KEYSTONE/AP (Emilio Morenatti)
+57
BARCELLONA
02.05.19 - 20:040
Aggiornamento : 03.05.19 - 09:38

Quel clamoroso furto all'Argentina... «Provammo in tutti i modi a far giocare Messi per la Spagna»

L'ex selezionatore iberico Vicente Del Bosque ha ammesso il tentativo fatto dalla sua Federazione. «Leo rifiutò perché legato al suo Paese»

BARCELLONA (Spagna) - La temibilissima Spagna che dal 2008 in avanti ha imperversato sul calcio Mondiale ha rischiato di essere ancor più forte. Contattato da una radio argentina, l'ex selezionatore Vicente Del Bosque ha infatti ammesso che la Federazione iberica provò in tutti i modi a rinforzare le Furie Rosse con... Leo Messi.

I tentativi spagnoli cominciarono quando la Pulce arrivò a Barcellona. «Allenarlo sarebbe stato un sogno - ha confidato il tecnico - si fece ogni tipo di sforzo per provare a convincerlo a giocare per noi. Leo però rifiutò perché legato al suo Paese. Messi è Messi, ne esiste uno solo». Con la Roja il 31enne di Rosario sarebbe probabilmente riuscito a conquistare quel Mondiale invece sfuggitogli con l'Albiceleste... «Non credo che quel titolo gli manchi più di tanto. E comunque questo buco non toglie nulla alla sua grandezza».

CALCIO: Risultati e classifiche

KEYSTONE/AP (Manu Fernandez)
Guarda tutte le 61 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile