del consiglio stato - è invece intervenuto Christian Vitta - Per il nostro Cantone è un’occasione unica. L’internazionalità è la caratteristica principale dell’Inter, una società che conta milioni e milioni di simpatizzanti. La presenza dei nerazzurri a Lugano è un bellissimo biglietto da visita per la nostra regione. Colgo l'occasione per ringraziare l’Inter per aver scelto il nostro Cantone». 

La parola (o se preferite la palla...) è poi passata ad Alessandro Antonello, Chief Executive Officer Corporate dell'Inter: «Grazie delle bellissime parole. È profondo il legame tra l'Inter e il Lugano. Se guardate bene già lo stemma è molto simile. Ci siamo subito chiesti quale potesse essere un’ottima location per iniziare la nostra stagione e, ragionando, abbiamo iniziato a guardarci attorno. Ci è subito venuto in mente Lugano. Sarà anche un momento propizio per condividere con i nostri partner dei momenti di business. Appena abbiamo iniziato le discussioni ci siamo subito sentiti a casa. Tutte le condizioni sono state soddisfatte».

«Ringrazio tutti per le bellissime parole - ha poi dichiarato l'ad dell'Inter Beppe Marotta - È un grande orgoglio. Il calcio è un fenomeno sportivo, di business e non da ultimo un fenomeno sociale. L’inizio di stagione è sempre molto importante per un club e noi abbiamo trovato tutto ciò che andavamo cercando a Lugano. Anche noi come Inter dovremo dimostrare di essere all'altezza. Io sono di Varese e per questo sono molto legato alla realtà ticinese. Faccio i complimenti al Lugano per la qualificazione all'EL. Questo conferma la serietà con cui operano...».

Infine è intervenuto anche il presidente del Lugano Angelo Renzetti: «Siamo davvero orgogliosi di ciò che è stato fatto. È come scartare un regalo poter accogliere una squadra come l'Inter. C’è sempre stato un amore platonico tra queste due squadre... La spinta dell'Inter ci potrà servire per fare un passo avanti. Con quest'ultima potremo davvero diventare un top club...».

CALCIO: Risultati e classifiche

TiPress
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zarco 1 anno fa su tio
Per Caroline Meyer ! A me invece piacerebbe sapere chi non paga le tasse , ma usufruisce dei servizi ...
Diablo 1 anno fa su tio
la censura di Tio da chi é dettata ?
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CHALLENGE LEAGUE
21 min
«Covid e spalti vuoti, questo calcio è orribile»
Lo Xamax di Djuric, scivolato in Challenge la scorsa estate, è penultimo a +1 dal Chiasso. Venerdì il duello coi momò.
LUGANO
4 ore
Una passione smisurata per le maglie: «Quella della Juve solo se...»
Andrea Rovelli colleziona magliette calcistiche: «Quella di Lubamba occupa un posto speciale nel mio cuore»
NATIONAL LEAGUE
8 ore
Voglia (matta) di... "tetto" svizzero: «Il Cantone vive per noi»
Dubé & Friborgo, la via è quella giusta. E l'anno prossimo arriva anche Diaz: «Con lui potremo crescere ulteriormente».
COPPA ITALIA
17 ore
Poker Juve, ora c'è l'Inter di Conte
I bianconeri volano senza affanni in semifinale di Coppa Italia: Spal liquidata 4-0
NHL
17 ore
Yannick Weber continua l'avventura in NHL
Il difensore rossocrociato si è accordato con i Pittsburgh Penguins fino al termine del campionato.
FORMULA 1
22 ore
Pronte immagini e storie inedite su Michael Schumacher
Sabine Kehm ha "lanciato" il tanto atteso docufilm che uscirà ufficialmente prossimamente. Si spera per ottobre.
COPPA ITALIA
1 gior
"Rissa" Ibra-Lukaku, Zlatan risponde a chi lo accusa
Le polemiche post derby: lo svedese ha voluto fare chiarezza sui social
TENNIS
1 gior
Nadal numero uno al mondo a sorpresa: «Giuro, non lo sapevo»
Il maiorchino è pronto per gli Australian Open, poi tornerà in Europa.
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
Coronavirus-revolution: «Da una parte i ricchi, dall’altra gli intelligenti»
«In futuro sempre più successi delle nobili, le altre dovranno accontentarsi delle briciole».
HCL
1 gior
Il Berna ritorna ma non incide, il Lugano ne approfitta
La compagine bianconera ha piegato la resistenza degli Orsi con il punteggio di 2-0. Shutout di Schlegel.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile