FLIPKENS K. (BEL)
BENCIC B. (SUI)
13:30
 
FLIPKENS K. (BEL)
0 - 0
13:30
BENCIC B. (SUI)
WTA-S
MOSCOW RUSSIA
Winner plays Mladenovic or Bertens.
Ultimo aggiornamento: 18.10.2019 12:53
Keystone, archivio
+ 8
NATIONS LEAGUE
11.06.19 - 07:000
Aggiornamento : 13:26

«Il risultato della Svizzera? Tanto di cappello a Petkovic»

Livio Bordoli si è espresso in merito alla neonata competizione europea in cui Xhaka e compagni si sono piazzati quarti

GUIMARAES (Portogallo) - La prima edizione della Final Four di Nations League è stata vinta dal Portogallo, impostosi 1-0 sull'Olanda. Quarto posto per la Svizzera.

I rossocrociati erano stati sconfitti dapprima in semifinale dai padroni di casa lusitani 3-1 – in virtù della tripletta di Cristiano Ronaldo – per poi cadere ai rigori contro l'Inghilterra nella finalina (0-0 dopo 120'). «Alla vigilia ci si aspettava ovviamente molto di più, anche perché arrivare quarti nella Final Four è sinonimo di ultimo posto», ha analizzato il responsabile tecnico della Federazione ticinese di calcio Livio Bordoli. «Peccato perché malgrado gli elvetici abbiano perso entrambi i match, contro il Portogallo avrebbero meritato un risultato diverso. Alla Svizzera manca ancora qualcosa a livello di giocatori, ma attualmente non penso che ci sia molta altra scelta. La dimostrazione l'abbiamo avuta contro l'Inghilterra, dove non c'è stata partita ed è stato bravo Petkovic a capire la situazione, riuscendo a portare la squadra fino ai rigori. I nostri erano stanchi, sono mancati nella corsa e la gara è stata decisa dalla qualità degli avversari in campo. Abbiamo dei buoni giocatori, ma purtroppo non sono dei fenomeni».

Nemmeno Xhaka? «Lui è un buonissimo calciatore, ma non è in grado di fare la differenza. Al contrario di Portogallo, Olanda e Inghilterra per esempio – che ne hanno almeno quattro a testa nel proprio roster – nessuno dei nazionali svizzeri milita in una squadra facente parte della top-10 europea come Juventus, Barcellona o Manchester City. Ci sarebbe Shaqiri ma non ha molto spazio a Liverpool, lo stesso Granit è titolare nell'Arsenal ma reputo i Gunners un gradino sotto le altre. Tanto di cappello a Petkovic che è riuscito a mettere insieme una signora squadra a livello internazionale».

Cosa ne pensi della Nations League? «Personalmente non so se l'avrei seguita se non ci fosse stata la Svizzera e non so nemmeno se a livello europeo ci sia stato un grande interesse. Le emozioni durante i rigori erano nulle, ma è un torneo che deve ancora prendere piede».

Keystone, archivio
Guarda tutte le 12 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
5 min

Via al nuovo tour de force bianconero

Domenica (ore 16, a Cornaredo), il Lugano affronterà lo Zurigo. Sarà la prima di sei partite da giocare in 21 giorni

HCL
1 ora

Il Lugano si tiene stretto Alessio Bertaggia

L'attaccante 26enne, definito l’ambasciatore perfetto dell’identità dell’HCL, ha prolungato il suo accordo con i bianconeri fino al 2022

NATIONAL LEAGUE
3 ore

«Faremo di tutto per restare nei piani alti della classifica»

Tim Bozon è carico e non vede l'ora di giocare il derby contro il Losanna: «Non sarà semplice, ma siamo pronti»

HCAP/HCL
6 ore

Trasferte bernesi per Lugano e Ambrì... poi c'è la Coppa

Le due formazioni ticinesi giocheranno due partite a testa lontane dai loro tifosi

HCAP
13 ore

Ambrì, Nordamerica ed emozioni: «Mi piacciono le sfide. Primo gol? Disco in camera»

Joël Neuenschwander, giovane attaccante con alle spalle tre anni oltreoceano, si sta ritagliando un ruolo nello scacchiere di Cereda: «Cerco di ripagarlo ogni giorno. Anthony? Lavora duro ai Rockets»

TORINO
16 ore

Acquafresca, bordate a Constantin: «Un anno a chiedere colloqui senza mai avere risposta»

Desaparecido biancorosso, l'attaccante italiano ha criticato il Sion: «Il comportamento che hanno avuto nei miei confronti è stato incredibile»

PREMIER LEAGUE
17 ore

«Ho sofferto e giocato scalzo, meglio aiutare che avere 10 Ferrari»

Sadio Mané, tra le stelle più brillanti del Liverpool, ha parlato del suo rapporto con il denaro: «Perché dovrei volere 20 orologi? Con quello che guadagno posso aiutare gli altri»

MOTOGP
20 ore

Fame chimica dopo gli eccessi: Marquez drogato (di successi)

I grandi festeggiamenti per l'ottavo titolo mondiale non hanno tolto l'appetito allo spagnolo della Honda: «A Motegi per vincere e lanciare la nuova stagione»

HCAP
22 ore

Nessuna frattura per D'Agostini

La discata rimediata alla mano destra durante la sfida al Banska Bystrica dovrebbe poter essere superata senza guai dall'attaccante canadese

MOTOGP
23 ore

Valentino Rossi: «Non sono felice»

Deluso per i risultati stagionali, il Dottore guarda con fiducia al tour de force: «Durante le prossime tre gare consecutive cercheremo di risolvere alcuni dei nostri problemi»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile