Keystone (foto d'archivio)
+21
L'OSPITE - ARNO ROSSINI
05.06.19 - 09:000
Aggiornamento : 12.06.19 - 11:38

Tiepidamente Nations

C'è poco interesse intorno alla Final Four? Arno Rossini: «Comprensibile, è una competizione nuova. Ma molti tifosi e la Federazione ci tengono. I giocatori? Sarà importante vincere la prima»

PORTO (Portogallo) - Ancora qualche ora e la Nazionale tornerà in campo per un impegno ufficiale. E non per una partita qualunque. Al Dragão, contro il Portogallo padrone di casa, la Svizzera si giocherà l'accesso a una finale, a un match con in palio un trofeo. L'attesa, la tensione, l'emozione: tutto dovrebbe essere ai massimi livelli. Invece il tifoso medio ha vissuto con distaccata freddezza l'avvicinamento all'evento. La Nations League non "accende" come sanno fare un Europeo o un Mondiale.

«Ma è anche comprensibile - ha raccontato Arno Rossini - stiamo parlando di una competizione nuova, che per la prima volta arriva al suo epilogo. Ovvio che molti supporter non la sentano come invece sentono i tornei storici. Devono un po' abituarsi all'idea. Gli appassionati che non vedono l'ora di seguire il match contro i lusitani in ogni caso non mancano. In Portogallo sono andati in tanti».

Per la Federazione, la Nations League è una bella vetrina?
«Per la Federazione la Nations League è una gallina dalle uova d'oro. La qualificazione alla Final Four ha fruttato circa sette milioni di franchi. Altri tre potrebbero entrare in cassa in caso di accesso alla finale. E sono soldi che fanno comodo. In gran parte saranno investiti sulla formazione. In gran parte serviranno per coltivare i campioni di domani».

Chi scende in campo come vive, invece, il torneo?
«In molti, tra i rossocrociati, sono reduci da una stagione lunga e faticosissima».

Significa che la motivazione non può essere massima?
«Significa che Vlado Petkovic dovrà essere bravo a toccare i tasti giusti, con ognuno dei ragazzi. Sono in ogni caso sicuro che già prima del ritrovo abbia stimolato i suoi da lontano, per non ritrovarseli poi completamente vuoti al momento di lavorare. In fondo i rossocrociati hanno la possibilità di scrivere, per primi, il loro nome nell'albo d'oro del torneo».

Anche perché, a differenza di un Europeo o di un Mondiale, di tempo per preparare la sfida al Portogallo non ce n'è stato molto.
«Esatto. E di certo qualcuno tra gli elvetici si sarà presentato in ritiro pensando solo alla seguente vacanza. Al tempo che mancava prima di poter staccare la spina».

Incrociare Cristiano Ronaldo non può da solo valere una "spinta".
«Dopo mesi di fatiche? No, non credo. Penso comunque che, almeno per la partita contro i padroni di casa, l'impegno e l'attenzione saranno massimi. Importante sarà in ogni caso non perdere. Altrimenti...».

Altrimenti?
«L'avvicinamento alla finalina sarà difficilissimo da gestire. Se già ora far rimanere concentrati i giocatori è difficile, potete immaginare l'eventuale situazione dei prossimi giorni, con le vacanze più vicine e senza un trofeo da rincorre».

CALCIO: Risultati e classifiche

KEYSTONE/KPAUS KPAPA KPPA (JEAN-CHRISTOPHE BOTT)
Guarda tutte le 25 immagini
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
41 min
Il Lugano c'è: «Per fortuna abbiamo anticipato l'inizio degli allenamenti...»
Maurizio Jacobacci: «Super League a 12 squadre? Il tempo a disposizione per ragionare era davvero poco»
SUPER LEAGUE
4 ore
Colpo Xamax: ecco i "licenziati" Djourou e Kouassi
I due ex calciatori del Sion, scaricati da Christian Constantin, si sono accordati con la formazione neocastellana
FOTO GALLERY
SUPER LEAGUE
6 ore
Lugano & Covid-19: la misura della temperatura è una... costante
L'ambiente bianconero deve sottoporsi quotidianamente ai controlli del caso. Ecco le immagini in quel di Cornaredo
SUPER LEAGUE
10 ore
Calcio svizzero: ripartono i campionati
Il campionato elvetico riprenderà a porte chiuse il prossimo 20 giugno e... niente nuova formula (12+8)
NATIONAL LEAGUE
11 ore
«Covid-19? Ho avuto un po' di paura, mia moglie è incinta»
Il difensore ticinese del Losanna Matteo Nodari: «Il cambio societario? Stiamo andando nella direzione giusta»
DAVOS
15 ore
Impensabile una Spengler senza tifosi
Marc Gianola: «Una deadline? Possiamo attendere al massimo fino a ottobre, forse novembre».
SERIE A
1 gior
La Serie A riparte il 20 giugno!
Anche in Italia si torna in campo. Si dovrebbe iniziare con la Coppa Italia (13 e 14), poi spazio al campionato
PREMIER LEAGUE
1 gior
«Spero che tuo figlio prenda il coronavirus»
Il capitano del Watford, Deeney, ha raccontato un terribile retroscena riguardante il suo rifiuto ad allenarsi in gruppo
SERIE A
1 gior
L'avventura di Balotelli è giunta al capolinea: «Siamo tutti delusi»
Il presidente del Brescia Massimo Cellino ha probabilmente chiuso le porte a Super Mario: «Gli ho voluto bene»
SUPERLIGAEN
1 gior
Il calcio riparte in Danimarca: tifosi allo stadio con... l'app Zoom!
Questa sera scenderanno in campo Agf e Randers e per l'occasione è prevista un'iniziativa digitale storica
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile