Keystone (foto d'archivio)
+ 3
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
22.05.19 - 07:010
Aggiornamento : 16:44

«Che il Lugano sia disperato quanto lo Xamax»

Quella di Neuchâtel è LA partita per il Lugano, che si sta giocando la possibilità di qualificarsi per la prossima Europa League. Arno Rossini: «Celestini metta la lavagna in cantina»

NEUCHÂTEL – Il calendario di Super League dice che nelle ultime due giornate il Lugano, terzo della classifica, sfiderà lo Xamax in trasferta (questa sera, ore 20) e poi il Grasshopper in casa (sabato, ore 19).

Con le Cavallette ormai naufragate, non sembra sbagliato prevedere una facile vittoria bianconera nel turno conclusivo. Per avere la certezza di chiudere l'anno sul podio del campionato, Sabbatini e soci dovranno quindi andare a fare i tre punti alla Maladière.

«E non sarà per nulla semplice – ha sottolineato Arno Rossini – i rossoneri sono disperati ma non spacciati né allo sbando. Hanno ancora la possibilità di salvarsi. Metteranno in campo tutto quel che hanno».

Dopo un recupero incredibile, nelle ultime due giornate si sono fatti beffare da Zurigo e Sion.
«Quelle due partite hanno un po' rispecchiato il campionato. C'è stato tanto equilibrio e si sono risolte solo alla fine. La truppa di Henchoz è comunque viva e pericolosissima. Dietro è solida e davanti, con Nuzzolo e Ademi, qualcosa sa sempre fare».

Meglio affrontarla ora, che ha perso certezze?
«Gli ultimi due rovesci hanno di sicuro fatto male e fatto nascere qualche insicurezza. Lo Xamax è ferito. Guai però a sottovalutarlo».

La fiammella della speranza ancora c'è.
«E il Lugano deve provare a spegnerla in fretta».

Un solo punto, forse, basterebbe ai ticinesi in vista della passeggiata con il GC...
«Giocare per il pari sarebbe un errore imperdonabile. Attendere il Neuchâtel vorrebbe dire sprecare un'occasione e, soprattutto, rischiare molto. I bianconeri devono scendere in campo e provare a imporre il loro gioco in quella che è LA partita. Lo Xamax è disperato? Il Lugano deve esserlo di più. O almeno in quel modo deve interpretare l'incontro. Chi sarà della sfida dovrà “sentire l'odore del sangue” e andare a caccia dell'avversario».

Ci sono schemi, moduli, movimenti...
«Alla penultima di campionato? A questo punto la tattica conta meno. Conta la testa».

Celestini può dunque evitare di prendere la lavagna per dare indicazioni ai suoi?
«A questo punto, la lavagna Celestini può anche metterla in cantina. Ora non si può più insegnare nulla né lavorare per correggere qualcosa. Si deve aver voglia di vincere per centrare l'Europa».

E un terzo posto che vale parecchi soldi.
«Dà la certezza di fare degli introiti. Se il Lugano non dovesse raggiungere quel piazzamento, economicamente sarebbe una sconfitta».

Ci sono sempre i preliminari.
«Che ti costringono a stravolgere il lavoro estivo e che ti costano una fortuna. Il tutto senza poi darti certezza alcuna di qualificarti per i gironi della seconda coppa continentale».

KEYSTONE/KPINL KPAPA KPPA (SAMUEL GOLAY)
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCL
1 ora
Vicky Mantegazza ci mette la faccia: “Vi chiedo scusa, ma sosteneteci”
La presidente del Lugano ha ammesso i problemi e chiesto ai tifosi di rimanere vicini alla squadra
FORMULA 1
3 ore
Disastro Ferrari: «Daremo un segnale forte ai piloti»
Mattia Binotto, team principal della Rossa: «Sono errori che si pagano come immagine e come squadra: non va bene». Nel frattempo la FIA chiude la vicenda: «Nessun colpevole»
HCAP
6 ore
Ad Ambrì il massimo (per ora) non basta
L'ultimo posto in classifica è un risultato preoccupante per una squadra che già sta spingendo il piede sull'acceleratore
HCL
9 ore
Crisi-Lugano? No, però è tempo di riconoscere ed evitare gli errori
"Mollati" dagli attaccanti che hanno tirato la carretta per settimane, i bianconeri faticano a segnare. Tocca a Kapanen trovare una soluzione, anche magari rivedendo la sua filosofia
NAZIONALE
11 ore
Svizzera, il compitino a Gibilterra e poi la festa
Alla Nazionale basterà raccogliere un punto contro una selezione modesta per garantirsi la partecipazione all'Europeo
FORMULA 1
18 ore
«Io andavo dritto», Vettel disastroso e ignaro
Colpevole nell'autoscontro della Ferrari, il tedesco ha fatto finta di nulla: «Pensavo di essere già passato»
RIYAD
20 ore
Thiago Silva accusa Messi: «Si tuffa e gli arbitri gli credono perché sono suoi tifosi»
Il capitano del Brasile ha usato parole dure nei confronti della stella dell'Argentina in seguito alla sconfitta maturata proprio contro l'Albiceleste
STOP AND GO
23 ore
Lugano giù in "picchiata", Ambrì cuore e grinta non sempre bastano
Non è stata una settimana allegra per le due formazioni ticinesi: un solo punto conquistato (dai biancoblù) negli ultimi sette giorni. In National League torna Cervenka e totalizza 6 punti personali!
QULIFICAZIONE EURO 2020
1 gior
Ronaldo fa 99 e trascina il Portogallo agli Europei
I lusitani si sono imposti con il punteggio di 2-0 contro il Lussemburgo. Nello stesso tempo la Serbia non è andata oltre al 2-2 con l'Ucraina
MOTO GP
1 gior
Marquez il cannibale suona la 12esima sinfonia
Il campione spagnolo ha chiuso in bellezza davanti a Quartararo e Miller
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile