Keystone/foto d'archivio
+ 1
BARCELLONA
25.05.19 - 20:410
Aggiornamento : 26.05.19 - 00:15

Messi, incubo Reds: «Colpo tremendo, non doveva succedere»

L'argentino è tornato a parlare dei 4 clamorosi e dolorosi schiaffi subiti dal suo Barcellona in semifinale di Champions: «È una macchia indelebile, era già accaduto a Roma l’anno scorso»

BARCELLONA (Spagna) - Clamorosa, pazzesca e dolorosissima, la "remuntada" subita dal Barcellona in semifinale di Champions è quantomeno difficile da metabolizzare. Lo sa bene Leo Messi, naufragato ad Anfield insieme ai suoi compagni lo scorso 7 maggio, quando i quattro schiaffi subiti dai Reds di Klopp (4-0) hanno scosso (e non poco) il mondo blaugrana.

«È stato duro, anzi durissimo e ingiustificabile: era già accaduto a Roma l’anno scorso e tutti noi non pensavamo che potesse succedere nuovamente - ha ammesso Messi alla vigilia della finale di Copa del Rey contro il Valencia - Sapevamo bene quello che avevamo già dovuto passare, ma non siamo stati capaci di evitare lo stesso copione. Ad Anfield c’è stata una sola squadra in campo, noi nella ripresa non siamo esistiti. Comunque vada la finale di Copa del Rey (questa sera, ndr) la nostra stagione sarà macchiata dal tonfo di Liverpool». 

La batosta di Anfield, secondo Messi, è stata anche peggiore della finale dei Mondiali persa nel 2014 dalla sua Argentina contro la Germania. «Sono due colpi tremendi, ma la sconfitta di quest’anno è peggiore perché contro quello stesso avversario avevamo saputo vincere 3-0 all'andata. La finale dei Mondiali è la partita più importante che c’è, ma la delusione per questo ko in Champions è anche maggiore».

Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
TENNIS
2 ore

Va al bar a vedere Federer-Djokovic, ora rischia il carcere

Ai domiciliari per una condanna di quattro mesi, il 58enne si è recato al bar per gustarsi il quinto set della finale: «Ho fatto una stupidaggine»

SAN PAOLO
5 ore

Cafu sommerso dai debiti: già perse cinque proprietà

«È un mio problema personale», le parole dell'ex capitano del Brasile. Pignorate altre 15 proprietà

TENNIS - LE CIFRE
8 ore

Novak & Roger: Titani-show tra feste e occasioni perse

Djokovic è il numero uno al mondo. Federer è, probabilmente, il migliore di sempre

SONDAGGIO
UN DISCO PER L'ESTATE
11 ore

Quando Wes Walz fece il fenomeno e schiantò (quasi da solo) l’Ambrì

Il centro canadese fu il grande protagonista dell’unico titolo conquistato dallo Zugo nella stagione 1997/98 con dei playoff semplicemente mostruosi

SUPER LEAGUE
20 ore

«Behrami? Necessitavamo di una presenza forte nel gruppo»

Il dg del Sion - Marco Degennaro - si è espresso in merito alla nuova stagione che sta per iniziare: «Mercato in uscita? C'è un grande legame con il Chiasso»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report