TiPress
COPPA SVIZZERA
31.10.18 - 23:040
Aggiornamento : 01.11.18 - 09:23

I supplementari sorridono al Lugano: ecco i quarti di Coppa

Un gran gol di Gerndt nei prolungamenti (100') ha spianato la strada ai bianconeri nell'ottavo di finale contro lo Xamax: il match di Cornaredo si è chiuso sul 3-1

LUGANO - Seppur reduce da due convincenti successi contro San Gallo e Thun, il Lugano doveva fare attenzione allo scoglio Xamax: primo perché i neocastellani hanno dimostrato di essere in crescita, secondo perché la Coppa è sempre in grado di regalare sorprese. 

Di fronte a una cornice di pubblico desolante i bianconeri hanno ottenuto un laborioso successo, arrivato dopo il supplementare (3-1). Ha consegnato i quarti di finale di Coppa Svizzera ai sottcenerini un gran sinistro di Gerndt al 100'. La qualificazione è poi stata messa in cassaforte dal punto di Junior al 120' (il quarto in tre gare per il brasiliano). 

I primi 45' hanno regalato diverse occasioni, sia su un fronte che sull'altro: da annotare in particolare due legni colpiti da Ademi (33', palo) e Bottani (35', traversa). Da segnalare pure al 40' un sinistro velenoso Gerndt, sul quale è stato bravissimo Minder a dire di no. In generale le due squadre si sono affacciate con una certa insistenza in zona offensiva senza però riuscire a trovare l'1-0, grazie soprattutto agli ottimi interventi dei due portieri. 

Al 48' una conclusione di Bottani è andata a far la barba al palo alla destra del portiere ospite. Il preludio al punto del vantaggio? Proprio così. Al 61' Crnigoj - entrato in campo da un paio di minuti al posto di Vecsei - ha trovato la rete d'apertura, su passaggio illuminante dello scatenato Bottani. Involatosi tutto solo verso Minder lo sloveno non ha fallito l'appuntamento con l'1-0.

Al 79' - dopo una fase di gioco senza troppi sussulti - i neocastellani hanno trovato un po' casualmente il pareggio con Doudin, bravo a ribadire in rete un cross di Gomes. Nell'occasione Mihajlovic ha concesso troppa libertà all'avversario.

Negli ultimi 10' abbondanti dei tempi regolamentari non sono cadute altre segnature e così si è andati al supplementare. 

Al 100' Gerndt - con un sinistro imprendibile - ha fulminato Minder per il 2-1 bianconero. Quello dello svedese, a conti fatti, si è così rivelato essere il game winning goal. Allo scadere il solito Junior ha infine chiuso la contesa con il punto del 3-1.

Nelle altre gare della serata successi di misura per Young Boys (1-0 sullo Stade Nyonnais), Zurigo (3-2 sul Red Star), Thun (ai rigori sul Wil) e Basilea (1-0 sul Winterthur).

LUGANO - XAMAX 3-1 d.s. (0-0)
Reti: 61' Crnigoj 1-0; 79' Doudin 1-1; 100' Gerndt 2-1; 120' Junior 3-1
Lugano: Da Costa; Mihajlovic, Maric, Sulmoni, Yao (30' Masciangelo); Vecsei (60' Crnigoj), Sabbatini, Brlek; Piccinocchi (74' Macek), Bottani (112' Junior), Gerndt.

1/8 di finale

Questa sera

S. Nyonnais-YB 0-1 

Red Star-Zurigo 2-3

Wil-Thun 1-1 (rigori 2-4)

Winterthur-Basilea 0-1

Domani

19.30 Chiasso-Lucerna

19.30 Rapperswil-Kriens

20.15 San Gallo-Sion

TiPress
TiPress
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
El Jardinero 5 mesi fa su tio
tutto vero anche qui però se tifi FC Lugano e se soprattutto ora sei stabilmente in Super League dopo essere fallito e addirittura aver partecipato ad una recente Europa League il livello non è poi così basso come sembra (pur restando mediocre ci mancherebbe), non vai sicuramente a farti problemi delle altre partite di grido bene più importanti ma di cui non sei tifoso. Es. Coppa Svizzera del Lugano (specialmente contro squadre di categoria come lo Xamax) o derby di Manchester non ti guarderò mai quel derby nonostante sia di uno spessore maggiore. Saluti.
El Jardinero 5 mesi fa su tio
Ottima vittoria di questo Lugano, partita di buon livello (parlando del calcio elvetico) su un campo reso pesante dalla pioggia. Yao male ma uscito acciaccato e non è vero che sbagliava tutto, l'ex primavera dell'Inter ha messo una palla intelligentissima in area che nessuno ha saputo cogliere essendo troppo in avanti. Del pubblico personalmente non me ne frega nulla questa era una partita che avrei amato guardare anche da solo di fianco a Renzetti :). La gente è libera di fare ciò che vuole, scherziamo... Bravo Macek il giovane al debutto ha numeri importanti (sempre per la categoria ovvio) normale qualche imprecisione dovuta alla prima presenza. La squadra ha proposto moltissimo cozzando su uno Xamax abbastanza catenacciaro e che ha siglato un pareggio molto , molto ma molto casuale. Gerndt si dimostra un attaccante sornione , non fa moltissimi gol ma li fa di assoluto spessore. Bottani bravissimo a dare velocità alla manovra anche se risulta un po' leggerino in alcune circostanze. Piccinocchi tantissima roba a livello tecnico e grande Sulmoni dietro.. FORZA LUGANO ora ci aspetta il Thun ! Siamo nelle 8 squadre più forti in Svizzera e non abbiamo affrontato lo Stade Nyonnais o i Red Star Zürich. Saluti
cle72 5 mesi fa su tio
Da favolaaaaaa avanti così! Pubblico? Solito a Lugano non mi stupisco più di nulla tutti a denigrare sparlare e allo stadio i soliti veri tifosi! Gli altri solo cornice . Forza Lugano crediamo in voi tutti.
VISIO 5 mesi fa su tio
Bravi e bravo allenatore, grazie Renzetti
Zarco 5 mesi fa su tio
Ai miei tempi , Yao nemmeno 2 lega ! Ma perché lo si vede ancora ....un disastro
Zarco 5 mesi fa su tio
Pubblico da derby Amatoriale ??
cambiamainagota 5 mesi fa su tio
ribadisco che questa città, questa tifoseria, non merita questa squadra 1000 spettatori nemmeno al campetto dell' oratorio (oltre 8000 a Winterthur e ben 2300 a Nyon.... C' è sempre una scusa, questa sera non era nemmeno freddissimo (10 gradi e con una cioccolata o un bel punch ci si riscaldava...) e prezzi popolari (20 frs in tribuna monte brè). Ci vuole un bel coraggio a lamentrarsi di società e squadra! Oltretutto, al netto di qualche errore in difesa, è stata anche una partita piacevole e giocata a viso aperta da tutte e 2 le squadre.... Saranno stati tutti a casa a vedere il gioco "champagne" di Milan-Genova....-:(
sergejville 5 mesi fa su tio
@cambiamainagota tutto giusto ma c'è anche da dire che il calcio (livello a parte, decisamente basso in Svizzera) è un gioco che più di tutti gli altri ha subìto la TV e le comodità; e un'inflazione galoppante. Il problema, oltre all'orario, alla temperatura, alla pioggia, alla scomodità del Cornaredo è anche la difficoltà di affezionarsi ad una squadra che cambia 10 giocatori ogni 6 mesi (esempio) e che ad ogni giorno della settimana subisce la concorrenza di 10 canali televisivi che mostrano football, di qualsiasi livello.
El Jardinero 5 mesi fa su tio
@sergejville ti risposto in alto ..:)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report