Brescia
3
Bologna
1
2. tempo
(3-1)
Parma
0
Cagliari
2
2. tempo
(0-2)
SPAL
0
Lazio
1
2. tempo
(0-1)
Brescia
SERIE A
3 - 1
2. tempo
3-1
Bologna
3-1
1-0 DONNARUMMA ALFREDO
10'
 
 
 
 
13'
BANI MATTIA
2-0 DONNARUMMA ALFREDO
19'
 
 
DESSENA DANIELE
21'
 
 
 
 
36'
2-1 BANI MATTIA
3-1 CISTANA ANDREA
42'
 
 
 
 
45'
DENSWIL STEFANO
DESSENA DANIELE
49'
 
 
10' 1-0 DONNARUMMA ALFREDO
BANI MATTIA 13'
19' 2-0 DONNARUMMA ALFREDO
21' DESSENA DANIELE
BANI MATTIA 2-1 36'
42' 3-1 CISTANA ANDREA
DENSWIL STEFANO 45'
49' DESSENA DANIELE
Venue: Stadio Mario Rigamonti.
Turf: Natural.
Capacity: 16,743.
History: 10W-9D-19W.
Goals: 34-53.
Age: 26,2-27,2.
Sidelined Players: BRESCIA - Mario Balotelli (Red card suspension), Emanuele Ndoj (Ankle), Giangiacomo Magnani (Knee).
Referee: ROCCHI.
Assistants: BACCINI, PAGNOTTA.
4th official: MASSIMI.
VAR Referee: PICCININI.
AVAR: GALETTO.
Ultimo aggiornamento: 15.09.2019 16:09
Parma
SERIE A
0 - 2
2. tempo
0-2
Cagliari
0-2
 
 
16'
CEPPITELLI LUCA
 
 
23'
0-1 CEPPITELLI LUCA
 
 
39'
0-2 CEPPITELLI LUCA
 
 
42'
PEDRO JOAO
CEPPITELLI LUCA 16'
CEPPITELLI LUCA 0-1 23'
CEPPITELLI LUCA 0-2 39'
PEDRO JOAO 42'
Venue: Stadio Ennio Tardini.
Turf: Natural.
Capacity: 27,906.
History: 18W-10D-12W.
Goals: 55-42.
Age: 28,4-27,6.
Sidelined Players: PARMA -Luca Siligardi (Suspended), Gianni Munari (Suspended).
CAGLIARI - Fabrizio Cacciatore (Knee), Paolo Faragu00f2 (Hip), Alessio Cragno (Shoulder), Leonardo Pavoletti (Cruciate Ligament).
Referee: PASQUA.
Assistants: GIALLATINI, SCATRAGLI.
4th official: SERRA.
VAR Referee: DOVERI.
AVAR: DEL GIOVANE.
Ultimo aggiornamento: 15.09.2019 16:09
SPAL
SERIE A
0 - 1
2. tempo
0-1
Lazio
0-1
TOMOVIC NENAD
16'
 
 
 
 
17'
0-1 IMMOBILE CIRO
 
 
26'
PATRIC GIL
16' TOMOVIC NENAD
IMMOBILE CIRO 0-1 17'
PATRIC GIL 26'
Venue: Stadio Paolo Mazza.
Turf: Natural.
Capacity: 16,164.
History: 10W-8D-12W.
Goals: 36-48.
Age: 27,2-26,9.
Sidelined Players: SPAL - Mohamed Fares (Cruciate Ligament).
LAZIO - Jordan Lukaku (Knee), Jorge Silva (Muscular).
Referee: CALVARESE.
Assistants: SCHENONE, BRESMES.
4th official: GHERSINI.
VAR Referee: AURELIANO.
AVAR: DI IORIO.
Ultimo aggiornamento: 15.09.2019 16:09
Keystone
SUPER LEAGUE
04.09.18 - 09:420
Aggiornamento : 16:15

«Non possiamo essere soddisfatti. Il Lugano? Squadra forte, può arrivare in Europa»

Il direttore generale del Sion Marco Degennaro ha esaltato i bianconeri: «Termineranno il campionato nelle prime posizioni della classifica. Ha ritoccato la rosa nel modo giusto, con innesti mirati»

SION - Sei punti in sei gare: è questo il magro bottino incamerato dal Sion nel primo scorcio di stagione. Reduci da tre sconfitte di fila – contro Basilea, Grasshopper e Young Boys – i vallesani hanno conosciuto un inizio di campionato al di sotto della attese. E l'aria dalle parti del Tourbillon è tutt'altro che tranquilla. L'allenatore Maurizio Jacobacci – abile l'anno scorso a salvare il club biancorosso da una terribile relegazione – già trema. Il vulcanico presidente Christian Constantin sta infatti riflettendo se concedere ancora fiducia al tecnico oppure se operare già un avvicendamento. 

In attesa di scoprire quale sarà la sua decisione, abbiamo contattato il direttore generale Marco Degennaro: «Siamo reduci da tre sconfitte di fila, due delle quali contro Basilea e Young Boys. Queste due squadre sono più forti di noi e per questo non ci vedo nulla di clamoroso. La sconfitta che dovevamo evitare, evidentemente, è quella subita a Zurigo contro il Grasshopper. Questa è stata una partita interpretata e gestita male». 

...quindi? Come giudicare l'inizio del campionato del Sion?
«Non siamo soddisfatti. Perché ci mancano i sei punti contro il Lugano (nella giornata inaugurale, ndr) e il Grasshopper, due sfide che non dovevamo perdere. Su sei partite due le abbiamo sbagliate. Non è poco». 

Nelle ultime tre gare avete subito 8 gol: qualcosa in difesa non funziona...
«Non solo. Diversi gol sono arrivati anche con la complicità di alcune leggerezze del centrocampo. Nella già citata sfida contro le Cavallette in mezzo al campo non abbiamo svolto un buon lavoro».

Constantin darà ancora credito a Jacobacci?
«Quando si perde non si può mai essere tranquilli. E il presidente non è affatto felice...». 

Qualcuno sostiene che a Sion manchi una certa identità vallesana in squadra...
«La domanda è: c'è un vallesano forte con una certa esperienza che possa essere inserito in prima squadra? Attualmente abbiamo Bastien Toma e Quentin Maceiras, due giovani locali che giocano stabilmente in prima squadra. Sono convinto che, se il nostro club riuscisse a sfornare dal proprio centro di formazione 1-2 elementi all'anno pronti per il salto, sia già un risultato positivo».

Quale compagine ti ha stupito maggiormente in questo inizio di torneo?
«Trovo che il Lugano sia una squadra forte. È un gruppo ben strutturato, equilibrato e davvero interessante. Ha toccato la rosa nel modo giusto, con innesti mirati. Non è sempre facile operare sul mercato quando non si hanno a disposizione certi budget e, per questo, reputo che i bianconeri abbiano agito con cognizione. Sarà una squadra che terminerà il campionato nelle prime posizioni della classifica. Tolto lo Young Boys, che farà un campionato a sé, e in attesa di scoprire se il Basilea si riprende, penso che il Lugano abbia i mezzi per centrare la qualificazione in Europa».    

Commenti
 
siska 1 anno fa su tio
...mi vien da dire, che testa enorme il signor Costantin mi viene in mente qualcuno ma non riesco a definire bene... fa impressione però!
Loki 1 anno fa su tio
Uregiatt
Roberto Fasci 1 anno fa su fb
de Gennaro lo sanno anche i muri che se parli a favore del Lugano hai degli interessi personali, magari con il tuo amico dirigente che ha fatto solo danni finora. Via gli incompetenti da Lugano e basta essere le pedine di altri. sveglia presidente
seo56 1 anno fa su tio
Hahaha!!!!
streciadalbüter 1 anno fa su tio
Chi vive sperando....
cambiamainagota 1 anno fa su tio
mega gufata! speriamo non lo pensi veramente perché visto come sta lavorando a Sion se prevede un Lugano in Europa allora andiamo in B -:)
roma 1 anno fa su tio
@cambiamainagota ....ma no, il buon gennarino sta solo mettendo le mani avanti...non si sa mai...taja e ...medega
TOP NEWS Sport
MOTOMONDIALE
1 ora

Marquez padrone a Misano: vinto il duello con Quartararo

Lo spagnolo della Honda, sempre più leader della generale, ha ottenuto il settimo successo stagionale piegando Quartararo nel finale. Terzo Viñales davanti a Rossi. Solo sesto Dovizioso

MOTOMONDIALE
2 ore

Lüthi ai piedi del podio

Moto2: successo di Fernandez davanti a Di Giannantonio. Nella generale allunga il leader Alex Marquez

LIGUE 1
5 ore

Neymar segna e il PSG vince: «Volevo andarmene, ma ora è il momento di voltare pagina»

Il talento brasiliano si è espresso in seguito al successo contro lo Strasburgo (1-0) dove è stato fischiato dai suoi tifosi: «Era come se giocassi in trasferta»

COPPA SVIZZERA
8 ore

Celestini è deluso: «È stata una prestazione preoccupante»

Il Lugano è stato battuto in trasferta dal Losanna venendo eliminato dalla Coppa Svizzera

HCAP
18 ore

Serata nera per l’Ambrì, sorride solo il Rapperswil

I biancoblù sono stati nettamente sconfitti per 3-0 dai Lakers. D’Agostini e compagni hanno incassato la seconda sconfitta consecutiva e sono ancora fermi a zero punti

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile