Keystone
SERIE A
21.10.18 - 14:460

«Vediamo quanto siamo malati di Inter...»

L'allenatore nerazzurro Luciano Spalletti è carico in vista del derby contro il Milan che avrà luogo questa sera

MILANO (Italia) - Febbre da derby. Ma è una bella malattia per Spalletti. Il tecnico dell'Inter è carico come una molla in vista della sfida con il Milan.

Altro che testa alla Champions: «Non abbiamo pensato né al Barcellona, né al campionato. Abbiamo pensato al derby. Io abito in un bel posto a Milano, dove si assorbe tutta la sensazione degli interisti. La sintesi potrebbe essere che questa partita è il termometro più corretto per misurare quanto siamo malati dell'Inter».

Chi teme di più chi? Spalletti fa spallucce: «Non voglio tornare su chi ha paura dell'altra o al contrario. Certo io non rinuncerò mai a chiedere il massimo dai miei, abbiamo un'etica che cancella qualsiasi timore. Quando sei convinto e hai sentimento per il tuo lavoro, non puoi avere paura. Ci saranno molti interisti dentro lo stadio, c'è il quarto anello composto dai divani a casa con sopra i nostri tifosi a incitarci. E poi da quando sono qui ho capito che gli interisti probabilmente dimenticano la data del compleanno di marito e moglie, ma non dimenticano il risultato del derby. Se si vuol far parte della storia dell'Inter e non solo starci dentro per la durata del contratto, bisogna passare da questa partita. I contratti ti fanno star qui per gli anni che ci sei, se vinci sei nella storia».

Lucianone punta sull'orgoglio nerazzurro: «Ho il petto in fuori, sono felicissimo di indossare questi colori. C'è una partecipazione emotiva e un amore evidente. Si parla di cornice della curva, ma la tratterei come una parte di un quadro. Milano è una città moderna che spinge in modo naturale verso un'evoluzione continua. Da prendere come modello ed è chiaro che anche noi, in quanto rappresentanti della città sportiva, dobbiamo mostrare in Europa la nostra funzione». 

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CANTONE
1 ora
«Abbiamo evitato un vero disastro»
Tamponi, squadre blindate e isolamento ad Abu Dhabi: la testimonianza di Mauro Gianetti, dirigente della Uae Emirates.
NHL
8 ore
«Grazie a Josi possiamo distribuire 80'000 pasti»
Il difensore rossocrociato ha fatto una donazione a "Second Harvest"
NORWICH
11 ore
Timm Klose gongola con Pornhub
Bloccato in quarantena a Norwich, il 31enne ha deciso di dare un'occhiata al noto sito pornografico
MOTOMONDIALE
15 ore
Rossi e il coronavirus, ora è tutto in bilico
La pandemia ha forse messo il punto sulla carriera del pilota italiano.
NATIONAL LEAGUE
20 ore
Incognita Covid-19: «Giocatori pronti a firmare per cifre un po' più basse»
Finita bruscamente la stagione, si guarda al futuro con cautela: «Studiamo le opzioni per la prossima preparazione»
UNIHOCKEY
23 ore
Ladies Team-Lugano: lavori in corso. A che punto siamo?
La volontà dei bianconeri è quella di garantire un futuro al Ladies Team: le trattative proseguono
MOTOMONDIALE
1 gior
«La squalifica? Equivale a un ergastolo»
Il manager del team Aprilia Fausto Gresini ha commentato la sospensione di un anno e mezzo inflitta a Iannone
TENNIS
1 gior
«Devastato»
Il renano ha reagito via social alla decisione (attesa) di annullare Wimbledon. Annunciando che nel 2021 ci sarà
TENNIS
1 gior
Ora è ufficiale: salta anche Wimbledon
Gli organizzatori del torneo londinese hanno annunciato la cancellazione dell'evento
NYON
1 gior
Champions ed Europa League a luglio e agosto
Nessuno tornerà in campo prima di fine maggio/inizio giugno
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile