Keystone
+ 3
EUROPA LEAGUE
14.02.19 - 20:540

No Icardi – Sì party: Inter vittoriosa in Europa

Bella prova della Beneamata, impostasi 1-0 in casa del Rapid Vienna nell'andata dei sedicesimi di finale. Seferovic segna, il Benfica vince

VIENNA (Austria) – La telenovela-Icardi non ha distratto l'Inter, che ha ipotecato la qualificazione agli ottavi di finale di Europa League vincendo 1-0 a Vienna nell'andata dei sedicesimi. Contro il Rapid i nerazzurri non sono stati fenomenali. Hanno però messo in campo la giusta intensità e si sono dimostrati insuperabili in difesa, dove il nuovo capitano Handanovic ha chiuso la porta. Per centrare un successo che ha il sapore del passaggio del turno alla Beneamata è così bastato un rigore trasformato da Lautaro Martinez al 39'.

Nelle prime sfide del 2019 della seconda coppa continentale hanno gioito anche BATE Borisov (1-0 all'Arsenal), Benfica (2-1 esterno al Galatasaray grazie anche a una rete di Seferovic) e Siviglia (corsaro 1-0 a Roma contro la Lazio). Pari in Rennes-Betis (3-3), Olympiakos-Dinamo Kiev (2-2), Krasnodar-Leverkusen (0-0) e Slavia Praga-Genk (0-0).

Guarda tutte le 9 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
TENNIS
8 ore

Federer testa di serie numero 2? Nadal non ci sta

Il tennista spagnolo non ha per niente apprezzato che Wimbledon l'abbia relegato dietro a King Roger come testa di serie nonostante sia davanti a lui nella classifica Atp

VIDEO
COPA AMERICA
11 ore

Suarez, che confusione! Il portiere para ma lui chiede il rigore...

Nel corso della sfida contro il Cile l'attaccante dell'Uruguay ha vissuto un paio di secondi di totale follia

SUPER LEAGUE
12 ore

La conferma della società: Renzetti resta in sella

«Tutte le energie saranno ora riposte sulla nuova stagione sportiva», recita uno stralcio del comunicato

SWISS LEAGUE
13 ore

Tosques, Bionda e Fritsche per un altro anno ai Rockets

Tutti e tre i giocatori hanno sottoscritto un accordo valido per la stagione 2019-20

SUPER LEAGUE
15 ore

Dal lungo stop al rinnovo... dopo un folle finale: «A 30 anni non era semplice tornare»

Il ticinese Igor Djuric, fresco di rinnovo fino al 2022, è uno dei leader dello Xamax: «Posso parlare di premio per il duro lavoro. Joël Magnin? È un mister molto attivo e positivo»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report