Lucerna
Sion
18:15
 
Losanna
Vaduz
18:15
 
Servette
Zurigo
18:15
 
Keystone/foto d'archivio
+1
BARCELLONA
25.05.19 - 20:410
Aggiornamento : 26.05.19 - 00:15

Messi, incubo Reds: «Colpo tremendo, non doveva succedere»

L'argentino è tornato a parlare dei 4 clamorosi e dolorosi schiaffi subiti dal suo Barcellona in semifinale di Champions: «È una macchia indelebile, era già accaduto a Roma l’anno scorso»

BARCELLONA (Spagna) - Clamorosa, pazzesca e dolorosissima, la "remuntada" subita dal Barcellona in semifinale di Champions è quantomeno difficile da metabolizzare. Lo sa bene Leo Messi, naufragato ad Anfield insieme ai suoi compagni lo scorso 7 maggio, quando i quattro schiaffi subiti dai Reds di Klopp (4-0) hanno scosso (e non poco) il mondo blaugrana.

«È stato duro, anzi durissimo e ingiustificabile: era già accaduto a Roma l’anno scorso e tutti noi non pensavamo che potesse succedere nuovamente - ha ammesso Messi alla vigilia della finale di Copa del Rey contro il Valencia - Sapevamo bene quello che avevamo già dovuto passare, ma non siamo stati capaci di evitare lo stesso copione. Ad Anfield c’è stata una sola squadra in campo, noi nella ripresa non siamo esistiti. Comunque vada la finale di Copa del Rey (questa sera, ndr) la nostra stagione sarà macchiata dal tonfo di Liverpool». 

La batosta di Anfield, secondo Messi, è stata anche peggiore della finale dei Mondiali persa nel 2014 dalla sua Argentina contro la Germania. «Sono due colpi tremendi, ma la sconfitta di quest’anno è peggiore perché contro quello stesso avversario avevamo saputo vincere 3-0 all'andata. La finale dei Mondiali è la partita più importante che c’è, ma la delusione per questo ko in Champions è anche maggiore».

CALCIO: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
ARGENTINA
58 min
«Assurdo»
Rodolfo Baqué - legale dell’infermiera Dahiana Madrid - non si capacita di come l'argentino sia stato curato.
SUPER LEAGUE
4 ore
Un bomber a Lugano? «Valutiamo, prima però proviamo a far esplodere i nostri»
Maurizio Jacobacci spinge un Lugano ambizioso ma cauto: «Nessuna paura che uno stop ci porti in un circolo negativo»
FORMULA 1
6 ore
«Un sogno»
Felice anche Binotto, team principal della Ferrari: «Seguiremo costantemente i suoi progressi»
FORMULA 1
8 ore
Mick Schumacher in F1!
Dal 2021 il figlio del sette volte campione del mondo sarà tra "i grandi" delle quattro ruote
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
9 ore
«Lugano, avessi un Sadiku...»
Dove possono arrivare Maric e soci? Arno Rossini: «Solo l’YB ha qualcosa in più ma i conti si faranno in primavera».
CHAMPIONS LEAGUE
18 ore
L'Inter vince in Germania e resta in corsa
I nerazzurri hanno battuto il Moenchengladbach 3-2. Nello stesso tempo Liverpool e Porto sono già negli ottavi di finale
FEMMINILE
18 ore
Brutta sconfitta per la Svizzera
Alisha Lehmann e compagne sono state malmenate dal Belgio: 4-0 il risultato finale
COPPA SVIZZERA
18 ore
È un derby da zero gol: si impone il Ginevra ai rigori
Le Aquile e il Losanna non sono stati in grado di realizzare nemmeno una rete nei 65' di gioco
FORMULA 1
20 ore
Grosjean, 28 secondi drammatici: «Ho pensato a Lauda»
Il pilota ginevrino ha raccontato i momenti di paura vissuti domenica scorsa: «L'incidente mi ha segnato a vita».
CHAMPIONS LEAGUE
20 ore
Il Real inciampa a Donetsk
La formazione ucraina si è imposta 2-0. Nello stesso tempo Lokomotiv Mosca-Salisburgo è terminata 1-3
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile