+3
LIGUE 1
10.05.19 - 13:080

Manata a un tifoso: tre giornate per Neymar

L'attaccante brasiliano del PSG paga a caro prezzo il gesto all'indirizzo di un fan sulle tribune

PARIGI (Francia) - Non si può certo dire che quello attuale sia un momento felice per Neymar. 

Dopo le tre giornate rimediate in Champions League - per gli insulti via social all'indirizzo del corpo arbitrale della gara contro lo United (ottavi di finale) - l'attaccante del PSG ha rimediato la medesima squalifica dalla Federazione francese per aver inferto una manata a un tifoso al termine della finale di Coppa di Francia persa con il Rennes.

Il brasiliano - mentre insieme ai compagni si stava dirigendo verso gli spogliatoi - si è sentito dire dalla tribuna "impara a giocare", frase che gli ha fatto perdere le staffe. Da qui la reazione è sfociata appunto con la manata. 

 

 

CALCIO: Risultati e classifiche

KEYSTONE/EPA (YOAN VALAT)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Anzalu 1 anno fa su tio
Giusto! E spero che anche la squadra lo multi per il comportamento.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
NAPOLI
2 ore
«Lo stadio di Napoli si chiamerà Diego Armando Maradona»
Il popolo partenopeo ha deciso di onorare il più grande giocatore della storia del Napoli, deceduto ieri in Argentina.
FORMULA 1
6 ore
Hamilton-Schumi, Re e leggende: «Campioni con macchine imbattibili»
Dal dominio di Lewis alla crisi Ferrari: il Mondiale sotto la lente di Jarno Trulli: «Vettel? Un conto alla rovescia».
ARGENTINA
14 ore
«Con la palla era Dio, senza era umano»
Il mondo dello sport è in lutto e sotto shock per la scomparsa di Maradona: «Diego è eterno. Ci lascia, ma non se ne va»
ARGENTINA
17 ore
Maradona, le parole che voleva sulla lapide
Ecco ciò che disse l'asso argentino nel corso di un programma televisivo
ARGENTINA
18 ore
Add10 Diego: «Stiamo piangendo per te»
La leggenda del calcio si è spenta a 60 anni. Non si contano i messaggi dedicati al giocatore del secolo
ARGENTINA
19 ore
«Un giorno giocheremo a calcio insieme in cielo» 
La scomparsa dell'ex campione argentino ha scosso il mondo del calcio e non solo.
NATIONS LEAGUE
20 ore
Ucraina sconfitta a tavolino, Svizzera salva
L'Uefa ha stabilito che l'Ucraina è responsabile del mancato svolgimento della partita di Nations League.
MOTOMONDIALE
22 ore
Rossi ha fatto il grande passo
Il pilota italiano ha chiesto la mano alla sua fidanzata Francesca Sofia Novello.
STABIO
1 gior
Il coraggio di Murat Pelit: dalla sedia a rotelle al sogno olimpico
Il ticinese, protagonista alle ultime paralimpiadi di Pyeongchang: «Io in una parola? Felicità».
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
Milioni, toilette e Rolls Royce: «Guardiola non è il numero uno al mondo»
Arno Rossini e le (difficili) classifiche dei tecnici: «Trovatemene uno "grande" con qualsiasi squadra guidata».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile