Keystone
SERIE A
03.08.18 - 18:440
Aggiornamento : 21:29

Ecco l'Higuain che non ti aspetti: «Con Allegri divergenze. Ronaldo? Non mi interessa»

Prime parole da milanista per l'attaccante argentino: «L'unica persona che mi voleva al Chelsea era Sarri mentre qui mi volevano tutti»

MILANO (Italia) - Sembra avere già dentro tutta la grinta giusta Higuain nel giorno della sua presentazione. Dopo i ringraziamenti di rito («Voglio ringraziare la società Milan per il grande sforzo che ha fatto per portarmi qui. Mi ha motivato molto il progetto, è una bellissima sfida per me dopo la carriera che ho fatto e spero di ripagare tutta la fiducia che hanno dimostrato. Arrivo in una squadra con una storia immensa e spero di fare al Milan grandissime cose perché è una squadra e una società che meritano di tornare al top») arriva subito una frecciata ad Allegri: «Per la Juventus ho solo parole di ringraziamento. Sono stati due anni bellissimi. Ho vinto due scudetti e due coppe Italia. La società ha deciso che non dovevo continuare lì e mi hanno fatto venire in una squadra dove mi hanno dimostrato tanto amore. Allegri lo ho avuto due anni. Abbiamo avuto delle vedute differenti, ma non è quello che mi ha portato a cambiare società. Ho molta fiducia nella squadra, già l'anno scorso mi piaceva come giocava. Non ho rimpianti di non giocare con Ronaldo, ci ho già giocato. Per la Juve provo affetto, ho tanti amici e compagni a cui voglio bene».

Decisivo il pressing di Leonardo: «Leonardo già lo conoscevo da prima. Lui ha inciso tanto per il mio arrivo. Le sue parole mi hanno convinto. Sono molto grato a lui e alla società. L’idea di riportare il Milan in alto mi piace molto. Leonardo mi ha convinto, così come Gattuso. Ho molta fiducia in questa squadra. Ho sempre giocato in squadre che lottano per vincere ma anche il Milan è abituato a vincere e voglio riportarlo in alto. Vogliamo arrivare il più lontano possibile».

Lo voleva anche Sarri ma evidentemente il Chelsea no: «La stima che ho per Sarri non è nuova, ma l'unica persona che mi voleva al Chelsea era Sarri mentre qui mi volevano tutti».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
DIVERSI
12 min

Non c'è pace in casa Casillas: Sara Carbonero operata per un tumore alle ovaie

La moglie di Iker su Instagram: «Quando ancora non ci eravamo ripresi dallo spavento, la vita ci ha sorpreso di nuovo»

SUPER LEAGUE
2 ore

Attento Lugano, lo Xamax ci crede: «Il nostro obiettivo era il nono posto, ma...»

Igor Djuric e il suo Xamax sono pronti a rendere la vita dura ai bianconeri: «Facciamo sei punti e poi vediamo dove saremo»

L'OSPITE – ARNO ROSSINI
4 ore

«Che il Lugano sia disperato quanto lo Xamax»

Quella di Neuchâtel è LA partita per il Lugano, che si sta giocando la possibilità di qualificarsi per la prossima Europa League. Arno Rossini: «Celestini metta la lavagna in cantina»

SLOVACCHIA 2019
13 ore

Nei quarti sarà Canada-Svizzera

I canadesi hanno piegato 3-0 gli Stati Uniti chiudendo in vetta il Gruppo A. Nel Gruppo B la Russia fa 7 su 7: ko pure la Svezia (7-4). Ecco tutti gli accoppiamenti dei 1/4 di finale

SVIZZERA
13 ore

Addio a Lauda, il campione che visse due volte

Lo schianto del Nürburgring scalfì il suo volto, ma non la sua voglia di vincere. E di volare sempre più in alto

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report