Immobili
Veicoli
Keystone, foto archivio
BERLINO
08.03.19 - 21:040
Aggiornamento : 09.03.19 - 09:15

Müller e Hummels in coro: «Löw, ma che fai?»

I due calciatori tedeschi hanno aspramente criticato i modi di fare dell'allenatore della Germania

BERLINO (Germania) - Negli scorsi giorni il ct della Germania Joachim Löw aveva deciso di scaricare tre senatori - Thomas Müller, Mats Hummels e Jerôme Boateng, laureatisi ricordiamo campioni del mondo nel 2014 - comunicando loro che non avrebbero più fatto parte della nazionale tedesca.

L'allenatore si è giustificato dicendo che al loro posto verranno convocati tre giovani promettenti che avranno di conseguenza più spazio per sviluppare il loro talento. «Un selezionatore deve prendere delle decisioni sportive e non discuto la sua scelta», è intervenuto Thomas Müller. «Ma la maniera in cui è stata gestita la situazione mi amareggia molto. Non ho per esempio nessuna comprensione per il carattere definitivo di questa scelta. Penso che sia io sia Matt sia Jerôme siamo ancora in grado di giocare ai massimi livelli. Lo stile utilizzato non è stato quello giusto e non è stato apprezzato».

Dello stesso avviso anche Matt Hummels: «Indipendentemente dalla decisione sportiva, davvero difficile da concepire ai miei occhi (ma che rispetto naturalmente), sono i modi che provocano la mia incomprensione. Per molti anni abbiamo dato l'anima per la nazionale e visti anche i traguardi che abbiamo raggiunto, trovo che tutto questo sia ingiusto».

CALCIO: Risultati e classifiche

Keystone, foto archivio
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 2 anni fa su tio
Löw è solamente un cafone con ..... nel DNA
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FCL
10 min
Il Lugano saluta Lungoyi e Monzialo
L'esterno si è accordato con il St. Pölten, mentre il nazionale U21 difenderà i colori del San Gallo.
HCL
3 ore
25 anni a Lugano possono bastare: Vauclair lascia la Cornèr Arena
Le due parti hanno concordato di sciogliere consensualmente il loro rapporto di lavoro.
TENNIS
4 ore
La Svizzera piange agli Australian Open
Belinda Bencic e Jil Teichmann si sono inchinate rispettivamente alla Anisimova (per infortunio) e alla Azarenka.
TENNIS
7 ore
«Una figuraccia, non solo per lo sconfitto Djokovic»
Dagli Slam agli sponsor, altre nuvole nere incombono sulla testa di Nole. La parola al ticinese Luca Margaroli.
HCL
16 ore
Il Lugano esce alla distanza e vince a Porrentruy
Nonostante una gara contraddistinta da alcuni alti e bassi i bianconeri si sono imposti 7-3 in terra giurassiana
FORMULA 1
19 ore
«Non c'è stato rispetto e mi dispiace»
Alain Prost si è espresso in merito al suo addio al Team Alpine: «Non ero più coinvolto nel processo decisionale».
NAZIONALE
23 ore
Tre bianconeri e un leventinese a Pechino
Patrick Fischer ha annunciato la selezione in vista del torneo olimpico
VIDEO
NHL
1 gior
Che campione Timo Meier: l'elvetico entra nella storia
Il rossocrociato ha realizzato una prestigiosa manita nel 6-2 degli Sharks rifilato ai Kings. Guarda il video...
L'OSPITE - STEFANO TOGNI
1 gior
«Lugano? Bisogna portare a casa i tre punti»
I bianconeri puntano al primo successo del 2022: «La squadra è stata ferma venti giorni e ha fatto fatica a recuperare».
MERCATO
1 gior
Dagli allenamenti a Chiasso alla Premier, Eriksen prepara il grande ritorno
L'ex Inter, vittima di un arresto cardiaco lo scorso 12 giugno, potrebbe firmare con il Brentford e sogna i Mondiali.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile