TiPress
SUPER LEAGUE
09.12.18 - 21:360
Aggiornamento 23:18

«Non possiamo essere contenti»

Jonathan Sabbatini ha commentato il 2-2 maturato con il Sion: «Un occhio piange, l’altro ride»

LUGANO - Capitan Sabbatini - sicuramente uno dei migliori in campo - ha analizzato il momento del Lugano, in seguito al 2-2 maturato quest'oggi contro il Sion: «Anche se le prestazioni sono positive, non possiamo essere contenti. Chiaro il campionato è molto equilibrato. Tutto sommato un occhio piange, l’altro ride. C’e tanta strada da fare, le cose non possono che migliorare. Sappiamo che da febbraio in poi inizierà "una nuova stagione"».    

Una partita dominata, costellata da molte occasioni sprecate, ma alla fine è arrivato solo un punto...  «Sì nelle ultime partite sta accadendo sempre la stessa cosa. Sembra normale, ma non lo è. Chiaro pesa molto a livello mentale, ma è un limite che in questo momento abbiamo. Giriamo subito pagina, domenica a Zurigo ci aspetta ancora una partita, vogliamo chiudere il 2018 con una bella prestazione. Poi arriverà la pausa invernale. Ci riposeremo, ricaricheremo al meglio le batterie, per essere pronti alla ripartenza del campionato».

Commenti
 
cle72 1 mese fa su tio
Concordo tutto quanto detto dal capitano. A Zurigo a fare risultato è poi a rifare le batterie. A febbraio vedremo il Lugano a 1000. Forza Lugano
Zarco 1 mese fa su tio
Oggi finalmente il vero forte Saba!
Tags
possiamo essere
essere contenti
possiamo essere contenti
TOP NEWS Sport
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report