Keystone
+2
LIGA
30.03.19 - 15:180
Aggiornamento : 22:49

Il figlio di Messi a suo padre: «Papà, perché non ti amano?»

Il talento della nazionale argentina, criticato duramente nel suo paese, ha mostrato il suo disappunto in occasione di un'intervista concessa a una radio locale

BARCELLONA (Spagna) - Lionel Messi, in genere molto pacato, ha alzato la voce per raccontare che suo figlio di 6 anni non capisce il perché suo padre sia così criticato nel suo paese, in Argentina. «Mi piacerebbe vincere qualcosa con la mia nazionale, continuerò a provarci e giocherò tutte le competizioni importanti, anche se molte persone intorno a me mi hanno consigliato di non andare e di non soffrire più», ha analizzato la Pulce a "Radio Club Octubre FM 94.7".

Il ritorno del 31enne fra i ranghi dell'Albiceleste - dopo 8 mesi di assenza - non è stato dei migliori, poiché l'Argentina è stata sconfitta malamente (1-3) lo scorso 22 marzo dal modesto Venezuela in amichevole. Messi ha poi dichiarato forfait contro il Marocco è i sudamericani si sono imposti 1-0. «Mio figlio Thiago, che ha sei anni, mi chiede spesso come mai io sia così criticato in patria. Guarda sempre "youtube" e mi chiede: 'Papà perché non ti amano?' Sono costretto a dover convivere anche con questa cosa, ma alla fine non posso fare niente».

Ricordiamo che il talento del Barcellona è costantemente criticato in Argentina - sia dai tifosi che dalla stampa locale - dove si rimprovera al giocatore di non mettere in campo lo stesso impegno con la nazionale che mette con il suo club. «Le persone credono a tutto ciò che gli si dice.  Poi però sono io il bastardo e quelli che soffrono sono i miei familiari. Sono state dette molte menzogne e ce ne sono di nuove ogni giorno».

CALCIO: Risultati e classifiche

KEYSTONE/EPA (ALEJANDRO GARCIA)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CHALLENGE LEAGUE
11 ore
Covid-19: positivo anche un calciatore del Grasshoppers
La sfida fra le cavallette e il Wil di questa sera è stata rinviata
SUPER LEAGUE
12 ore
Niente match: tutti i giocatori dello Zurigo in quarantena
Coronavirus: i tigurini dovranno restare in isolamento per dieci giorni
SUPER LEAGUE
14 ore
La Super League trema: «Sapevamo che c'era un rischio...»
La positività al Covid-19 del giocatore dello Zurigo potrebbe aprire diversi scenari. Adesso si attendono i risultati
SUPER LEAGUE
17 ore
Zurigo: il difensore Kryeziu positivo al coronavirus
Si tratta del primo caso dalla ripresa del campionato svizzero. Martedì il 27enne è sceso in campo contro lo Xamax
FORMULA 1
18 ore
La F1 farà tappa al... Mugello!
Nel nuovo calendario Mondiale del 2020 sono stati aggiunti sia il circuito toscano del motomondiale sia quello di Sochi
SUPER LEAGUE
19 ore
Pancia piena? Non c'è tempo per digerire
Il weekend potrebbe sciogliere molti nodi del nostro pallone.
MOTOMONDIALE
22 ore
La leggenda Rossi continua fino a 43 anni
Il Dottore ha trovato un accordo biennale con la Petronas.
SWISS LEAGUE
23 ore
«Situazione molto positiva. Fontana? È apprezzato da tutti»
Sebastien Reuille è soddisfatto del rinnovo con i Rockets: «Ho degli ottimi rapporti con i ds delle altre squadre»
SUPER LEAGUE
1 gior
«Abbiamo dimostrato carattere. Al San Gallo auguro di vincere il campionato»
Jonathan Sabbatini e mister Jacobacci sono soddisfatti per il punto conquistato: «Importante non uscire sconfitti»
SUPER LEAGUE
1 gior
Reti ed emozioni: il Lugano ferma il San Gallo
Partita vibrante a Cornaredo, dove la truppa di Jacobacci ha pareggiato 3-3 con i biancoverdi.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile